L' ombra del commissario Sensi

Susanna Raule

Editore: Salani
Formato: PDF con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 621,79 KB
  • Pagine della versione a stampa: 298 p.
    • EAN: 9788862566667
    Disponibile anche in altri formati:

    € 5,99

    Venduto e spedito da IBS

    6 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Mariflo

      03/01/2016 18:08:20

      Sono piuttosto delusa da questa lettura, soprattutto dalla seconda parte. Protagonista non credibile (per i miei gusti), storia tenuta in piedi per forza, un po' di refusi qua e là, un "gli" al posto di un "le", un "piuttosto di" in luogo di un "piuttosto che" e, nella versione ebook, inizio frasi senza la maiuscola... Non sono curiosa di leggere i libri successivi.

    • User Icon

      Megant

      30/12/2014 21:30:31

      Il commissario Sensi è un commissario completamente diverso da tutti quelli già letti fino ad ora, sicuramente appartenente molto di più alla categoria dell'antieroe che dell'eroe classico!! Però ci si affeziona a lui e pur sfiorando sovente l'improbabile, la prima sensazione appena ho finito il libro è stato di vuoto, di non voler lasciare andare questo personaggio, di volerne leggere ancora e ancora, infatti la prima cosa che ho fatto è stato cercare se esiste un secondo volume sulle sue gesta. E siccome esiste, sicuramente me lo compro!! Sicuramente quello che colpisce di più è il personaggio principale ma sono ben caratterizzati anche i personaggi secondari e la trama non si può di certo definire prevedibile!!Libro non adatto agli impressionabili né alle fanciulle dal cuore tenero ;)

    • User Icon

      lettrice_4756

      21/10/2014 14:22:07

      Ma per favore. Non c'è un solo dialogo che risulti vagamente credibile! L'indagine praticamente non c'è, quindi non aspettatevi un giallo ma una specie di fantasy gotico, che ha anche la pretesa di far ridere. Un mescolone di generi senza né capo né coda insomma. Il personaggio principale voleva essere originale?ma per carità,ormai il bello e dannato sciupafemmime dall'umorismo pungente sa solo di stantio. Soldi sprecati.

    • User Icon

      Maria

      16/04/2013 12:41:06

      Un libro che si fa leggere volentieri e che ti tiene incollato, come si suol dire, alla pagina e alla successiva. Interessanti sono lo sdoppiamento del personaggio, che incute una sorta di paura primordiale, e la città - fra odori e parcheggi. Forse sarebbe stato necessario un editing più accurato per i refusi.

    • User Icon

      Garibotti Rossano

      04/11/2012 20:50:16

      C'è di sicuro lo stile, poi l'ambientazione e i personaggi. La storia è intrigante e l'umorismo è sempre efficace: il commissario Sensi ha i numeri per riuscire e piacere. Però in un giallo l'evoluzione della storia - e il finale - valgono una discreta fetta del libro, e qua il romanzo accusa - nelle ultime 8o/100 pagine - alcune battute a vuoto (ripetizioni) e uno svuluppo/finale non all'altezza; anche lo 'sdoppiamento' del commissario non è proposto in maniera così efficace.

    • User Icon

      Anna Maria Fabiano

      21/09/2012 20:32:06

      Una figura "originale" quella di Ermanno Sensi. Alla fine gli vuoi bene, perché segui i suoi strani percorsi mentali, e soprattutto vuoi bene alla sua ombra, che alla fine diventa Ombra, in una sapiente personificazione. La storia che si dipana man mano ti porta dentro Spezia, ti fa respirare la sua atmosfera e i suoi odori e ti fa sentire parte integrante del suo pubblico umano. A volte sei là anche tu, lettore nascosto fra gli avventori di un locale qualunque, oppure sei alla ricerca spasmodica di un parcheggio...La suspance non manca, ovviamente, ma quello che soprattutto, a mio avviso, è la chiave di lettura del libro e dello stile dell'autrice è l'ironia. Un'ironia che stempera il macabro di certe scene, che pervade ogni riga e che soprattutto si ciba di "intelligenza". Complimenti a Susanna e alla sua affermazione nell'ambito del torneo IOSCRITTORE.

    • User Icon

      lisa

      07/09/2011 16:03:32

      Bellissimo romanzo, originale, intelligente, divertente, ben scritto. Ha qualcosa del surrealismo di Fred Vargas anche se qui c'è più ironia. Brava Susanna Raule, il premio del torneo letterario di Io scrittore è pienamente meritato.

    • User Icon

      Daniele

      07/07/2011 01:07:37

      libro interessante, se l'autrice migliora un po' nei dialoghi, frequentemente banali e poco spiritosi, ha una buona capacità di intreccio e con un'idea di fondo, che non vi posso svelare ovviamente, davvero originale. Aspetto una seconda puntata un po' più curata, però promette bene. Speriamo che mantenga la promessa Consigliabile, comunque...........

    Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione