Pattuglia Bravo Two Zero

Andy McNab

Traduttore: I. Bolech Russo
Editore: TEA
Collana: Super TEA
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 settembre 2015
Pagine: 382 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788850240609
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 4,25

€ 5,00

Risparmi € 0,75 (15%)

Venduto e spedito da IBS

4 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Renobb

    02/09/2018 15:12:35

    Forse il miglior libro che racconta di un'operazione in guerra del SAS

  • User Icon

    C.L.

    24/06/2017 16:05:17

    Il resoconto di McNab circa la missione da lui diretta durante la prima Guerra del Golfo: una storia che ha un po' del rocambolesco ed un bel po' dell'artefatto. Se, per come scritto (certamente dal ghost writer...), appare un libro scorrevole ed accattivante, persino divertente, che si lascia leggere con molta facilità, per ciò che racconta lascia inevitabilmente qualche dubbio: è tutto vero ciò che riporta? E' andata esattamente così? Mah... Un sergente del SAS viene posto al comando di una squadra di otto uomini, col preciso incarico di recarsi nella zona in cui si posizionano le rampe mobili dei missili Scud per cercare di impedirne i lanci e congiuntamente di distruggere le infrastrutture di comunicazione (la rete in fibra ottica) dell'Iraq in guerra. Ma quasi tutto va storto sin dall'inizio, in un crescendo di disavventure che portano ad un inevitabile fallimento della missione ed a più tragedie personali tra tutti i membri del gruppo. Morale della favola: tre morti su otto, quattro fatti prigionieri dal nemico e solo uno che riesce a darsi alla fuga. Inevitabilmente senza aver compiuto la missione. Risultato? Due medaglie per il comandante! Vi quadra tutto? Andate a leggervi "Soldier I" (sopratutto questo), scritto da uno dei componenti del gruppo e "The one that got away", dalla penna di un'altro degli otto. Ma se volete un contraddittorio dettagliato - e se lo trovate -, "The real Bravo Two Zero", di Michael Asher, autore anche di un documentario televisivo: ebbene, la storia lì raccontata è un pochino diversa da quella proposta nel libro. Forse un po' troppo... Ma tant'è, consiglio comunque di leggerlo perché in molti passaggi è davvero spassoso. Certo, da prendere un po' con le pinze, ma molto godibile. Pace all'anima di tutti.

  • User Icon

    Luca

    25/04/2017 13:03:09

    Bellissimo libro che descrive alla perfezione la crudezza delle missioni di guerra e la fragilità dell'essere umano.

Scrivi una recensione