Opere per Pianoforte vol.4

Interpreti: Louis Lortie
Supporto: CD Audio
Numero dischi: 1
Etichetta: Chandos
Data di pubblicazione: 22 aprile 2015
  • EAN: 0095115185223
pagabile con 18App

Articolo acquistabile con 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 19,71

€ 21,90

Risparmi € 2,19 (10%)

Venduto e spedito da IBS

20 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
Descrizione
Questo disco rappresenta il quarto volume dell’integrale delle opere per pianoforte di Fryderyk Chopin affidata dalla Chandos a Louis Lortie. In particolare, questo disco dimostra meglio di qualsiasi parola come il grande compositore polacco seppe elevare il valzer a vera forma d’arte, portandolo dal rango di danza da salotto che esprimeva la realtà sociale dei primi decenni del XIX secolo a lavoro degno di essere presentato ai livelli più alti e addirittura di essere pubblicato. Negli anni Venti, il periodo che vide la sua formazione di compositore, Chopin considerò il valzer in maniera alquanto pragmatica come uno strumento per affermarsi nei salotti dei membri dell’aristocrazia e della buona borghesia, ma nel decennio successivo i soggiorni a Vienna e a Parigi lo convinsero che questo genere meritava una considerazione di gran lunga maggiore, quella che in genere si riservava alle più raffinate forme d’arte. Dalle atmosfere vivaci degli inviti introduttivi alla danza alle sezioni più poetiche e sentimentali, Chopin seppe esprimere con grande intensità l’anima più profonda del valzer, spaziando dai toni malinconici (rappresentati dalle tonalità di si minore, la bemolle maggiore e fa minore), alle atmosfere delle sale da ballo (mi maggiore), dagli spunti vivaci (re bemolle maggiore) alle reminiscenze dei Ländler (la bemolle maggiore, unico valzer di Chopin composto nel ritmo di tre ottavi) e dalle immagini drammatiche (mi minore) a quelle brillanti (sol bemolle maggiore). Anche i notturni affondano le loro origini nel repertorio da salotto. In particolare, il notturno deriva da un genere vocale affine alla romanza solistica, che godette per qualche tempo di una grande popolarità tra i Liebhaber – dilettanti di musica viennesi – per il fatto di offrire la possibilità di cantare duetti. Grazie a questa integrale Louis Lortie si è conquistato la fama di «interprete chopiniano di assoluto riferimento» (BBC Music Magazine).