Nuova storia della filosofia occidentale. Vol. 1: Filosofia antica.

Anthony Kenny

Curatore: G. Garelli
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 27 novembre 2012
Pagine: XXX-368 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788806212230

70° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Filosofia - Storia della filosofia occidentale - Antica: fino al 500 d.C.

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
In questo libro si narra la vicenda della nascita della filosofia: il suo fiorire nel bacino del Mediterraneo e lo sviluppo di idee che avrebbero dato forma all'intera parabola del pensiero occidentale, nell'arco di tempo che va dal sorgere delle scuole presocratiche della Ionia e dell'Italia meridionale alla conversione di Agostino al cristianesimo. Al centro del racconto, come nella celebre raffigurazione della Scuola di Atene di Raffaello, si stagliano le due grandi figure di Platone e Aristotele: i due giganti che hanno posto le basi per il pensiero dei millenni successivi, e la cui influenza, nella mentalità e nella società odierne, si rivela ancora molto profonda. Questo primo volume della Nuova storia della filosofia occidentale è il frutto della lunga e approfondita attività di studioso del suo autore. Nella prima parte del libro (capp. I-II) Kenny colloca le figure dei filosofi nel loro contesto storico, spiegando la genesi del pensiero e l'onda d'urto esercitata da quelle idee. Nella seconda (capp. III-IX), la storia del pensiero antico è ricostruita attraverso una presentazione dei principali temi che lo hanno caratterizzato, e che sono alle radici della nostra civiltà.

€ 22,95

€ 27,00

Risparmi € 4,05 (15%)

Venduto e spedito da IBS

23 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luciano

    17/11/2014 22:03:27

    Per quel poco che me ne intendo mi sembra che l'autore tratti malissimo gli stoici, con supponenza e, a volte, con volgarità; una frase per tutte: " L'esistenza degli altri animali è poi finalizzata (dicono gli stoici) alla nostra nutrizione: scopo del maiale è produrre porchetta". Pierre Hadot, che affronta con serietà lo stoicismo, in libri, quali "La cittadella interiore" e il "Manuale di Epitteto", riconosce a questa corrente filosofica l'istituzione di esercizi spirituali utili alla formazione di uomini virtuosi e solidali con gli altri. A parte le contraddizioni che si possono riscontrare, ma che noia la filosofia trattata dall'autore come un teorema matematico, i libri di Seneca e i "Ricordi" dell'imperatore-filosofo Marco Aurelio sono fonte di riflessione e di consolazione anche per noi uomini di oggi. In fondo la filosofia deve aiutarci a vivere e ad essere migliori e gli stoici fanno, appunto, questo. Una notazione:l'autore cita spesso Carneade e, se fosse possibile, ne consiglierei la lettura a don Abbondio.

Scrivi una recensione