Our mutual friend

Our mutual friend

Dream ClassicsCharles Dickens

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: StreetLib
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
  • EAN: 9788826484204

€ 0,99

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A satiric masterpiece about the allure and peril of money, Our Mutual Friend revolves around the inheritance of a dust-heap where the rich throw their trash. When the body of John Harmon, the dust-heap’s expected heir, is found in the Thames, fortunes change hands surprisingly, raising to new heights “Noddy” Boffin, a low-born but kindly clerk who becomes “the Golden Dustman.” Charles Dickens’s last complete novel, Our Mutual Friend encompasses the great themes of his earlier works: the pretensions of the nouveaux riches, the ingenuousness of the aspiring poor, and the unfailing power of wealth to corrupt all who crave it. With its flavorful cast of characters and numerous subplots, Our Mutual Friend is one of Dickens’s most complex—and satisfying—novels.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Charles Dickens Cover

    Charles John Huffam Dickens è stato uno scrittore, giornalista e reporter di viaggio britannico. Nacque a Portsmouth nel 1812 ma si trasferì ben presto a Londra dove visse fino alla sua morte, nel 1870. I nonni paterni erano stati domestici presso famiglie della nobiltà; il nonno materno, colpevole di appropriazione indebita, s’era sottratto all’arresto con la fuga. Nel 1824 il padre, un modesto impiegato con gusti e abitudini superiori alle sue possibilità, fu rinchiuso per debiti nelle carceri londinesi di Marshalsea e il piccolo Charles, interrotti gli studi, venne messo a lavorare per sei mesi in una fabbrica di lucido per scarpe. Questa precoce esperienza di miseria, umiliazione e abbandono (anche dopo la scarcerazione del padre, la madre aveva... Approfondisci
Note legali