Il padrino. Parte terza

(The Godfather, Part III)

Titolo originale: The Godfather, Part III
Paese: Stati Uniti
Anno: 1990
Supporto: DVD

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
Descrizione
Colto dal rimorso, l'erede della fortuna dei Corleone decide di liquidare tutto il proprio impero e di ripulirsi la coscienza e il patrimonio facendo affari con una finanziaria legata al Vaticano. Seguito di "Il padrino" 1971. "Il potere non si può dare, si deve prendere".

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Pinu Pè

    07/09/2011 18:00:12

    Se discostato dai primi due capitoli possiamo parlare tranquillamente di capolavoro. Del resto è inevitabile il confronto e per questo spesso si parte prevenuti nel giudicarlo. Insieme a Il Camorrista di Tornatore è il più bel film sulla mafia(italiana) girato a cavallo tra gli anni 80 e 90. Interessante l'idea del regista di inserire nella trama quegli scandali e intrighi politici che colpirono l'Italia di fine anni 70 (il caso Calvi, la P2, la morte di papa Luciani....).

  • User Icon

    mr.00x

    05/09/2009 14:03:01

    non sarà al pari degli altri due ma resta comunque un bel film

  • User Icon

    Alessandro

    05/06/2008 00:26:47

    Il film in sé non sarebbe neanche così brutto. Però si presenta come terzo capitolo di una saga che nei primi due ha dato veramente troppo. Decisamente evitabile.

  • User Icon

    *Sir Psycho Sexy*

    13/09/2007 11:30:47

    ce n'era proprio bisogno???il film è piuttosto noioso e non sarebbe neanche brutto, ma in confronto ai due precenti capolavori ne è quasi un insulto...

  • User Icon

    Nicola Carpentiero

    03/01/2007 00:49:40

    Ho visto la serie completa de Il Padrino e debbo dire che a impressionarmi è stata proprio quest'ultima parte e non solo per la straordinaria genialità di Coppola di firmare l'ennesimo capolavoro, ma perché, a mio parere, solamente in quest'ultimo film la trilogia trova un compimento significativo, iscrivibile in un epico affresco d'insieme. Già nei due precedenti film venivano fuori temi quali il bene, il male, il potere, l'ambizione, l'amore, l'amicizia, la vendetta, l'onore, la tradizione... Eppure è per l'appunto nell'ultima parte che il protagonista della saga Michael Corleone - tragico eroe nell'ipocrita società moderna - sembra comprendere che quello per cui ha dato l'anima in tutta una vita, e cioè la consolidazione del potere mafioso, ha in definitiva finito per privarlo di un'anima, distruggendo quelli che egli avrebbe voluto preservare dalla corruzione di una società violenta e arrogante: le persone care, coloro che con un amore limpido e incondizionato danno sostegno e senso all'umana esistenza. Quel potere che egli ha così caparbiemente e tenacemente persiguito e cavalcato, finirà per diventare un'asfittica, desolata e desolante cella. Emblematica è la scena finale in cui un Michael anziano, fragile, moribondo, solo e assediato dai ricordi, vede scorrere davanti a sé, come in un film, frammenti, schegge di un passato irrecuperabile: le immagini delle persone che lo hanno amato. E che, a modo suo, ha amato. Per concludere: consiglio la visione della trilogia a tutti. E' un capolavoro assoluto di ineguagliata profondità. Un saluto a tutti. Nicola

  • User Icon

    pieropelu

    14/12/2006 19:29:09

    Un buon film e niente di più. La Parte I e II sono lontani anni luce. Le splendide musiche non bastano a risollevare la parte piu brutta della saga. Al Pacino degli anni 70 era un altra cosa, e un altra cosa era a quei tempi Michal Corleone (per come veniva inteso dal regista e interpretato dal più grande attore di tutti i tempi). La terza parte sembra una scopiazzata in chiave moderna delle prime 2. Sinceramente sto Andy Garcia non è il grande attore che si vuole far credere e il siciliano non lo sa proprio fare. Mi viene da piangere se solo penso alle interpretazioni di Marlon Brando Robert Duvall e Robert De Niro e guardo questo film. Per fortuna che c'è rimasto Alfredo.

  • User Icon

    Gianfranco

    03/12/2006 16:16:58

    Una grandissima delusione. Dopo il Padrino I e II si poteva evitare di girare questa oscenità. Una trama senza alcuna fantasia che copia palesemente la realtà italiana ( La Loggia massonica P2,Calvi, Gelli, Marcinkus) forse sperando che il pubblico ( specialemente quello americano ma purtroppo anche quello italiano) non lo capisca. Unica nota positiva Andy Garcia.

  • User Icon

    maria grazia

    07/07/2006 01:11:47

    sarà che amo particolarmente i film di mafia, o forse il fascino di al pacino,lo sguardo di robert de niro,o la forza di marlon brando, o magari la bellezza di andy garcia...ma devo dire che è uno dei miei film preferiti e credo anche uno dei più belli della storia del cinema e anche la più bella trilogia in assoluto (altro che matrix o signore degli anelli)..non è mai noioso,è emozionante,il cast è spettacolare..da non perdere per chi non l'ha ancora visto e da rivedere per quelli come me...che li conoscono a memoria (letteralmente)

  • User Icon

    Mali

    31/03/2006 21:29:00

    un altro capolavoro che ho visto è questo film, poi se ci sono Al pacino e Andy Garcia...pensavo che questo film era una palla allucinante ma meno male che mi sono ricreduta...I Love Pacino.

  • User Icon

    luca

    10/11/2005 23:18:26

    Qualcuno l' aveva descritto come una presa in giro... altri come un assoluto capolavoro. Io ne sono rimasto affascinato perchè mi ha aiutato a capire che la mafia è un fenomeo più culturale che d' azione. Tecnicamente è inferiore ai suoi precedenti, ma fotografie, musiche e Al Pacino sono splendidi.

  • User Icon

    antonio

    19/10/2005 11:20:49

    quando gli italiani ci si mettono sono superbi, realizzano opere d'arte insuperabili che possono solo essere ammirate, con tentativi vani di imitazione. Mettiamola così: facciamo scuola!!! tonino vessi

  • User Icon

    elisa

    12/09/2005 14:19:16

    ne sono rimasta come dire ossessionata da questo capolavoro....lo sogno di notte e quasi quasi mi sposo io maicheal

  • User Icon

    Gemini

    11/09/2005 01:08:57

    Mi dispiace dover sconfessare quanti si sono entusiasmati. Il film è bello ma è sicuramente il più debole della saga. Diversa è l'ambientazione e anche l'età degli interpreti, sembra che il tempo abbia portato via la magia e lo smalto dei primi due capitoli della trilogia.Spargimenti di sangue a ripetizione, scene scontate e troppa lentezza intorpidiscono il film che ha comunque il merito di mostrarci ancora una volta la grandezza di Al Pacino e le buone interpretazioni dei comprimari come Andy Garcia (comprimari nel senso che qui, più che negli altri due film, l'unico indiscusso protagonista è Michael:eclissato don vito è lui l'unico Padrino). Indiscutibile comunque il fascino del film e lo splendore delle musiche

  • User Icon

    Carmine

    26/06/2005 19:10:54

    Il più grande capolavoro cinematografico mai realizzato!!Come le canzoni di Celentano scritte 30 anni fa e sempre attuali,il Padrino,specie la terza parte,è e sarà sempre attuale,per non parlare delle musiche di cui io ho tutti e tre i cd.Ancora,la colonna sonora principale è da sempre la mia unica suoneria sul cellulare,ovviamente da quando sono usciti i cellulari compatibili.GRANDE GRANDE GRANDE.

  • User Icon

    Don Vito Corleone

    01/06/2005 17:32:09

    Grandioso film. Grande Al Pacino anche più che nella parte seconda e meravigliosa Sofia Coppola.

  • User Icon

    Adrian

    25/05/2005 23:45:30

    Fine della saga. Nel 1990 la serie assume connotati meno leggendari dei precedenti episodi, ma non toglie nulla al nobile risvolto che Coppola offre di Corleone. Svanisce quella figura mitica che creò il successo dei Corleone, ancorata ad elementi di violenza ed eroismo. Caratteristiche che valsero a Coppola negli anni '70 l'accusa di aver mitizzato la mafia. Quì il padrino è un personaggio equilibrato, piegato psicologicamente, perseguitato dagli spettri del passato e da altri, nuovi e più potenti. Abdicherà il suo trono. Grande interpretazione di Andy Garcia. La regia è ottima, come sempre. Fuori luogo i paragoni con i precedenti.

  • User Icon

    SENTENZA

    18/03/2005 23:24:39

    uN' ESISTENZA SPORCA ED UNA CONFESSIONE DI MEZZO... MA MICHEAL NON SI PENTE. L' URLO FINALE ALLA MORTE DELLA AMATISSIMA FIGLIA DICE TUTTO: ANCHE I PIù APPARENTEMETE " FORTI", PRIMA O POI, CEDONO, COME CEDE LA SAGA DEL PADRINO.

  • User Icon

    Ivano

    15/02/2005 15:09:56

    Film meraviglioso che esplora un altro livello di mafia. La storia è scritta da gente che la conosce... la storia! Da vedere e riflettere

  • User Icon

    PAVEL28

    28/12/2004 14:28:08

    Il più bel film di Mafia mai uscito fino ad oggi,il migliore della Trilogia. Un capolavoro assoluto che merita di essere visto.

  • User Icon

    Fab

    14/12/2004 18:49:45

    Sicuramente il meno bello della trilogia, ma comunque un grandissimo film, dove i protagonisti (michael su tutti) riflettono sulla storia e cercano di cambiare una realtà immutabile. la fine della saga

Vedi tutte le 21 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: Paramount Home Entertainment, 2012
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 164 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital Surround);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese
  • Formato Schermo: 1,78:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici: commento del regista Francis Ford Coppola
  • Allegati: altro: poster, cartoline da collezione