Editore: Mondadori
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 27 marzo 2018
Pagine: 150 p., Rilegato
  • EAN: 9788804687368
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,18

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Rossella

    13/08/2018 11:00:33

    Ho preso questo libro perchè , della stessa autrice , mi era molto piaciuto "La strada del ritorno...." , ma debbo dire che ne sono uscita particolarmente delusa . Una storia sospesa , senza capo nè coda , di cui non si coglie il senso. Alla fine mi è sembrato un puro esercizio di scrittura intellettule , in cui si fà molta fatica a raccappezzarsi. Come nella testa di Arturo i cui pensieri sono vaghi , confusi , non finiti . Un libro che personalmente ho trovato noioso .

  • User Icon

    Valentina

    02/07/2018 09:42:34

    È la storia dolorosa di un uomo e della sua rinascita. Una storia che si muove su due binari, quello dell'andata (passato) e quello del ritorno (presente). Una storia straordinaria e terapeutica che invita tutti a rischiare piuttosto che a stare fermi, perché la vita non è mai facile ma bisogna sempre correre il rischio di essere felici, anche quando tutto sembra finito. Da tenere sempre a portata di mano.

  • User Icon

    Benny B

    12/06/2018 17:37:07

    C'è del talento qui. Ho superato il pregiudizio e letto questo libro di cui non conoscevo l'autrice, che non avrei mai comprato e che mi è stato regalato. E ho scoperto una cosa bella. Una storia molto ben costruita, sui binari di andata e ritorno di un tram e con un paio di fermate fondamentali, e molto, molto ben scritta, che cattura e convince. Non solo per lo stile asciutto, tagliente, fatto di periodi brevi e abbondante punteggiatura che, insieme, ne determinano il ritmo veloce e magnetico, ma perchè qualcosa di misterioso, di sofferto, di ruvido, di angosciante traspare dalle pagine e tocca corde strane. Interessante.

Scrivi una recensione