Il pasto nudo

The Naked Lunch

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Naked Lunch
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1991
Supporto: Blu-ray
Vietato ai minori di 18 anni

21° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Fantasy e fantascienza - Fantasy

Salvato in 20 liste dei desideri

€ 9,09

€ 12,99
(-30%)

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 12,70 €)

Bill Lee è un aspirante scrittore, che fa il disinfestatore a New York. Un giorno finisce per uccidere la moglie, dipendente dalla polvere che usa per sterminare gli insetti, e per imbarcarsi a sua volta in una vita allucinata, abitata da visioni di macchine da scrivere che diventano scarafaggi e di strane creature che gli affidano incredibili "missioni". Fuggito a Tangeri, Bill affonda sempre più nel caos, alla ricerca della realtà e...
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Paul

    25/09/2019 20:55:32

    Cronenberg si cimenta nella trasposizione cinematografica del capolavoro letterario di William Seward Burroughs. Il risultato è un delirio allucinato con ottimi effetti speciali e una buona colonna sonora. Il film risulta però imperfetto per l'eccessiva difficoltà nel seguire la trama e l'inevitabile (quasi) rassegnazione dello spettatore che ad un certo punto non può che subire passivamente la visione delle continue metamorfosi e trasformazioni. Quasi capolavoro.

  • Produzione: Eagle Pictures, 2011
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 115 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS HD);Inglese (DTS HD)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti; Inglese
  • Formato Schermo: 16:9
  • AreaB
  • Contenuti: interviste; commenti tecnici
  • David Cronenberg Cover

    Canadese, è regista, sceneggiatore e attore tra i più conosciuti. Nato da una famiglia ebraica politicamente progressista, si laurea in Lettere all’Università di Toronto, e si ispira per il suo lavoro successivo a letture filosofiche e ad autori della Beat Generation. I suoi film, che spaziano dall’horror alla fantascienza, fino a toccare il noir, sono tutti estremamente centrati sulla figura dell’uomo che si rapporta alla mutazione alla malattia. Tra i più importanti, ricordiamo La Mosca (1986) e Spider (2002). Da segnalare due film che il regista ha scritto e prodotto, con Viggo Mortensen come protagonista: A history of violence (2005) e La promessa dell’assassino (2007). Del 2010 è A dangerous method, con Viggo Mortensen, Micheal... Approfondisci
  • Peter Weller Cover

    Attore statunitense. Interprete dotato di sobrio talento recitativo e solida presenza scenica, mattatore nella Broadway degli anni '70 e membro dell'Actor's Studio, deve il suo successo cinematografico al ruolo del poliziotto cyborg in Robocop (1987) di P. Verhoeven. Sfruttato poco e male dal cinema, esordisce nel 1979 in Il ritorno di Butch Cassidy & Kid di R. Lester, per poi recitare in Dimmi quello che vuoi (1980) di S. Lumet e Spara alla luna (1982) di A. Parker. Nella sua filmografia spiccano il visionario Il pasto nudo (1991) di D. Cronenberg, l'indipendente The New Age - Nuove tendenze (1994) di M. Tolkin e Al di là delle nuvole (1995) di M. Antonioni e W. Wenders. Approfondisci
  • Judy Davis Cover

    Attrice australiana. Debutta in High Rolling (1977) di L. Auzins, ma è con La mia brillante carriera (1979) di G. Armstrong che il pubblico comincia ad apprezzarne la recitazione nervosa, scattante e sofferta. Dopo Passaggio in India (1984) di D. Lean e numerose collaborazioni con registi australiani, negli anni ’90 si impone come una delle più versatili attrici contemporanee, imprimendo un carisma notevole a tutti i suoi personaggi. Degne di nota le interpretazioni in Barton Fink (1991) di J. Coen, Il pasto nudo (1991) di D. Cronenberg, Mariti e mogli (1992), Harry a pezzi (1997) e Celebrity (1998) di W. Allen, Ti odio, ti lascio, ti... (2006) di P. Reed e Marie Antoinette (2006) di S. Coppola. Approfondisci
  • Ian Holm Cover

    Attore inglese. Studia alla Royal Academy of Dramatic Arts e lavora per molte stagioni con la Royal Shakespeare Company. Trasferitosi a New York, ottiene uno strepitoso successo in Ritorno a casa di H. Pinter, che interpreta anche nel 1973 nella versione cinematografica di P. Hall. Debutta al cinema in L'uomo di Kiev (1968) di J. Frankenheimer, ma la visibilità presso il vasto pubblico arriva solo con il ruolo dell'allenatore di Momenti di gloria (1981), il prevedibile film di H. Hudson premiato con un discusso Oscar. Tra i molti personaggi affrontati dal suo talento camaleontico primeggia il capriccioso Napoleone di I banditi del tempo (1981) e l'opprimente funzionario di Brazil (1985), entrambi di T. Gilliam, il fidanzato sottomesso di Ballando con uno sconosciuto (1985) di M. Newell e la... Approfondisci
Note legali