Categorie

Fabrizio Tinaglia

Editore: Lampi di Stampa
Collana: TuttiAUTORI
Anno edizione: 2009
Pagine: 180 p.
  • EAN: 9788848809177

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Elisa

    12/12/2009 20.34.17

    Ho letto il libro del Professore Fabrizio Tinaglia e l'ho trovato molto bello ed utile. E' veramente uno dei migliori filosofi, pedagogisti e romanzieri italiani. Ha proprietà di scrittura ed è chiaro nell'esporre i concetti. So che il Filosofo Fabrizio Tinaglia è il fondatore del Pensiero Primario NPT, una nuova corrente filosofica e pedagogica che ha molti sostenitori, e che mira a rivalutare la filosofia in questa nostra epoca attuale dove domina il solo pensiero scientifico. Il Tinaglia è per l'unione e per la stretta collaborazione tra scienza e filosofia. Per lui scienza e filosofia sono due culture da unire per contribuire entrambe al benessere dell'uomo e dell'umanità. Il libro lo consiglio a tutti, è ottimo.

  • User Icon

    Isabella Laura

    01/12/2009 17.24.46

    Io ho usato questo prezioso ed utilissimo volume per fare la mia tesi di laurea in filosofia teoretica. Devo dire che ho trovato tutto molto interessante, in modo particolare ho preso in esame ,per la mia tesi, la parte del volume che riguardava Heidegger. L'autore lo conosco perchè ho comprato anche l'altro volume del filosofo Tinaglia Fabrizio. Devo dire che scrive molto bene, soprattutto mi piacciono i suoi libri perchè sono scritti in uno stile semplice e quindi comprensibile da tutti. La filosofia del Tinaglia è basata principalmente su studi teorici che si rifanno alla corrente ermeneutica. Con Heidegger,Gadamer,Pareyson,Vattimo e Tinaglia la filosofia, in particolare la corrente ermeneutica, ha trovato i suoi massimi esponenti nel mondo. Il libro lo consiglio a tutti, leggerlo equivale a fare un lungo viaggio nel mondo della filosofia e delle scienze pure. Il filosofo Tinaglia Fabrizio è il teorico del Pensiero Primario NPT. Leggendo questo saggio si capiscono molte più cose che riguardano i grandi filosofi e i grandi scienziati del mondo.

  • User Icon

    Maria

    21/10/2009 10.44.12

    Dopo il successo del libro su Leonardo da Vinci, Luigi Pirandello e i filosofi della storia,libro che si trova anche in alcune biblioteche degli Stati Uniti d’America,ho letto questo nuovo libro intitolato Pensiero Primario NPT-Neuroscience*>Philosophy*>Theology e devo dire che mi è piaciuto molto.Il Filosofo Fabrizio Tinaglia è il mio autore preferito,so che ha ricevuto numerosi riconoscimenti a livello mondiale per le sue ricerche ed è profondo conoscitore di Leonardo Da Vinci.Devo dire che nei suoi saggi,il sapere filosofico è spiegato in maniera molto semplice,la sua grande capacità sta proprio in questo,sa comunicare a tutti i ceti sociali,dall'operaio al premio Nobel.Studioso da anni del binomio Cervello-Mente,dell’Intelligenza Umana e dell’Intelligenza Artificiale, i suoi numerosi studi riguardano anche la Religione e la Chiesa Cattolica.Nei suoi studi filosofici e pedagogici si ricollega ad autori come Martin Heidegger, John Dewey e Hans Georg Gadamer. Laureato in Scienze dell’Educazione v.o.con indirizzo insegnanti all’Università degli studi di Palermo, dopo la laurea ha collaborato con docenti universitari e proprio nell’ambiente accademico palermitano ha cominciato ad appassionarsi alla filosofia,alla pedagogia ed alle scienze in generale. Ha introdotto nell'ambiente filosofico contemporaneo il nuovo concetto di Pensiero Primario NPT. Tale pensiero vuol ridare autorità e prestigio alla filosofia in un mondo,quale quello attuale,dove sembra dominare scienza e tecnologia.La filosofia,per il Tinaglia,ha il dovere di accompagnare l’umanità perché il mondo ha ancora e avrà sempre bisogno di assoluti. E' profondo conoscitore anche dei pensieri di Papa Benedetto XVI,di Rita Levi Montalcini e di Frederick Tilney.Ed è un uomo profondamente religioso il Tinaglia e fa anche molta beneficenza. Io voglio consigliare a tutti questo libro perchè è fatto veramente bene,è di alto livello culturale,filosofico e pedagogico. Un aforisma nel libro dice:"Viviamo tutti nello stesso mondo,ma viviamo in mondi diversi".

Scrivi una recensione