Categorie

Pomeriggio alle antiche terme

Cristina Preti

Editore: 0111edizioni
Collana: LaBianca
Anno edizione: 2015
Pagine: 150 p., Brossura
  • EAN: 9788863078794
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,32

€ 14,50

Risparmi € 2,18 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibile in 3 settimane

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessia Scipioni

    27/09/2015 17.57.51

    Complimenti all'autrice del libro per l'originalità di come ha esposto il suo progetto. Il libro è composto da tre racconti portati alla luce dalle protagoniste, tre donne. La diversità delle storie e il punto di riflessione diverso che offrono rendono il libro nell'insieme piacevole da leggere. Il primo racconto inizia con una donna che ricorda come la professoressa del liceo gli poneva temi particolari da svolgere in cui dovevano esserci determinati oggetti o persone. In base a questo principio la donna protagonista del racconto porta alla luce una serie di eventi che riguardano la sua giovinezza. Il secondo racconto, che da il titolo al libro, racconta di un divorzio, da prima non voluto dalla donna che racconta. Nell'arco della separazione trova conforto nelle braccia di uno sconosciuto incontrato sul lavoro. La situazione d'amante gli pesa, soprattutto quando il marito decide di ritornare a casa. Ma la donna non riesce a liberarsi dell'amante, per lei diventato un vero momento che gli delizia l'anima. La terza storia, Notte Bianca, parla di una donna che apparentemente dovrebbe ritenersi soddisfatta di ciò che ha realizzato nella vita ma ha continui rimproveri interiori sulla sua esteticità, è nettamente sovrappeso. Durante una vacanza incontra un ragazzo di 15 anni più giovane ma con cui ha molti punti in comune e tra di loro nasce un'intesa platonica che dura una notte intera. Un bel modo nei tre racconti di mettere a nudo alcune sensazioni intime nettamente femminili su cui riflettere. Cosa ci porta a compiere a volte gesti che di impatto ci sembrano assurdi? La bellezza del dover scegliere nel proprio io la strada che più ci aggrada, perchè non sempre il tempo a disposizione è nettamente lungo, come si deduce dall'ultima storia. Un bellissimo libro complimenti. Consiglio la lettura.

Scrivi una recensione