Categorie
Editore: Feltrinelli
Edizione: 3
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
Pagine: 248 p., Brossura
  • EAN: 9788807886669
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 4,86

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Tiziana

    20/11/2012 21.45.32

    Divertente e arguto, bizzarro e sottile, geniale e scorrevole, forse un po' troppo caotico; non la migliore performance di Benni

  • User Icon

    Debora

    13/01/2012 17.56.07

    Da neofita di Benni devo ammettere che non capisco le recensioni negative dei vecchi lettori. Io l'ho trovato un libro spiritoso, originale, a tratti malinconico. Mi piace la frammentazione della trama tramite i mille aneddoti, le panzane in perfetto stile "racconti al bar", quell'efficacissimo modo di dirti scomode verità tramite scoperte bugie, la tragedia del potere senza scrupoli che avanza, l'amaro del rimpianto dei vecchi, la potenza innaturale di questo paesino arroccato ed unico ormai solo e destinato ad estinguersi(come il leggendario Cinfalepro in copertina). Penso che una lettura attenta permetta al lettore di essere colpito al cuore, colpito e affondato.

  • User Icon

    Vincenzo Di Comite

    18/05/2011 13.39.34

    Dopo parecchio tempo rileggo Stefano Benni in un libro che si rifà ai primi scritti, con la citazione della Luisona! Sarà autoreferenziale, sarà pieno di "già visto/letto/sentito" e dunque non brilla per originalità, ma mi piace e soprattutto mi diverte. Ricompaiono e prevalgono un pò di speranza e di lietifine, dopo le tinte cupe e pessimistiche di libri tipo Baol e si limita la deriva magicoesoterica di qualche altro racconto, ed è Benni! Se vi piace leggetelo, se vi aspettate qualcosa di diverso o originale, leggete altri autori.

  • User Icon

    alice

    19/12/2010 13.46.35

    Benni è tremendamente ironico, e i suoi libri sono deliziosi... questo ne è la conferma!! I personaggi sono divertentissimi, e nonostante le loro diversità, alla fine riescono a salvare il paese: un libro ecologista!! Lo consiglio!!

  • User Icon

    sabrina

    01/10/2010 11.39.19

    Avevo letto la compagnia dei celestini e mi era piaciuto molto, una favola ma molto piacevole. Questo libro non mi ha lasciato nulla invece, senza senso, noioso tranne qualche riferimento ironico divertente.

  • User Icon

    Alex

    31/08/2010 09.28.59

    Cocente delusione che segue quella di MARGHERITA DOLCEVITA e LA GRAMAMTICA DI DIO, Benni è in caduta libera. Questo libro noioso , cho ho fatto fatica a finire, mi convince sempre più che Benni dovrebbe prendersi una pausa di riflessione. Come Benniano della prima ora mi dispiace molto, spero in un cambio di rotta.

  • User Icon

    Enrico

    19/07/2010 18.23.34

    Libro inutile e noioso. Ho perso solo tempo a leggerlo.

  • User Icon

    Adriana

    26/06/2010 19.04.29

    Beh! Che dire se non che Fen il fenomeno rimarrà per sempre nel mio immaginario, l'ideale assoluto di cane... Da neofita di Benni ne esco stupita, divertita e affascinata da tanta bizzarria e immaginazione; c'è un non so che di "arruffato" e caotico nei suoi brevi racconti che mette allegria. Dai suoi personaggi sgangherati emerge la sottile vena di geniale pazzia dei semplici. Chapeau!

  • User Icon

    Il Lonfo

    15/06/2010 17.55.18

    Bel libro, ma il meglio Benni lo ha già dato anni fa. Elianto, La Compagnia dei Celestini, Terra restano, IMHO, insuperati.

  • User Icon

    Albert

    08/04/2010 12.32.37

    Racconto fantasioso ed a tratti un pò lento e pesante. Il susseguirsi di aneddoti e racconti rende poco scorrevole la trama nonostante la delicata poetica che contraddistingue lo stile di Benni. Bello lo spunto del trisogno; un risveglio multiplo che ti fa dubitare do ogni realtà. Un libro da consigliare alle giovanissime generazioni, forse un pò meno alle altre.

  • User Icon

    Cloè

    23/03/2010 14.17.00

    Non mi ha convinto. A tratti commuove e altre volte ti fa sorridere, ma non è il solito Stefano Benni. In questo ho trovato poca..."magia".

  • User Icon

    gl.barbieri

    19/03/2010 20.54.27

    caro stefano, ti leggo e ti ammiro da sempre. ho finito da poco di leggere "Pane e tempetsta". ma per quale motivo l'hai pubblicato? obblighi editoriali? ti prego, non credo tu abbia bisogno di dimostrare nulla a nessuno, pubblica solo ciò che piace anche a te, ho la presunzione di credere che questo libro non iaccia neppure a te. con tutto il bene che ti voglio e con tutta l'ammirazione che ho per te, pensa a noi lettori, che i tuoi libri li paghiamo (e io l'ho sempre fatto volentieri in passato), scrivi e pubblica quando sei il vero stefano benni e non uno scrittore sotto contratto. ti voglio sempre bene

  • User Icon

    CA

    06/03/2010 18.46.31

    Qs libro mi è piaciuto molto: comico, ironico, originale; un buon modo per rilassare i neuroni...

  • User Icon

    Claudia Nami

    05/03/2010 21.16.46

    E' indubbiamente un bel libro, non c'è che dire, e a me piace leggere Stefano Benni perchè è seplice, diretto e divertente. Ma devo dire che questo libro non è stato proprio come me lo aspettavo... un pò delusa

  • User Icon

    Walter

    11/02/2010 09.01.48

    Bello piacevole ed anche divertente. Il finale è sublime, una vera poesia.

  • User Icon

    luc!a

    28/01/2010 21.57.44

    bel libro. Piacevole da leggere!

  • User Icon

    Maurizio Ciarlatani

    26/01/2010 16.13.27

    Non sarà proprio il Benni della Compagnia dei Celestini e di Bar Sport, ma riesce ancora a divertire e commuovere. L'umorismo del capitolo con la mannara e i suoi cani e la poesia del racconto del pozzzo di Nonno Stregone fanno parte del miglior Benni. Un po' di stanca a centro libro, ma la vena "Benniana" non è ancora esaurita.

  • User Icon

    ^sara^

    22/01/2010 21.30.57

    Davvero un libro particolare... Non è solo la storia a essere particolare, ma soprattutto i personaggi, che se si vuole figurarseli, pare vederli a fumetti e con colori vivaci. E poi lo stile è assolutamente unico: un'ironia davvero poco banale che fa sorridere e fa pensare a quei valori unici che ti tengono legato alle piccole cose. Un autore acuto che mi ha sorpresa positivamente, malgrado alcune descrizioni un po' da raccapriccio che inizialmente mi avevano fatto pensare male dell'intero romanzo. Tutto sommato un parere positivo. Una storia leggera per una morale di grande rilievo.

  • User Icon

    Lalla

    19/01/2010 12.12.27

    La solita ineguagliata capacità di commuovere sorridendo

  • User Icon

    J-Pao

    14/01/2010 10.44.24

    Il primo libro di Benni che ho letto. Romanzo malinconico che invita alla riflessione, questo 'Pane e Tempesta' insegna che anche la fantasia più sfrenata può essere contestualizzata in una narrativa sì comica, ma molto lucida e sopratutto attuale. La morale è facile e si scopre già dalle prime pagine, eppure ciò fa di questo libro una piacevole lettura per niente pretenziosa, ma sognata e sognante. Alle volte un inno al sè quasi egocentrico. Pronto però a stupirti la pagina dopo con tutta l'importanza della condivisione. Un libro che vedrei molto bene nelle scuole già dalla seconda media, per riflettersi e riflettere.

Vedi tutte le 49 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione