Categorie

Piotr Ilyich Tchaikovsky. The Sleeping Beauty. La bella addormentata nel bosco

Anno: 0
Supporto: DVD
  • Produzione: NVC Arts, 2004
  • Distribuzione: Warner Music Italy
  • Durata: 149 min
  • Lingua audio: (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Formato schermo: Widescreen
  • Area 2

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Sara

    30/04/2006 17.49.33

    E' vero, i reali interpreti di questo balletto sono i ballerini dell'Opera National de Paris, non del Kirov. Il balletto è fantastico. Non è il solito balletto classico ma qualcosa di più. La musica e la storia sono ben note a tutti grazie al film d'animazione della Disney, ma i ballerini(dei veri fenomeni) e specialmente i 2 protagonisti riescono a trascinare il pubblico in un' atmosfera fiabesca piena di dolcezza, grazia e leggerezza come solo la danza classica sa fare. La protagonista(Aurelie Dupont)con i capelli scuri, quindi diversa dai prototipi di principessa dai capelli d'oro che tutti ci aspetteremmo, con il suo viso dolcissimo e sereno e un sorriso davvero molto grazioso, riesce a conquistare la simpatia oltre che la stima del pubblico tra pirouettes, fouettes, arabesque e i tantissimi altri passi. Lui invece, il principe(Manuel Legris), piccolo di statura e corporatura è un grande invece quando affronta con grande tranquillità e sicurezza assoli impossibili per qualunque ballerino. Bravi davvero! I costumi stupendi, pieni di colore. La coreografia soave, magica, tipica di Nureyev. Un virtuosismo della danza difficilissimo da riproporre e da copiare, frutto solo di mesi di intenso lavoro giornaliero che il corpo di ballo dell'opera di parigi segue molto meticolosamente. In una sola parola: MERAVIGLIOSO!!!!

  • User Icon

    silvia

    08/09/2005 17.48.13

    Attenzione: se la fotografia corrisponde al DVD effettivo, acquisterete la messa in scena di Nureyev con Legris e la Dupont, corpo di ballo dell'Opéra de Paris. Il Kirov non c'entra niente... Poco male: il corpo di ballo è incantevole e il colpo d'occhio, grazie a costumi e scenografie, gradevolissimo. Per chi non lo conoscesse, è il classicissimo balletto che più classico non si può, con un delirio di lavoro sulle punte, pas de deux, manège etc. Per chi ha preferenze per una danza più "morbida" ed emozionale però non credo che sia il massimo... in tal caso potete provare la provocantissima lettura di Ek.

Scrivi una recensione