Opere da camera con viola - CD Audio di Bohuslav Martinu

Opere da camera con viola

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Bohuslav Martinu
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Supraphon
Data di pubblicazione: 2 settembre 2008
  • EAN: 0099925395223

€ 27,50

Punti Premium: 28

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
CD
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Se Bohuslav Martinusi dedicò con passionealle brillantisonorità del violinofin dai suoi esordi dicompositore, la violacomparve solo nelleopere della suaestrema maturità.Secondo alcuni musicologi,Martinuavrebbe ravvisato nella viola lo strumento più appropriatoper esprimere i sentimenti dolenti che caratterizzaronogli ultimi anni della sua vita. In queste opereun ottimismo dal sapore intensamente mozartianoe una brillante vitalità si inseriscono armoniosamentein atmosfere liriche e nostalgiche e nella foga ‘ceca’dei motivi tratti dai canti popolari boemi, quasi fosserorimembranze di una lontana gioventù e del suopaese natale. La struttura trasparente dei tre Madrigalie del Duetto n. 2 lasciano spazio all’intenso lirismodella Sonata per viola e pianoforte, mentre nei lavoricameristici la viola riveste un ruolo di minore importanza,limitandosi ad aggiungere una sfumatura alsuono d’insieme, come si può notare soprattutto nelSestetto. Il violista Alexander Besa è un solista di notevoletalento, che vanta al suo attivo numerose incisionipremiate dalla stampa internazionale. Questodisco ci consente di ascoltare quello che può essereconsiderato uno dei più promettenti musicisti cechidell’ultima generazione.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Bohuslav Martinu Cover

    Compositore ceco. Compiuti gli studi a Praga, dove fino al 1923 fu violinista dell'Orchestra filarmonica, si perfezionò a Parigi con Roussel. Dopo vari soggiorni negli Stati Uniti e un periodo di insegnamento a Praga (1946-48), nel 1957 si stabilì in Svizzera. Nella sua produzione confluiscono influssi eterogenei, dalla musica nazionale all'impressionismo francese e al neoclassicismo stravinskiano, dalle danze e dai canti negro-americani alla tecnica e alla sintassi del jazz. Il suo linguaggio risulta pertanto eclettico, con una marcata tendenza a un contrappuntismo denso e vigoroso di segno neobarocco. La sua folta produzione comprende, fra l'altro, una decina di opere teatrali, tra cui Julietta (1938), La commedia sul ponte (originariamente per la radio, 1937), Il matrimonio (per la televisione,... Approfondisci
Note legali