Salvato in 7 liste dei desideri
scaricabile subito scaricabile subito
Info
Il palazzo degli specchi
4,99 €
EBOOK
Dettagli Mostra info
Il palazzo degli specchi 50 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
4,99 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
4,99 € Spedizione gratuita
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Il palazzo degli specchi - Anna Nadotti,Amitav Ghosh - ebook
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Chiudi

Informazioni del regalo

Descrizione

Nel novembre del 1885, quando giunge a Mandalay, Rajkumar ha undici anni e lavora come aiutante e garzone su un sampan. Dopo aver risalito l'Irrawaddy dal golfo del Bengala, la sua barca si è dovuta fermare per riparazioni e il ragazzino indiano si è spinto per un paio di miglia nell'entroterra ed è arrivato nella capitale del regno di Birmania. Vi è arrivato nei giorni della fine del regno. La casa reale ha chiamato i sudditi a combattere contro gli eretici e i barbari kalaa inglesi, per difendere l'onore nazionale e «avviarsi sul cammino che conduce alle regioni celesti e al Nirvana». Ma gli inglesi hanno la più grande flotta che abbia mai navigato un fiume, cannoni che possono abbattere le mura di pietra di un forte, fucili a retrocarica, mitragliatrici a ripetizione, e tre battaglioni di sepoy temprati da mille battaglie. Il 14 novembre del 1885 hanno varcato il confine e due giorni più tardi si sono impadroniti degli avamposti di Nyaungbinmaw e Singbaungwe e hanno distrutto a cannonate il forte di Myingan con una precisione impeccabile, senza perdere neppure un soldato. L'esercito birmano si è disintegrato, i soldati sono fuggiti sulle montagne con le armi, due ministri hanno fatto a gara nel tenere sotto sorveglianza la famiglia reale, e il popolo di Mandalay si è riversato nel palazzo reale saccheggiando e mettendo a soqquadro ogni cosa. Rajkumar si aggira ora nel vastro atrio al centro della cittadella, in quello che tutti chiamano il Palazzo degli specchi, con le sue pareti di cristallo lucente e i soffitti rivestiti di specchi, e guarda stupito la gente staccare decorazioni, rompere preziose cassette delle offerte, estrarre pietre dure dal pavimento di marmo, portarsi via intarsi d'avorio dalle cassapanche di legno. In questi giorni, però, in cui finisce il regno birmano e decade lo splendore dell'orgogliosa famiglia reale, si innalza anche la fortuna di Rajkumar. Nell'arco di sessantanni, Rajkumar diventerà ricco grazie al commercio di legname, perderà tutto durante la guerra e, rifugiato a Calcutta nei giorni della sua vecchiaia, rimpiangerà il «paese doro» della sua giovinezza. Romanzo epico, indimenticabile affresco di un secolo di storia nelle ex colonie britanniche, Il Palazzo degli specchi è una di quelle rare opere in cui si schiude «l'incanto di mondi lontani» (The Times). Vincitore del Premio internazionale per la fiction alla Fiera di Francoforte «L'avvincente storia di un mondo in transizione, fatta vivere attraverso personaggi che amano e soffrono con pari intensità». J.M. Coetzee «Non dimenticherò mai il giovane e il vecchio Rajkumar, Dolly, la principessa, le foreste, la violenza che crea famiglie e guerre. Un romanzo meraviglioso. Una storia incredibile». Grace Paley
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

Testo in italiano
Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
663,62 KB
637 p.
9788854513570

Valutazioni e recensioni

3,95/5
Recensioni: 4/5
(9)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(2)
3
(1)
2
(2)
1
(0)
Rigus68
Recensioni: 5/5

E’ un romanzo, scritto molto bene, che intreccia vite individuali, matrimoni, nascite, morti, a guerre, invasioni di colonizzatori britannici, fino alla fine della seconda guerra mondiale (WWII) per finire con ricerche storiche che ci portano fino alla Birmania oppressa dal regime dittatoriale e alla ribelle Aung San Suu Kyi confinata nella sua villa per dieci anni ma amata ed ammirata dai suoi compatrioti. Ci sono almeno due importanti lezioni da apprendere, ben approfondite dallo scrittore. La prima è l’avidità spaventosa con cui il colonialismo britannico ha cercato di sottomettere quasi metà del mondo, chiamando pomposamente il suo impero “Commonwealth”. In realtà il “benessere” non era comune, ma solo appannaggio del conquistatore britannico, abilissimo nell’usurpare il potere locale e a depredare ogni nazione delle sue ricchezze. Paradigmatica è la descrizione inziale della detronizzazione del povero re Thebaw e della regina Supayalat: non aveva nulla a che vedere con la liberazione del popolo birmano da un regime oppressivo, bensì era spinta dallo spirito di rapina degli inglesi, che volevano impadronirsi delle ricchissime foreste di alberi di tek, di cui iniziarono un massicci e dissennato sfruttamento. La seconda lezione è il fatto di averci svelato come mai, nei secoli le perdite nei loro eserciti siano state così esigue. Questo vale anche per WWII, in cui appena 300 mila soldati inglesi persero la vita. Mandavano in prima linea le truppe dei regni conquistati, in primo luogo le truppe indiane, che portavano alla vittoria con altissimi contributi di sangue. Il conquistatore britannico stava nelle retrovie a dirigere le operazioni. C’è pure un terzo aspetto: il fatto che proprio durante gli scontri con i giapponesi nel Sud-Est asiatico proprio le truppe indiane abbiano iniziato a prendere coscienza del loro stato di “carne da macello” delle truppe britanniche e abbiano iniziato a prendere coscienza del loro stato di servitù e a ribellarsi.

Leggi di più Leggi di meno
silvia
Recensioni: 2/5

"Il palazzo degli specchi" inizia come un romanzo rosa, si arena a metà trasformandosi in un confuso elenco, e termina con un telegrafico compendio di storia della Birmania. Le descrizioni dei personaggi scivolano via senza appigliarsi a nulla, restano figure anonime, stentano a prendere forma. Ho faticato non poco a finirlo, era dai tempi di scuola che non mi capitava di controllare di continuo quante pagine mancassero alla fine del libro. Resta l'impressione di avere letto un romanzo dispersivo, molto meno incisivo rispetto a quello di cui si parla nel riassunto della trama in copertina. Peccato, sicuramente non si tratta di un romanzo senz'anima, si avverte una passione spontanea che affiora comunque nonostante il risultatato.

Leggi di più Leggi di meno
simona
Recensioni: 5/5

Sono una sostenitrice di questo grandissimo scrittore ed " Il palazzo degli specchi" è il romanzo che ho preferito. Molti ritengono Ghosh troppo descrittivo, ma grazie a questa sua caratteristica, nonostante abbia letto questo libro diversi anni fa, ho ancora vivide le immagini di Mandalay, del palazzo reale e dell'atmosfera che lui ha saputo creare. Consiglio questo libro a tutti quelli che vogliono immergersi nell'incanto di mondi lontani.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,95/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(4)
4
(2)
3
(1)
2
(2)
1
(0)

Conosci l'autore

Amitav Ghosh

1956, Calcutta

Scrittore, giornalista e antropologo indiano. Ha studiato a Oxford e vive tra la sua città natale e New York. Considerato «uno dei più grandi scrittori indiani» (la Repubblica), è autore di numerosi libri di cui si citano: Il cerchio della ragione (Garzanti, 1986), Le linee d’ombra (Einaudi, 1990), I fantasmi della signora Gandhi (Einaudi, 1996). Per Neri Pozza ha pubblicato: Il paese delle maree (2005, 2015), Circostanze incendiarie (2006), Il palazzo degli specchi (2007), Il cromosoma Calcutta (2008), Mare di papaveri (2008, 2015), Il cromosoma Calcutta (2008), Lo schiavo del manoscritto (2009), Il fiume dell'oppio (2011), Diluvio di fuoco (2015), La grande cecità (2017), L'isola dei fucili (2019).

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Compatibilità

Formato:

Gli eBook venduti da la Feltrinelli.it possono avere due diversi formati, ePub o PDF, e possono essere protetti da Adobe DRM. In caso di download di un file protetto da DRM si otterrà un file in formato .acs, (Adobe Content Server Message), che dovrà essere aperto tramite Adobe Digital Editions e autorizzato tramite un account Adobe, prima di poter essere letto su pc o trasferito su dispositivi compatibili.

Compatibilità:

Gli eBook venduti da la Feltrinelli.it possono avere due diversi formati, ePub o PDF, e possono essere protetti da Adobe DRM. In caso di download di un file protetto da DRM si otterrà un file in formato .acs, (Adobe Content Server Message), che dovrà essere aperto tramite Adobe Digital Editions e autorizzato tramite un account Adobe, prima di poter essere letto su pc o trasferito su dispositivi compatibili.

Cloud:

Gli eBook venduti da la Feltrinelli.it possono avere due diversi formati, ePub o PDF, e possono essere protetti da Adobe DRM. In caso di download di un file protetto da DRM si otterrà un file in formato .acs, (Adobe Content Server Message), che dovrà essere aperto tramite Adobe Digital Editions e autorizzato tramite un account Adobe, prima di poter essere letto su pc o trasferito su dispositivi compatibili.

Clicca qui per sapere come scaricare gli ebook utilizzando un pc con sistema operativo Windows

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore