L' officina della guerra. La grande guerra e le trasformazioni del mondo mentale

Antonio Gibelli

Edizione: 3
Anno edizione: 2007
In commercio dal: 31 ottobre 2007
Pagine: 300 p., Brossura
  • EAN: 9788833918211
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Indagare sul processo di adattamento di milioni di uomini alla realtà della Grande Guerra - una guerra smisurata, radicalmente nuova, la prima guerra tecnologica di massa - è l'obiettivo che si pone l'autore per capire il primo conflitto mondiale e i mutamenti che segnarono l'avvento della modernità. Il libro non si occupa dell'"esperienza di guerra" in senso circoscritto. Ciò di cui milioni di uomini fecero simultaneamente esperienza tra il 1914 e il 1918 non era solo la guerra, ma il mondo moderno: un mondo pienamente pervaso dall'industrialismo e dai principi di efficienza e standardizzazione, in cui lo Stato si insediava capillarmente nella vita privata e nell'interiorità di ciascuno mobilitando sentimenti, immagini, nuove forme di comunicazione. Un mondo in cui si affermavano la scrittura e la fotografia, il grammofono e il cinema. L'esperienza della guerra è perciò vista in stretto contrappunto con quella del lavoro: il lavoro della guerra era una nuova manifestazione delle condizioni del lavoro nella società industriale. Strumenti essenziali per quest'analisi sono le testimonianze scritte (epistolari, diaristiche, memorialistiche) dei fanti e accanto a esse, intrecciate con la memorialistica colta, le testimonianze di medici, psichiatri, psicologi che permettono non solo di esplorare il versante traumatico del conflitto, ma di penetrare nella loro soggettività e di delineare i contorni di quel "mondo nuovo". Questa terza edizione è arricchita da un saggio inedito dell'autore.

€ 14,62

€ 19,50

Risparmi € 4,88 (25%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sabrina Poggi

    04/01/2018 20:40:52

    Pagine suggestive che illustrano i cambiamenti provocati dalla guerra sulla percezione della realtà (frantumata ormai), sul linguaggio che si arricchisce di termini medici( prontamente assimilati per simulazioni verosimili di malattie), sulla percezione dell'esperienza vissuta di fronte all'esperienza trasmessa. Bello.

  • User Icon

    saudo

    19/04/2015 19:27:13

    Bel libro che analizza gli effetti della Grande Guerra come inizio della trasformazione mentale dell'uomo moderno.

Scrivi una recensione