The Parable of the Wicked Mammon

The Parable of the Wicked Mammon

William Tyndale

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 742,73 KB
  • EAN: 9788869095573

€ 2,49

Punti Premium: 2

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

As the ‘Pathway into the Holy Scripture’ was, in its original form, the first of Tyndale’s compositions, which we can ascertain him to have put into the press, so ‘The Parable of the Wicked Mammon’ was the first printed with his name. It was written at Worms; and there seems to be no reason for doubting the correctness of the date of its publication as given in the title page, which is a transcript of its heading in Day’s folio volume of the works of Frith, Barnes, and Tyndale. If however it be thought desirable that this date should receive some confirmation from older authority, such may be collected from the language used by Tyndale in the last sentence of his ‘Practice of Prelates:’ for whereas that treatise was undeniably published in 1530, Tyndale there says, ‘Well towards three years agone, I sent forth 'The True Obedience of a Christian Man;’ and we know that ‘The Obedience’ preceded ‘The Wicked Mammon’ (as each is briefly styled) by an interval of a few months; so that the publication of The Wicked Mammon could not be consistently assigned to any date which should differ much from that found in Day’s folio.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • William Tyndale Cover

    (1494 ca - Vilvoorde, Bruxelles, 1536) riformatore inglese. Maestro nella facoltà delle arti di Oxford e Cambridge, nel 1521 divenne precettore di sir J. Walsh. Avendo progettato una traduzione inglese del Nuovo Testamento, si imbatté in serie opposizioni, che lo convinsero a riparare in Germania, dove fece stampare la propria versione (Colonia-Worms, 1525). A Marburgo, presso Filippo d’Assia, pubblicò la sua opera originale, L’ubbidienza di un cristiano (1528). Ricercato da Enrico VIII, venne scoperto ad Anversa, dove nel 1534 aveva stampato un’edizione riveduta del Nuovo Testamento, di chiara impronta luterana. Imprigionato a Vilvoorde, presso Bruxelles, venne condannato a morte e arso. A T. è riconosciuto il merito di avere contribuito alla formazione del vocabolario religioso inglese:... Approfondisci
Note legali