Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 maggio 2018
Pagine: 311 p., Brossura
  • EAN: 9788807890918
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Un nuovo Barnum. Una nuova visita guidata alle cose del mondo, e agli uomini che lo rendono abitabile, o semplicemente più riconoscibile. Baricco insegue il mondo, e induce i suoi lettori a partecipare la curiosità con cui va a stanare notizie, episodi, insistenze, personaggi, dibattiti, immagini. Stanando dice e dicendo mostra, con una varietà di accenti e di esposizione che, per citare una sua antica generosa ossessione, fa pensare al circo, al Barnum delle meraviglie. Ecco dunque un nuovo Barnum che si aggiunge ai due pubblicati negli anni novanta. Qui facciamo i conti con la riforma dello spettacolo, con la scuola come videogame, con la priorità delle storie, con il cantiere della Morgan Library di Renzo Piano, con la Cinquecento Miglia di Indianapolis, con le immagini di Vivian Maier, con le provocazioni di Houellebecq e l'eredità di Gabriel García Márquez. Una grande occasione per farsi sedurre, sorprendere, interrogare.

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    AdrianaT.

    06/04/2017 08:20:02

    Attaccata alla narrativa come una cozza agli scogli, mi ci voleva Baricco per convincermi a leggere un libro che è una raccolta di articoli da lui scritti in questi ultimi anni. Su temi vari e trasversali agli umani saperi ed esperienze; attualità costume Arte cultura politica e parecchio sport che, per me, non sapeva certo di fantastico. Tutti attraversati e tenuti assieme dalla sua passione ("cieca maleducata aggressiva vergognosa tranquilla"); alcuni belli/issimi, altri meno, alcuni imperituri, altri superati dal tempo e dai fatti; qualcuno saltato dopo le prime righe o abbandonato a metà. Certo, sempre supportati dalla sua competenza, ironia e scrittura e dalla sua 'intus-legere' che amo, specialmente quando parla di musica e libri (sempre e comunque i suoi piatti forti), e dalle sue visioni e suggestioni che apprezzo, e fra una corrida, una partita di calcio basket rugby e un circuito automobilistico, mi ha fatto sorridere il pensiero che Baricco, in effetti, come lui stesso ammette, è sì un tipo strano, ma neanche poi tanto: bene anche così. E se, per motivi x, proprio lui non lo digerite, fate finta che non sia lui, e, a seconda delle vostre di passioni, sceglietene e leggetene alcuni, o soltanto qualche pezzo qua e là perché, oggettivamente, un po' di mondo ve lo porta a casa.

Scrivi una recensione