Il paradiso perduto

Andrew Pyper

Traduttore: G. Antioco
Editore: Fanucci
Collana: Chrono
Anno edizione: 2013
Pagine: 316 p., Rilegato
  • EAN: 9788834723586
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 3,87

€ 12,90

Risparmi € 9,03 (70%)

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giuly

    12/09/2017 08:59:44

    Non solo è magistralmente scritto, ma è anche vibrante, intenso, drammatico. Concordo con Simone: non è la solita storia di demoni e possessioni, è qualcosa di più profondo. "I guardiani" era impareggiabile, ma questo resta comunque ottimo.

  • User Icon

    Jodie

    06/07/2015 14:49:12

    Malgrado ammetto sia magistralmente scritto (ed è veramente l'unico lato positivo), questo libro conquista erroneamente all'inizio per poi rivelarsi col passare delle pagine per quello che è: il solito e banale mattone sull'eterna lotta tra il bene e il male, una storia che non decolla, con qualche citazione letterario-simbolica, a mio parere senza assolutamente nulla di diverso dagli altri, e ben al di sotto dei precedenti di Dan Brown e Glenn Cooper (dei quali ci enfatizza la nostalgia). Niente più di un insignificante racconto alla stregua dei mille libri e film già esistiti su diavoli ed esorcismi (forse chi lo ha recensito bene non si è ancora stancato della mole di brutte copie seguite dopo i primi originali del genere). Inoltre ci si ritrova trasportati in posti e con persone diverse (inutile e quasi ridicolo lo spostamento iniziale a Venezia, che non ha nè capo nè coda) senza fare in tempo ad instaurare un "legame" con i protagonisti, tanto più la figlia, che rimane una fredda entità a sè. Il finale è vago e triste, vuoto. Illeggibile perfino sotto l'ombrellone, decisamente bocciato! Concordo con il precedente commento, salvate un albero e non acquistatelo.

  • User Icon

    Franci

    29/01/2015 17:58:33

    Voci che bisbigliano alla mente, luci che si accendono in una stanza vuota, trasfigurazioni, perversioni, anime innocenti che si trasformano in demoni e una figlia strappata al padre: benvenuti nella vita di David. David accettando l'incarico comincerà a credere in ciò che ha sempre e solo studiato e insegnato: il demonio. Sarà testimone di possessioni, eventi inquietanti, perdizioni e capirà che il Male si è intrufolato nella sua vita quatto quatto tanti anni prima. Il demonio giocherà con David attraverso citazioni tratte da Il paradiso perduto, facendogli provare anche la solitudine, che è la chiave di lettura, secondo il protagonista, di quest'opera. Andrew Pyper è riuscito egregiamente a creare una storia horror impregnata dal male, terreno o soprannaturale, stuzzicando la nostra mente con frasi evocative che angosciano, inquietano e portano incubi notturni, ma non si è dimenticato neppure del bene che ha le fattezze di Elaine e Tess, entrambe toccate dal male, che riusciranno però ad aiutare David, perché possiedono una caratteristica che il demonio non avrà mai. Un horror intenso con un finale decisamente da interpretare, scritto da un autore che sa dosare i vari elementi e che riesce a toccare nel profondo il lettore.

  • User Icon

    Leo Milano

    04/01/2015 19:10:20

    Bello, ben scritto, diverso dalla solita horror novel di demoni e spettri piena di esagerazioni e retoriche sul paranormale. Il finale e' un po' confuso, quanto basta a non farmi attribuire il massimo dei voti. Da leggere.

  • User Icon

    Lee66

    28/04/2014 22:08:00

    Libro che prometteva molto ma che che mantiene poco... Trama inizialmente intrigante ma che si disperde in una storia annacquata e debole con finale veramente troppo banale... Tempo sprecato per l'autore e per il lettore..

  • User Icon

    Stefano

    12/02/2014 22:29:32

    Storia che si pone appena al di sopra del livello della saga di "Twilight" e dei suoi innumerevoli cloni, tenta di nobilitarsi mettendo in scena un professore universitario e citando il poema di Milton (ma solo citandolo, appunto, senza che diventi mai l'ossatura fondamentale della storia). Trama che va troppo di corsa, senza prendersi i giusti tempi, e alla fine non si risolve in nulla. Incomprensibile il ruolo della figlia del protagonista. Contento di averlo letto in e-book, perché per stamparlo è stato abbattuto inutilmente un albero.

  • User Icon

    simone

    17/10/2013 15:58:45

    Poteva essere la solita storia di demoni, non lo è. Poteva essere come tanti romanzi di genere, invece si distingue. Sicuramente acquisterò altro dell'autore, perchè mi ha conquistato. Bello, senza se e senza ma. Un'ottimo stile,una storia che non ti aspetti, un finale che sorprende. Consigliatissimo, ne vale davvero la pena. 5 stelle perchè è una storia originale e scritta bene. L'originalità è rara di questi tempi in libreria.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione