Un polpo alla gola

Zerocalcare

Editore: Bao Publishing
Anno edizione: 2012
In commercio dal: 18/10/2012
Pagine: 188 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788865431139

23° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Fumetti e graphic novels - Narrativa a fumetti

Disponibile anche in altri formati:

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Miriam C.

    22/05/2018 07:57:58

    Zerocalcare non delude mai. Bellissima graphic novel che ruota attorno all'infanzia e alla crescita e dove il filo conduttore dell'intera vicenda è il senso di colpa rappresentato da un polpo che attanaglia la gola. Questo tema principale è però trattato in modo leggero e con la solita ironia che contraddistingue le opere dell'autore: ne abbiamo una lettura divertente ma allo stesso tempo mai scontata. Anche in questo caso azzeccata la scelta di rappresentare la coscienza del protagonista con personaggi famosi o cartoni animati come per esempio David Gnomo. Situazioni nelle quali è abbastanza facile rivedersi soprattutto per chi come me è nato negli anni '80.

  • User Icon

    VIDSP

    13/02/2018 00:24:28

    Questo libro lo ri-compro spesso perché ogni volta che un amico o collega dice di non conoscere Zerocalcare, e mi sembra suscettibile di diventare fan, gli regalo la mia copia del Polipo o della Profezia, che reputo ottimi per un primo approccio...

  • User Icon

    liberandoci

    21/09/2017 12:57:31

    I ricordi di infanzia sono quelli più belli, quelli che ci fanno sorridere delle nostre bravate, che ci fanno pensare a un periodo della nostra vita senza preoccupazioni. L'infanzia è anche il momento in cui il nostro "io" si forma e ci permette di diventare ciò che siamo. Ne "Un polpo alla gola", prima graphic novel di Zerocalcare che raccoglie una storia lunga, il disegnatore romano ci porta nella sua infanzia tra giochi e sfide tipiche dei bambini. Gli stessi bambini, dopo qualche anno, si ritroveranno adulti, trasformati eppure uguali ai ragazzini di venti anni prima. Una storia tenera e commovente, con un finale inaspettato. I personaggi sono ben costruiti e il tratto del disegno inconfondibile, in pieno stile Zerocalcare. Le ambientazioni di Michele Rech sono semplici eppure familiari, la citazione finale di una canzone dell'Orchestraccia è la ciliegina sulla torta.

  • User Icon

    cristina

    10/03/2017 08:07:50

    Bello, ironico, intelligente. Bravo Zero. Spero di poterne leggere altri.

  • User Icon

    francesco v

    29/12/2014 09:24:53

    Per un non lettore di fumetti, il rischio è leggerli come romanzi: leggi i dialoghi e salti le figure. Tralasciando un giudizio sull'aspetto grafico (di indiscutibile fattura), è un fumetto godibile, ironico e profondo. Forse più adatto ad una sensibilità under 30; ma bello.

  • User Icon

    Giuseppe

    03/12/2013 23:47:01

    E' il suo secondo libro e si mantiene sugli stessi livelli de La profezia dell'armadillo. Zero è molto bravo a raccontare il suo passato e anche in questo caso ritengo che quelle parti siano le più divertenti ed introspettive.

  • User Icon

    andrea

    18/11/2013 12:09:42

    Grande storia e romanzo di formazione in forma di fumetto. Assolutamente da leggere per chi vuole provare qualcosa di nuovo.

  • User Icon

    Antonio

    10/11/2013 00:35:25

    Prima storia unica del fumettista romano: riuscitissima non solo grazie al suo proverbiale humor, ma stavolta (in quanto il precedente libro era un mosaico di racconti brevi) anche e soprattutto per la sua capacità di tenere testa fino all'ultima pagina. Fantastico!!!

  • User Icon

    Alessandro

    25/05/2013 23:38:43

    Non solo divertente! Ma anche bello!! Ti prende e ti fa ridere. Fantastico!

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione