La pistola di Cechov

Gianni Mauro

Editore: Il Papavero
Anno edizione: 2015
  • EAN: 9788898987320
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Luisa Mirabella

    18/04/2016 18:25:29

    Gianni Mauro,un artista completo capace di coinvolgere e trasmettere le emozioni più forti e disparate.L'altalenare degli stati d'animo si percepiscono chiaramente con la scorrevolezza della lettura,lasciando il lettore in spasmodica aspettativa."La pistola di Cechov",un racconto straordinario che spinge il lettore verso una funzione sintetica della percezione ed una integrazione dei dati reali verso il possibile.

  • User Icon

    Jolanda

    10/04/2016 17:05:35

    Avendo già letto "Meno di niente Emilia" mi aspettavo un libro ricco di colpi di scena e con un finale "particolare", Gianni non ha tradito le mie aspettative anzi... Libro scorrevole, storia avvincente con un finale che non ti aspetti. Complimenti a Gianni! Qualcuno ha notizie sul suo prossimo libro? Sono già in crisi di astinenza... :)

  • User Icon

    Nené Mele

    07/04/2016 21:03:19

    Il libro di Gianni Mauro ci invita a riflettere sulla condizione umana, sul vero ed il reale, sulla nostra vita e su quella riflessa da uno specchio, sia esso di qualsiasi natura. Ci conduce per mano a pensare quanti e quali differenze possano esserci tra il "normale" ed il cosiddetto "diverso", tra chi è diverso da chi e per quali motivi. Alla fine la pistola spara, ma è impossibile distinguere l'immagine che si è creata di noi, quella che abbiamo voluto creare o che altri "specchi" hanno creato.

  • User Icon

    Concetta Carleo

    05/04/2016 21:01:57

    Un romanzo con una lettura molto scorrevole che mi ha coinvolta fin dalle prime pagine e che ho letto tutto d'un fiato. Complimenti Gianni!!!

  • User Icon

    Lina Carito

    05/04/2016 20:49:24

    Libro molto intenso che si snoda tra ritratti psicologici e descrizioni sociali.Offre molti spunti di riflessione ,che ti lasciano a bocca aperta.L'autore Gianni Mauro fa si che il lettore rimanga ammaliato da due personaggi,Luca che lavora in un ufficio postale e Angelo un pò "fuori di testa".Uno di quei libri da leggere tutto d'un fiato,in una giornata, di quelli che ti prendono e restano dentro,bella storia.Incredibilmente avvincente,ti tiene li' fino alla fine.Lo consiglio vivamente. Lo rileggerei ancora e ancora.Un libro che merita davvero.Buona lettura.

  • User Icon

    Paolo Mercuri

    05/04/2016 20:37:12

    Opera godibilissima di un artista a 360 gradi e che cattura in un crescendo l'attenzione di chi legge. Musicista, attore , scrittore, dissacrante per natura : Gianni Mauro disseminerebbe di false pistole di Checov qualsiasi sua opera, ed e' proprio questo che porta a leggere e rileggere le sue righe fino a renderle dei piccoli capolavori. Sicuramente un libro cui fare spazio sul proprio comodino

  • User Icon

    Alessandra Mazzilli

    05/04/2016 20:34:20

    Adoro l'eclettico e genuino piglio epistolare del nostro Gianni Mauro... che, nel narrare "il male oscuro", arriva a stravolgere, avvolgere e coinvolgere con stratosferica empatia l'anima Nuda di ciascuno di noi!

  • User Icon

    Deborah

    05/04/2016 20:07:57

    Uno straordinario thriller serrato, che unisce all' intrigo diabolico un'acuta descrizione del disagio esistenziale! Un romanzo che si legge tutto d'un fiato con un sorprendente finale!

  • User Icon

    daniele

    05/04/2016 09:31:30

    Ho letto altri libri di questo autore. La Pistola di Cechov è forse quello che mi è piaciuto maggiormente. Tratta il tema dell'alienazione,il disadattato si chiama Angelo,che evita di essre completamente emarginato da tutto il contesto, grazie alla sensibilità e al senso di solidarietà di Luca, un suo amico occasionale. Ci sono molti colpi di scena che mantengono viva l'attenzione. La lettura, comunque, è molto scorrevole, nonostante il racconto abbia dei passaggi notevomente inquietanti. La fluidità dipende dal fatto che lo scrittore Mauro alleggerisce il tutto con momenti di estrema ironica dissacrazione. Vale davvero la pena di leggerlo!

  • User Icon

    Lina De Santis

    05/04/2016 09:02:25

    Gianni Mauro per me un artista a tutto tondo.Riesce ogni volta a sorprendermi, emozionarmi.Il motivo è che si emoziona lui, è magico oltre che come scrittore come persona.Vi consiglio di acquistare i suoi libri che sono un vero arricchimento dell'anima.

  • User Icon

    valeria

    05/04/2016 07:48:29

    Ho letto da pochi giorni La pistola di Cechov dello scrittore Gianni Mauro. Il romanzo mi ha coinvolta moltissima e l'ho letto tutto d'un fiato. E' una storia molto forte che tocca il tema della follia e della solidarietà nei confronti di un disadattato. Angelo è una personalità "borderline", Luca è un semplice impiegato delle poste, che ha occasione di conoscere questa persona che vive la vita "con estremo disagio". Da quel momento è tutto un avvicendarsi di situazioni emozionalmente coinvolgenti e sconvolgenti. Come in un thriller si segue il racconto, senza riuscire a mollarlo. Si viene coinvolti in un avvicendarsi di colpi di scena destabilizzanti, fino ad arrivare a un crescendo finale che lascia senza parole, perchè assolutamente imprevedibile.

  • User Icon

    filo ventura

    05/04/2016 03:21:13

    Non è molto tempo che leggo i romanzi di Gianni Mauro, ma devo dire che mi affascina molto. Con sapiente maestria riesce a sconcertare raccontando la sofferenza del vivere ed al tempo stesso utilizza escamotages paradossali per alleggerire dei momenti di destabilizzante forza emotiva. Centrali, in questa storia i personaggi di Angelo, il "disadattato" e di Luca, un semplice impiegato delle poste, ma persona di grande sensibilità e solidarietà. Luca diventa una specie di "Angelo custode" dell'amico dalla personalità "borderline" e gli sta vicino fino all'estremo possibile. Un libro scorrevole, ma ricco di colpi di scena e con un finale, a dir poco, sconvolgente.

  • User Icon

    Silvana Di Donato

    03/04/2016 18:53:58

    Gianni Mauro è un personaggio eclettico e creativo che non ama prendersi sul serio. La sua ironia è dissacrante e, per superare la realtà, esagera con l'ironia ed anche nella sofferenza, sorride. La Pistola di Cechov è un romanzo che ho letto con molta partecipazione ed attenzione perchè il tema dominante è quello della follia, dell'alienazione mentale del protagonista, Angelo,un emarginato,un esagitato che soffre il "mal di vivere" e che trova in Luca, il co-protagonista, l'amico sensibile pronto ad aiutarlo in ogni circostanza. Come in ogni romanzo che si rispetti, non può mancare la presenza femminile qui rappresentata da tre donne,sicuramente affascinanti e provocanti,ma per l'autore assumono le sembianze di psico-terapeute. Intrigante la presenza della "pistola"che, quando compare in uno scritto, deve "sparare"....e qui????? E' un romanzo che si legge tutto d'un fiato e lascio al lettore il "brivido" del finale.

  • User Icon

    kyra

    03/04/2016 11:05:37

    Se in un romanzo compare una pistola, bisogna che spari." e nel giallo-psicologico di Gianni mauro la pistola diventa la vera protagonista ancor prima di comparire fisicamente nella narrazione. Colpi di scena, attese e risvolti sociali fortemente radicati nella nostra epoca. Complimenti ancora una volta al grande Gianni Mauro

  • User Icon

    Giusy Blondi

    02/04/2016 15:42:03

    Ho letto altre volte libri di Gianni Mauro e li ho apprezzati molto. Questo l'ho trovato ancora più convincente degli altri. Ne "La pistola di Cechov" tratta il tema della follia, attraverso una storia avvincente e molto ben costruita.

Vedi tutte le 15 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione