Categorie

Clay Shirky

Traduttore: F. Fasce
Editore: Codice
Anno edizione: 2009
Pagine: 248 p. , Brossura
  • EAN: 9788875781248

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giacomo Di Girolamo

    24/05/2009 17.55.40

    Clay Shirky, “Uno per tutti, tutti per tutti” Categoria Comunicando Finalmente un saggio che ci spiega in maniera completa il mondo che cambia. E lo fa davvero, e sotto l’aspetto più importante, quello dei social network e della carica di informazione / partecipazione che arriva dal web 2.0. Un moltiplicarsi di centri decisionali, che frammenta e compone la nostra società secondo dinamiche nuove, e nuove anche alla concezione classica della rete come l’abbiamo pensata fino ad ora. Autore è Clay Shirky, fine studioso americano. Il volume “Uno per tutti, tutti per tutti” è pubblicato in Italia da Codice Edizioni. La domanda a cui Shark cerca di rispondere è la vera domanda su cui tutti noi operatori della comunicazione dovremmo riflettere: come stanno cambiando le forme organizzative nella nuova società della conoscenza? Nell’era dei social network non esistono più punti di riferimento, tutto è relativo, e tutto è a portata di mouse. Chi sono oggi i centri decisionali? E soprattutto, quanto conta il ruolo delle istituzioni? Ancora: esiste il concetto di gerarchia, in rete? La rivoluzione è agli inizi. Shirky ci dà gli strumenti per comprenderla sino alla fine. Anche perché lo studioso americano non fa l’entusiasta. E’ freddo e posato quanto basta. Soprattutto nel delineare i punti deboli del web come strumento di organizzazione, non fosse altro per il fatto che del web e dei suoi effetti ancora sappiamo davvero poco, da questo di vista.

Scrivi una recensione