Categorie

Alessandro Gatti, Manuela Salvi

Editore: Fanucci
Collana: Teens
Anno edizione: 2011
Pagine: 374 p. , Brossura

Età di lettura: Young Adult.

Scopri tutti i libri per bambini e ragazzi

  • EAN: 9788834717844

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    gianluca guidomei

    27/03/2012 21.07.58

    Anno 2095. Pic vive in un mondo sconvolto da un disastro ecologico. La fauna è scomparsa completamente. Rimangono soltanto topi e scarafaggi indigesti agli umani sopravvissuti. Pic ha un unico desiderio: rivedere sua madre, portata via chissà dove a lavorare come schiava per la Comunità. Pic ha sedici anni ed è il momento per lei di procreare: è il suo compito di brava cittadina. Ma lei non ci sta. Lascia il certo per l'incerto. Il suo cuore le dice che da qualche parte esiste ancora un mondo migliore, libero, verde e dove poter vivere sereni. Se poi un'antica macchina fotografica la aiuta a "vedere" quel vecchio mondo apparentemente scomparso, non può più trattenersi dall'andare. Una fuga avventurosa e pericolosa ma necessaria: è solo con l'idea della speranza che riesce ancora a respirare. Brava Pic. E bravi gli autori. Se fossero americani o inglesi sarebbero osannati per quest'opera ariosa e coinvolgente.

  • User Icon

    Sara Booklover

    20/12/2011 15.19.58

    La lettura del romanzo è stata piacevole ed entusiasmante. Lo stile di scrittura è molto scorrevole e gli aspetti di questo nuovo mondo dallo scenario distopico e post apocalittico sono ben descritti, riuscendo a sanare ogni dubbio che si presenta nella mente del lettore man mano che la storia prosegue. Trovo infatti che sia difficile ricreare un mondo diverso da quello in cui siamo abituati a vivere senza creare confusione. Ci sono infatti moltissimi ambienti, usanze, leggi, stili di vita, che differiscono totalmente da ciò che noi abbiamo appreso come "normalità". Ma gli autori sono stati molto bravi a fornire spiegazioni precise e semplici per ogni cosa. Ne risulta uno scenario del tutto credibile e tridimensionale, nel quale il lettore si può facilmente immedesimare. La storia poi l'ho trovata interessante ed è riuscita ad calamitare la mia attenzione fin da subito. Gli avvenimenti si susseguono in maniera uniforme e non mancano le scene di azione. Anche se la maggior parte di esse si manifestano nelle ultime 100 pagine, ho trovato che la divisione dei punti focali del romanzo non siano poi così nette come spesso avviene nella maggioranza dei libri. Siamo infatti di fronte ad un romanzo ben bilanciato, che ha l'enorme pregio di non creare punti "morti" nella narrazione. Dopo aver terminato la lettura ho avuto un presentimento (ma potrei anche sbagliarmi) di un seguito, perché alcune questioni rimangono in sospeso. E siccome sono rimasta soddisfatta da questo libro mi auguro proprio che sia così.

Scrivi una recensione