Petali di orchidea

Lanbo Hu

Editore: Barbera
Collana: Centocinquanta
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 28 giugno 2012
Pagine: 250 p., Brossura
  • EAN: 9788878995345
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Descrizione
Tre città, tre decenni e una ragazza che diventa donna. Lanbo ha poco più di vent'anni quando lascia la Cina per trasferirsi a Parigi. Alle spalle una nazione ancora sconvolta dalla morte di Mao Tze-Tung, e due genitori funzionari dello stato cinese; davanti un ragazzo occidentale che ha il merito di aver acceso la sua curiosità. Parigi a metà degli anni Ottanta sembra il centro del mondo: moda, arte, letteratura, incontri, romanticismo. L'Europa ai suoi occhi di orientale ha mille colori (e alcune ombre), la sua vita si riempie di avventure, personaggi e conoscenze. Come l'amore ritrovato e perduto a Parigi, o l'incosciente viaggio da Pechino fino a Parigi con la gloriosa Fiat Itala, dove conoscerà un nuovo amore che la porterà fino a Roma. L'Italia cosi diventerà la sua seconda casa: a Roma si sposerà, crescerà una famiglia, diventerà donna e imprenditrice. La città eterna sarà la cornice delle sue gioie di madre e dei suoi dolori di donna. Tra diffidenze e problemi di integrazione reale, riuscirà a costruirsi una vita in Europa pur mantenendo un invisibile quanto indissolubile filo con Pechino, meta di un lungo viaggio di ritorno per far fronte a una delle prove più difficili della sua vita: sopravvivere a un male incurabile.

€ 7,45

€ 14,90

Risparmi € 7,45 (50%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Nikita

    18/06/2013 11:17:15

    All'inizio questo libro mi aveva preso molto, ma andando avanti con la lettura qualcosa è scemato. Avrei preferito infatti che l'autrice si soffermasse di piu' parlando della sua infanzia in Cina, sotto dittatura. Invece se ne parla poco solo all'inizio. Il racconto prosegue con l'autrice che parla della sua partenza per Parigi ma soprattutto il lunghissimo viaggio documentato dalla Rai che in auto (con la Fiat Itala) parte da Pechino per poi arrivare a Parigi. Questo enorme viaggio è descritto molto bene, con le varie tappe e tutti i disagi, peccato che ad un certo punto l'autrice brevemente liquida l'ultima parte del viaggio per poi raccontare subito dell'arrivo. La parte meno interessante (almeno per me) è quella finale, in cui la scrittrice racconta del suo arrivo a Roma per amore e della fondazione di una rivista per cinesi. Forse mi aspettavo un po' di piu'.

  • User Icon

    pino

    28/11/2012 22:53:54

    Sto leggendo questo libro di Hu Lanbo e devo dire che mi ha preso la mente e il cuore. La storia di Hu che ha lasciato la Cina a vent'anni con un coraggio veramente encomiabile. La lettura scorre veloce, e sembra impossibile che l'autrice lo abbia scritto direttamente in lingua italiana.A prescindere dal fatto che nutro un sentimento particolare per gli occhi a mandorla devo ammettere che Hu ha accresciuto in me questo sentimento e simpatia per il popolo cinese.Comunque é un libro da leggere perchè dimostra che con la volontà si possono raggiungere gli obiettivi che qualunque persona si propone di ottenere.La parte che prende veramente il cuore é la descrizione della sua partecipazione al seguito della spedizione Pechino-Parigi del 1989 in occasione del centenario dell'impresa della Itala del 1907. Veramente é un libro da laggere tutto d'un fiato,

Scrivi una recensione