Un' odissea. Un padre, un figlio e un'epopea

Daniel Mendelsohn

Traduttore: N. Gobetti
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 6 marzo 2018
Pagine: 320 p., Rilegato
  • EAN: 9788806231484

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Salute, famiglia e benessere personale - Famiglia e salute - Relazioni familiari - Relazioni intergenerazionali

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Un memoir raffinato e struggente che sa dare carne, sangue e pensiero all'universalità dei classici.

«Omero ha una definizione per coloro che si sanno esprimere in modo tanto ammaliante: hanno parole alate. Mendelsohn ha parole alate» - The Times

«Il viaggio complesso e multidimensionale di un padre e di un figlio, le loro peregrinazioni attraverso la vita e l'amore» - The New York Times Book Review

«Mendelsohn sa che c'è sempre una verità piú profonda da scoprire su coloro che pensiamo di conoscere meglio, noi stessi inclusi. La sua intelligenza scintilla a ogni pagina» - Los Angeles Review of Books

«Un libro riuscito e coraggioso, che è la dimostrazione della validità del messaggio più imperituro dell'Odissea, ovvero che l'intelligenza vale poco se non si allea con l'amore» - The Observer

Nel gennaio del 2011, al primo incontro del seminario sull'Odissea tenuto da suo figlio Daniel, mescolato alle matricole diciottenni siede Jay Mendelsohn, matematico e ricercatore scientifico all'epoca ottantunenne. «Sarà un incubo», pensa Daniel a fine mattinata, quando appare chiaro che Jay non si atterrà al ruolo di silenzioso uditore che aveva immaginato per lui. Il vecchio Mendelsohn è cresciuto nel Bronx ed era ragazzo durante la guerra. Detesta la debolezza e il raggiro, valuta le cose in base alla fatica per ottenerle e la sua sola fede è nelle scienze esatte. Non può non aver da ridire sulla figura di Odisseo, il polytropos, l'uomo dalle molte svolte, ma anche dai molti trucchi, lacrime, aiuti divini, donne. «Non capisco perché dovremmo considerarlo un grande erooooe», ripete Jay per lo stupore divertito degli studenti. Eppure, settimana dopo settimana, affronta le tre ore di viaggio da Long Island al Bard College per apprendere dalla voce di suo figlio delle Vacche del Sole e di Penelope e del nostos. E va oltre: quando Daniel, quasi per gioco, gli propone una crociera nel Mediterraneo che ripercorra i luoghi dell'epopea, Jay acconsente. Per Daniel è un'esperienza pregna di rivelazioni: per mano a suo padre capisce appieno lo sgomento dell'Ade; nei ricordi coniugali del vecchio genitore ritrova la forza dell'homophrosynē, il «pensare allo stesso modo», e in quell'uomo inaspettatamente tanto aperto e socievole, in classe come a bordo, non riconosce forse un Odisseo dalle molte svolte? Di certo è un Laerte, il cui corpo caduco presenterà il suo conto di lí a breve. «Ma la nostra odissea l'avevamo vissuta, – osserva Daniel prima che accada, – per la durata di un semestre avevamo navigato insieme, per cosí dire, attraverso quel testo, un testo che a me – e ai lettori con lui – sembrava sempre piú relativo al presente e meno al passato»

€ 17,00

€ 20,00

Risparmi € 3,00 (15%)

Venduto e spedito da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabrizio

    23/09/2018 12:55:41

    Il libro è un omaggio alla memoria del padre dell'autore e all'Odissea, capolavoro della letteratura antica approfonditamente studiata da Mendelsohn, che condivide con noi segreti e suggerimenti per interpretarla. Pensavo fosse ostico per me, che non sono un classicista e, con mio grande rammarico, non ho mai studiato la lirica greca, ma ho avuto grazie a questo libro una mia rivincita. Mendelsohn semplifica ma non spreca il discorso di Omero, lo rende popolare ed accessibile e ci fa prendere parte ad una grande tradizione antica millenni, che parte dalla Biblioteca di Alessandria fino al libro in questione. Infine vorrei sottolineare quanto questa analisi e critica letteraria non si svolge al freddo di un laboratorio per essere ispezionata. É arguta, riprende lo stesso stile in navigazione della struttura di Omero, quello della struttura ad anello, che viene compiuta col segno finale che troviamo nelle ultimissime pagine. Ma soprattutto è calda, è emotiva, è intima e ci lascia interrogare sul nostro rapporto padre-figlio, una storia comune a noi quanto a Telemaco e Odiesseo, o a Daniel e Jay. Quello di Mendelsohn, è sicuramente uno, se non "il", tra i miei romanzi preferiti.

  • User Icon

    Monica67

    20/09/2018 06:16:29

    Seminario che l'autore tiene sull'Odissea con il padre tra gli studenti e del viaggio fatto dai due nei luoghi descritti. Lettura non facile, per appassionati di cultura classica.

  • User Icon

    edi

    19/09/2018 12:58:42

    Libro sorprendente, con una serie di riflessioni sulle figure di padre/figlio che lasciano il segno. finale forse scontato ma nulla toglie alla validità del testo e delle riflessioni che induce a fare.

  • User Icon

    And the Oscar goes to ….

    13/04/2018 18:58:56

    Abbandonato dopo una settantina di pagine per una questione di gusto personale. Grande spazio e approfondimenti sull'opera di Omero e molto meno alla storia dei due protagonisti. Interessante, ma i gusti sono gusti. A chi piacciono i saggi, a chi la narrativa.

  • User Icon

    Mauro

    27/03/2018 17:23:21

    Non è soltanto un libro, ma anche un seminario scritto sul classico per eccellenza, “L’Odissea”. È una lettura approfondita sulle relazioni umane, sul viaggio e sul ritorno. Ho centellinato questo libro con il desiderio di non poterlo finire mai. Scrittura brillante, emozionante; approfondimenti continui, sguardi sulla storia e sui suoi protagonisti. E poi la relazione tra Daniel e suo padre, un rapporto che non stanca mai, ironico e profondo. Libro da leggere e far leggere.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione