La persona e il sacro - M. C. Sala,Simone Weil - ebook

La persona e il sacro

Simone Weil

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: M. C. Sala
Editore: Adelphi
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 718,93 KB
Pagine della versione a stampa: 78 p.
  • EAN: 9788845973857
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 2,99

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
Fai un regalo

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Uno degli scritti più celebri di Simone Weil. Con un saggio di Giancarlo Gaeta.
4,33
di 5
Totale 3
5
1
4
2
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    intisole50

    09/08/2018 23:25:14

    Per allargare la mente. Anche per chi pensa di non essere toccato da questa dimensione della realtà.

  • User Icon

    Luigi Murtas

    04/04/2018 13:27:16

    Mi è sembrato utile per l'approfondimento personale sul valore della persona umana, anche se non mi sembrano convincenti le critiche al personalismo di Mounier.

  • User Icon

    Loris

    03/09/2013 10:17:39

    Le poche pagine racchiudono un'elevata densità di idee e riflessioni: si parla del sacro posto nella sfera dell'impersonale, di verità e bellezza che vanno oltre le velleità di scienza e arte, di diritto e giustizia con le loro ricadute nell'ambito sociale. A complemento della postfazione, sarebbe tornato utile trovare una nota sintetica sul contesto storico e il pensiero di Simone Weil.

  • Simone Weil Cover

    Simone Adolphine Weil, di ricca famiglia ebraica che le impartì un’educazione raffinata e severa, fu allieva di Alain di cui subì profondamente l’influsso. Dopo essersi laureata in Filosofia all’École Normale Supérieure, insegna fra il 1931 e il 1938 nei licei di varie città di provincia. Nell’inverno del 1934 abbandona l’insegnamento per lavorare come manovale nelle fabbriche metallurgiche di Parigi (per poter “parlare della causa operaia con cognizione di causa”). lavorando nelle officine Renault come operaia per circa otto mesi. Testimonianza di questa esperienza, che ebbe gravi conseguenze per la sua salute, sono il diario e le lettere raccolte sotto il titolo La condizione operaia (La condition ouvrière,... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali