Traduttore: M. C. Pietri
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2002
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 febbraio 2002
Pagine: 301 p.
  • EAN: 9788850200825
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,64

€ 7,31

€ 8,60

Risparmi € 1,29 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Ernesto

    02/09/2011 11:57:46

    Un romanzo che non mi è piaciuto per niente... Noioso, e a tratti irritante. Per arrivare all'ultima pagina ho impiegato una vita. Sono stato tentato di mettere 1 come voto ma ho messo 2 solo perchè non volevo essere troppo cattivo, poichè nutro un fortissimo rispetto per l'autrice.

  • User Icon

    Roxanne

    09/05/2011 19:25:25

    Inaspettatamente scorrevole. La Rice, anche in Pandora, si dilunga in dettagli e descrizioni decisamente precise ed evocative... eppure Pandora, a differenza del resto dei libri delle Cronache, riesce ad essere un libro fluido e semplice. Sarà perché è breve, ma non ho notato la prolissità e la lentezza che spesso caratterizza la Rice.(Uno dei suoi pochi difetti.) La storia soddisfa molte curiosità, permette di ritrovare il bellissimo personaggio di Marius e di conoscere meglio Pandora. Io la apprezzo tantissimo, una donna così forte, intelligentissima, e che riesce a ritrovare l'energia la voglia di vivere grazie al tuffo nel suo passato. E per poche, brevi pagine si può riassaporare elementi che erano presenti nei primi libri delle Cronache, e che per chi li ha letti tutti ora sembrano così lontani : la creazione di un nuovo vampiro, e la coppia di Akasha ed Enklin, che fa ritornare ai vecchi tempi della Regina dei Dannati.

  • User Icon

    Marcello Rice

    29/01/2011 09:56:11

    Uno dei libri più belli della Rice! non capisco come possano criticare questo libro e la Rice?!!! la gente non capisce proprio niente!!! La Rice è un autrice unica! con questo libro ci trascina in luoghi antichi e atmosfere uniche! Pandora è un personaggio squisito! uno dei miei preferiti! Libro merita a pieno il massimo dei voti! grande Anne Rice come SEMPRE!!

  • User Icon

    Daniela

    09/06/2010 13:38:03

    Dopo aver letto la mummia( tra l'altro romanzo molto affascinante e davvero pieno di suspense noir denso di erotismo e sentimento ) mi sono precipitata a leggere un altro libro della Rice il secondo per me e sicuramente anche l'ultimo ma questo....... per carità nooooooooooooo l'unica nota meritevole è l'ambientazione nell'epoca post augustiniana ma per il resto sembra un libro interamente volto al culto della dea iside e a suo marito osiride no no no nn ci siamo proprio

  • User Icon

    Vampire Lover

    23/12/2009 17:13:28

    Storia intensa, ma breve, dove la ricostruzione della Roma imperiale risulta un po' fumettistica. Stile scarno, essenziale, molto meno "barocco" rispetto al "sontuoso" "Il vampiro di Blackwood".

  • User Icon

    Emanuele

    27/06/2009 18:15:02

    Una vampira terribilmente potente e terribilmente triste attraversa i secoli e i millenni per arrivare fino ad oggi. Un personaggio molto intenso e controverso e con una ricostruzione dei momenti storici meravigliosa. Un libro appassionato che conferma il talento di Anne Rice regina indiscussa dell'orror

  • User Icon

    Claudio

    09/05/2009 19:25:17

    Amo il genere e dietro consiglio ho acquistato questo libro, il primo che leggo di Ann Rice. E' una bella storia che forse perde qualcosa nella traduzione non proprio impeccabile, tuttavia non ci troviamo certamente di fronte ad un capolavoro.

  • User Icon

    Luigi

    15/02/2008 12:34:52

    Uno dei libri più brutti della Rice e uno dei libri più brutti che mi siano capitati per le mani. Questione di gusti, soggettività, quello che volete, ma tolta la trilogia dei vampiri, molto buona a mio avviso, gli altri libri sui vampiri della Rice sono un mucchio di spazzatura. Un consiglio spassionato: state alla larga anche da Merrick e da Memnoch, anzi a dirla tutta state alla larga dalla Rice... e chi la compra più...

  • User Icon

    Lucifer

    26/01/2007 21:07:36

    Veramente bello, una bellissima storia d'amore circondata da un'ambientazione molto dark...

  • User Icon

    chiara

    04/10/2006 19:09:50

    un libro meraviglioso,e la storia d'amore che c'è tra Marius e Pandora è una tra le più belle. ho apprezzato molto il loro frequente scambio di battute! non vedo l'ora di leggere "Blackwood farm" e "Blood canticle".

  • User Icon

    mario

    22/01/2006 14:27:12

    Ahhh bè dopo memnoch il diavolo si poteva solo risalire, "coinvolgente".. e poi Pandora è veramente affascinante, aspetto con impazienza il seguito della serie delle nuove cronache.

  • User Icon

    alessio

    05/01/2006 20:14:19

    Questo primo volume de LE NUOVE CRONACHE DEI VAMPIRI è davvero essenziale per capire meglio la biografia di certi personaggi del mondo della Rice. Molto interessante l'inserimento della figura di Akasha, memorabile ed immortale personaggio del mondo vampiresco della Rice. Spero davvero che il prossimo volume: VITTORIO, venga presto pubblicato qui in Italia.

  • User Icon

    Serafan

    05/08/2005 15:04:29

    Libro discreto ma non eccezionale. Quando l'ho letto è stato un po' una delusione, poi però l'ho rivalutato un attimo sulla base di queste poche considerazioni: 1)dopo aver letto i tre volumi de Le cronache dei vampiri questo libro inevitabilmente non poteva che essere meno bello 2)ho letto Memnoch ed è stato decisamente peggiore 3)ho letto Il ladro di corpi, ancora più deludente del precedente (che non ho comunque rivalutato..). Quindi tutto sommato se si vuole leggere qualcosa della Rice, Pandora potrebbe essere ancora ancora accettabile. Certo è vero che la Rice riesce ogni tanto a rovinare i finali delle sue storie.

  • User Icon

    laura

    27/07/2005 11:48:50

    Discreto anche se a mio avviso superfluo capitolo della saga dei vampiri di Anne Rice. Non è avvincente quanto gli altri libri, ma ha soddisfatto molte curiosità che avevo.

  • User Icon

    Josephine

    09/04/2005 20:09:31

    Carino.Sicuramente meglio rispetto al disastroso "Armand, il vampiro" ma non un capolavoro. La narrazione è scorrevole anche se come al solito si inciampa in qualche banale luogo comune. La fine non è una vera fine, riassunta e sbrigativa e la storia d'amore è piuttosto sciatta. Bellissimo il personaggio di Pandora. Interessanti le "divagazioni" sull'antica Roma all'inizio ma verso la fine tutte le descrizioni di luoghi ed eventi storici che inizialmente erano affascinanti, diventano poi ripetitive...trite e ritrite, noiose insomma! Tutto sommato, comunque, si legge volentieri.

  • User Icon

    Giuly

    19/03/2005 20:54:19

    "Pandora" è un libro bellissimo, ma forse la fine è stata un po' troppo riassunta. Sembra quasi che la Rice non avesse più idee. Spero di no, ma comunque i suoi libri non mi hanno mai deluso. Manca la classica figura di Lestat, e spero che nei prossimi romanzi ritorni!

  • User Icon

    lallucky

    10/03/2005 20:08:42

    senz'altro il meno riuscito delle cronache. anche se poi attraversare i secoli con la rice fa sempre un bell'effetto. addentrarsi negli incontri con i sacerdoti bruciati dall'ira della regina aggiunge nuovi particolari all'eterna lotta vampiresca per riuscire a sopravvivere al loro stato di solitudine

  • User Icon

    stelladicarta

    05/12/2004 19:49:09

    Posso solo dire che "Pandora" è il mio libro preferito. A parte la descrizione della storia d'amore tra Marius e Pandora, che comunque a mio parere è la più bella tra tutte quelle descritte dall'autrice, Anne Rice dimostra di avere una cultura mostruosa, e di conoscere alla perfezione periodi storici e avvenimenti, nonchè di saperli sfruttare per le sue ambientazioni e concatenare tra loro creando una storia del tutto credibile e non sradicata dal periodo storico. Mi ha fatto morire davvero il frequente scambio di battute tra Marius e Pandora.......insomma, lo adoro.

  • User Icon

    clarissa

    27/11/2004 16:59:28

    non ho ancora letto questo libro. Però sono sicura che ne resterò incantata fino all'ultima pagina, per questo ho messo solo 3/5 di voto.

  • User Icon

    Danilo

    01/09/2004 02:58:40

    Finora sono arrivato al sesto libro dei Vampiri, appunto Pandora. Ho fatto parecchio fatica a farmi prendere da questo romanzo, a differenza dei 5 precedenti non parte con la consueta irruenza (oviamente la mancanza di Lestat come protagonista ne giustifica il cambiamento di scrittura)ma bensì con un andamento interessante ma lento e intricato. Buona lettura

Vedi tutte le 63 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione