Editore: Mondadori
Collana: Oscar classici
Anno edizione: 2001
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788804490852
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 7,22

€ 8,50

Risparmi € 1,28 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Serena

    28/10/2017 19:46:32

    Uno dei miei libri preferiti in assoluto. Molto triste ma anche profondo, struggente, evocativo, pieno di spunti di riflessione. La scrittura è molto raffinata e l'intera opera è permeata da un'atmosfera autunnale - come dice il titolo - e quindi sa di morte ma anche di rinascita. Ho trovato questo libro profondamente intimo, come se parlasse di me, come se parlasse dell'adolescente che ero quando lessi quest'opera per la prima volta e dell'adolescente che era Flaubert quando la scrisse.

  • User Icon

    edoardo elisei

    13/07/2006 12:09:03

    Bello... Una storia semplice ma scritta in maniera eccezionale. Flaubert è un maestro, e secondo me questo libro và letto.

  • User Icon

    silvio

    06/07/2006 04:25:24

    cé un istante nel distacco in cui la persona amata giá non é piú con noi. La bellezza di questa affermazione tocca la natura emotiva profonda di noi tutti viventi sofferenti e amanti di almeno una notte.

  • User Icon

    Jackal

    25/05/2006 15:27:29

    E' simile a Memorie di un pazzo, ma ne costituisce comunque un'evoluzione. Sentimenti che prima prorompevano ora sono più controllati e manipolati, viene introdotto un personaggio (la prostituta dal cuore buono) che è uno stereotipo della letteratura francese dell'Ottocento. Alla fine del libro entra in scena colui che ha trovato e pubblicato queste confessioni, facendo un po' da contraltare al protagonista e critcandolo per il suo stile. E' una prova ancora immatura, Flaubert ha fatto bene a non pubblicarlo, ancora doveva trovare la maturità e se stesso, ma comunque già si evidenzia uno stile che diverrà sublime negli anni a venire.

  • User Icon

    Nicola Vendramin

    07/09/2004 09:01:34

    Un grande flusso di coscienza per tutta la prima parte... Un romanzo di un dramma interiore. Per ciò che riguarda l'aspetto evenemenziale la trama è povera. Una lettura non facile. A volte privo di organicità. Sorprendente come di punto in bianco a scrivere, non sia più chi vive le vicende ma un terzo che avendo conosciuto il protagonista decide di finire la sua storia. In questa parte Flaubert fa anche una sorta di autocritica sullo stile da lui adottato fino a quel punto.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione