Numbers in the Dark

Numbers in the Dark

Italo CalvinoMartin McLaughlin

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Tim Parks
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 407,63 KB
  • EAN: 9780141889573
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 9,49

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Numbers in the Dark is a collection of short stories covering the length of Italo Calvino's extraordinary writing career, from when he was a teenager to shortly before his death. They include witty allegories and wise fables; a town where everything has been forbidden apart from the game of tip-cat; a pitiable tribe watching the flight paths of guided missiles from outside their mud huts; a computer programmer considering the possible sequence of a series of brutal acts; and dialogues with Henry Ford, a Neanderthal and the gloomy, overthrown Montezuma ...

Italo Calvino, one of Italy's finest postwar writers, has delighted readers around the world with his deceptively simple, fable-like stories. Calvino was born in Cuba in 1923 and raised in San Remo, Italy; he fought for the Italian Resistance from 1943-45. His major works include Cosmicomics (1968), Invisible Cities (1972), and If on a winter's night a traveler (1979). He died in Siena in1985, of a brain hemorrhage.

  • Italo Calvino Cover

    Figlio di due scienziati (il padre è agronomo, la madre biologa) nasce a Cuba dove i genitori dirigevano l'orto botanico di Santiago de las Casas, vicino a L'Avana. Tornata in Italia la famiglia, a Sanremo, frequenta le scuole nella città ligure e, terminato il liceo si iscrive ad Agraria, ma interrompe l'Università per evitare l'arruolamento forzato e dopo l'8 settembre si unisce alle brigate partigiane nella Brigata Garibaldi. Nel 1944 entra nel Pci e alla fine della guerra ne diventa militante attivo e Quadro. Si iscrive e si laurea alla facoltà di lettere di Torino e nel frattempo inizia a collaborare a riviste (fondamentale il rapporto con il Politecnico di Vittorini) e quotidiani. Entra a lavorare all'Einaudi e nel 1950 ne viene assunto definitivamente come... Approfondisci
| Vedi di più >
| Vedi di più >
Note legali