Categorie

Michele Salazar

Editore: Giuffrè
Anno edizione: 2008
Pagine: XXI-112 p.
  • EAN: 9788814140174

Un cane che fiuta il petrolio, mettendo in movimento frenesie e speranze in una piccola comunità; un'insegnante che ingoia un'opera d'arte; un avvocato siciliano che sperimenta un processo di nuovo conio ed un suo collega di San Pietroburgo che vorrebbe avviare un'azione risarcitoria contro uno scrittore disattento; un commissario di polizia con l'hobby della cucina alle prese con un caso di difficile soluzione; e, infine, una sperduta isola alla ricerca della propria memoria, sono i temi delle novelle che un marocchino rinviene nel cassetto di un mobile della casa di riposo per avvocati in cui lavora, e che tenta di far pubblicare nel suo paese d'origine senza riuscirvi.
Il manoscritto torna quindi in Italia e finisce su una bancarella dove viene ritrovato e dato alle stampe.
Fantasia e invenzione, intessuti con il filo sottile dell'ironia e del surrealismo, si combinano e si intrecciano in forma di novelle, nelle pagine di Salazar, tenute insieme da un'idea forte che ne assicura l'unità, offrendo al lettore la piacevole occasione di evadere - se ne ha voglia - dalla stretta gabbia dell'esistenza.