Il peggior Natale della mia vita

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 2012
Supporto: DVD
Salvato in 7 liste dei desideri

€ 9,40

Venduto e spedito da Allstoreshop

Solo 1 prodotto disponibile

+ 3,90 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 6,24 €)

A tre giorni dal Natale, Giorgio, sua moglie Clara e la loro figlia Margherita sono stati invitati a passare le vacanze nel castello di Alberto, mentre Paolo, il marito di Margherita li raggiungerà in un secondo momento. Il castello è un piccolo gioiello tra le pendici innevate del Monte Rosa che Alberto ha acquistato di recente, dopo essere scampato a una malattia per cui tutti lo davano per spacciato. La vita, per lui, è diventata ora una nuova, meravigliosa avventura; pensa di lasciare a Giorgio, già suo vice, il comando dell'azienda. Giorgio è molto teso, sia per la promozione "amicale", che per l'imminente arrivo di Paolo. Margherita è al nono mese di gravidanza il povero Paolo, che nemmeno il Natale riesce a rendere meno inopportuno, combina un disastro dopo l'altro, accanendosi, suo malgrado, proprio su Alberto e il suo castello: a causa di un malinteso, infatti, tutti credono che Alberto sia morto per colpa di Paolo. Clara si trova ad organizzare una veglia funebre che si trasforma, però, in una festa surreale, il cui esito è tutto da scoprire, tanto più che il bimbo di Margherita ha deciso di venire alla luce proprio nella notte più concitata e tempestosa.
4
di 5
Totale 4
5
3
4
0
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    any

    15/05/2020 19:29:21

    Credo che questo sia uno dei migliori film di Fabio De Luigi. Troppo divertente la scena in cui, per rincorrere la sua fidanzata, urta la nonna e la fa cadere dalle scale. Ho rivisto la scena mille volte e sono morta dalle risate. Ottima commedia. La consiglio.

  • User Icon

    SIRO

    17/03/2019 11:18:45

    Sarà che sono un grande ammiratore di Fabio ma a me à piaciuto tantissimo

  • User Icon

    SIRO

    10/05/2017 16:38:22

    IO L'HO TROVATO MOLTO DIVERTENTE E FABIO STREPITOSO.

  • User Icon

    FFortunato

    22/11/2013 12:47:04

    Si potrebbe intitolare anche "Il peggior film della mia vita". Brutto, brutto, brutto, non ti strappa il sorriso nemmeno facendoti il solletico. Le battute, se così si possono chiamare, sono trite e ritrite. I dialoghi sono da 5à elementare. Pessimo Fabio de Luigi, non vedrò mai più un suo film. Mi ha deluso anche la Capotondi e persino Abatantuono.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Produzione: Warner Home Video, 2013
  • Distribuzione: Videodelta
  • Durata: 93 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Inglese; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: dietro le quinte (making of)
  • Cristiana Capotondi Cover

    Attrice italiana. Recita dall’età di 13 anni in miniserie televisive al fianco di M. Dapporto e di G. Proietti. Si specializza, poi, nel ruolo della graziosa e sbarazzina figlia adolescente nei film di N. Parenti (Vacanze di natale ’95, 1995, e Christmas in Love, 2004: in entrambi i film suo padre è M. Boldi) e nelle fiction dei fratelli Vanzina Anni ’50 (1998) e Anni ’60 (1999). Dopo una decina di esperienze televisive, anche in costume (Orgoglio, dal 2004), conosce il successo presso il grande pubblico interpretando Claudia Martinelli, la diligente figlia del prof., in Notte prima degli esami (2006) di F. Brizzi. Questo personaggio ne fa il testimonial femminile di altri teen movies derivati dal prototipo brizziano: Come tu mi vuoi (2007) di V. De Biasi, e Scrivilo sui muri (2007) di G.... Approfondisci
  • Antonio Catania Cover

    "Attore italiano. Dopo gli esordi al Teatro dell'Elfo di Milano, catapultato dal cabaret televisivo di Zanzibar nell'universo di G. Salvatores con Kamikazen - Ultima notte a Milano (1987), in perfetta sintonia con la messa in scena corale e un po' macchiettistica del regista milanese da Mediterraneo (1991) a Sud (1993), mette a segno ottime prove da caratterista anche con Aldo, Giovanni e Giacomo. Tra superficialità boriosa e ironico cinismo all'italiana, in Pane e tulipani (2000) di S. Soldini e soprattutto in In barca a vela contromano (1997) di S. Reali trova spazio per interpretazioni decisamente più credibili e complesse; ma è a proprio agio anche in piccoli ruoli agli antipodi (La classe non è acqua, 1997, di C. Calvi) come nel contesto drammatico (Il carniere, 1997, di M. Zaccaro).... Approfondisci
Note legali