Parla, mia paura

Simona Vinci

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2017
In commercio dal: 19 settembre 2017
Pagine: 128 p., Brossura
  • EAN: 9788806235901

24° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Biografie - Memorie

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,02
Descrizione

Poche volte come in questo libro il dolore diventa carne viva e incandescente, racconto sincero di un'esperienza che nasce autobiografica e si fa subito universale.

Simona Vinci si immerge nella propria paura e cerca un linguaggio per confessarla. L'ansia, il panico, la depressione spesso restano muti: chi li vive si sente separato dagli altri e incapace di chiedere aiuto. Ma è solo accettando di «rifugiarsi nel mondo» e di condividere la propria esperienza che si sopravvive. La stanza protetta dell'analista e quella del chirurgo estetico, che restituisce dignità a un corpo di cui si ha vergogna, l'inquietudine della maternità, la rabbia della giovinezza, fino allo strappo iniziale da cui forse tutto ha avuto origine. Scavando dentro sé stessa, Simona Vinci ci dona uno specchio in cui rifletterci. Si affida alle parole perché «le parole non mi hanno mai tradita». Perché nella letteratura, quando la letteratura ha una voce cosí nitida e intensa, tutti noi possiamo trovare salvezza. Simona Vinci ha vinto il Premio Campiello 2016 con La prima verità. È cominciata con la paura. Paura delle automobili. Paura dei treni. Paura delle luci troppo forti. Dei luoghi troppo affollati, di quelli troppo vuoti, di quelli troppo chiusi e di quelli troppo aperti. Paura dei cinema, dei supermercati, delle poste, delle banche. Paura degli sconosciuti, paura dello sguardo degli altri, di ogni altro, paura del contatto fisico, delle telefonate. Paura di corde, lacci, cinture, scale, pozzi, coltelli. Paura di stare con gli altri e paura di restare da sola. Nel posto in cui vivevo allora arrivava il richiamo lacerante dei piccoli rapaci notturni nascosti tra i rami degli alberi. Di notte, l'inferno indossava la maschera peggiore. Di notte, quando nelle case intorno si spegnevano tutte le luci, tutte le voci, quando sulla strada il fruscio delle automobili e dei camion si assottigliava.

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesca

    19/09/2018 14:03:40

    Quando la paura da semplice disagio diventa invalidante? Quando arrivi a capire che non riesci a superarla senza l'aiuto di qualcuno? Ne esistono di due tipi: quella che ti spinge oltre, a misurarti, a provare nonostante tutto; quella al quale devi chiedere aiuto per uscirne. Simona Vinci testimonia, in queste pagine, senza tanti giri di parole la sua esperienza. Non offre soluzioni ma affronta, parla della sua paura dell'avere paura. Ciò richiede il gran coraggio di mettersi a nudo e il riconoscere di avere un problema. In particolare nel momento in cui si trasforma in un pensiero a senso unico, costante, di morte. C'è una soluzione? C'è una via di uscita? Lei l'ha cercata lavorando sia sul suo corpo che sulla sua mente. Nel primo caso insieme a un chirurgo plastico, nel secondo con uno psicoterapeuta. E infine, terzo elemento, grazie a un giardino... Ci ho visto tanta speranza nel desiderio di andare oltre, nel riconoscere la presenza costante della propria ombra, conviverci, cercare di uscirne, perché nelle malattie mentali ci si fa i conti continuamente ma la vita è sempre più forte anche quando zoppica, anche quando si dirige in direzione contraria alla felicità, anche quando ti porta a sentirti in uno spazio chiuso, claustrofobico e tu vorresti essere altrove per respirare aria buona, a pieni polmoni. Consigliatissimo!!!

  • User Icon

    MP

    09/01/2018 22:27:15

    Molto interessante, conoscere gli aspetti di qualcosa che a volte può far paura

Scrivi una recensione