Categorie
Traduttore: L. Cangemi
Editore: Nord-Sud
Collana: Libri illustrati
Anno edizione: 2011
Pagine: 52 p., ill. , Rilegato
  • EAN: 9788865260098

€ 11,05

€ 13,00

Risparmi € 1,95 (15%)

Venduto e spedito da IBS

11 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

L'una – la scrittrice – era una ragazza di campagna scappata in città con un figlio senza padre, impiegata sposata con il capoufficio, intrattenitrice geniale di una figlia malata di polmonite, autrice quasi per noia (dopo uno scivolone sul ghiaccio e una caviglia slogata), poi famosa oltre ogni possibile immaginazione; l'altra – l'illustratrice – era un'artista danese tormentata, sposa prima di un pittore e poi di uno scrittore, ambiziosa e perfezionista, morta suicida e quasi dimenticata ad appena quarantatre anni. Da questo connubio tra donne ha preso forma un'icona, la bambina con i capelli rossi stretti in due trecce dritte-dritte, le calze diverse e le scarpe molto più lunghe dei piedi. Ingrid Vang Nyman è stata la prima illustratrice di Pippi, quella con cui tutti si sono dovuti confrontare; illustratrice dei romanzi originali e illustratrice per alcuni anni della versione a fumetti della storia, uscita a puntate sul giornalino "Klumpe Dumpe" (traduzione svedese del popolare personaggio delle filastrocche di Mother Goose, Humpty Dumpty). Ora Salani finalmente ripubblica le prime tra queste strisce, restaurate e ottimamente tradotte. Tutto quello che abbiamo visto di Pippi – libri, film, rimandi e citazioni in altri libri e in altri film, pupazzi, giocattoli e gadget – ha qui la sua origine. Il primo cavallo, la prima Villa Villacolle, i primi Tommy e Annika; i primi poliziotti stupidi e impacciati, la prima maestra che si arrende, i primi piedi sul cuscino e le prime uova tra i capelli (perfino le prime trecce, perché qui Pippi dorme con i capelli sciolti, e la si vede mentre li intreccia). I rossi, i gialli, gli azzurri – netti, assoluti, perentori – ci spostano in un mondo dove ci si può buttare da un tetto, sollevare una mucca o spalancare la bocca di una tigre a mani nude: fedelissima al romanzo ma costretta dal fumetto a selezionare e riassumere, Lindgren mette in scena la libertà e la determinazione di una bambina che non ha paura di nulla e di nessuno, una Pippi ancora più Pippi.
Sara Marconi