Populismo penale. Una prospettiva italiana

Stefano Anastasia,Manuel Anselmi,Daniela Falcinelli

Editore: CEDAM
Anno edizione: 2015
In commercio dal: 1 luglio 2015
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: Brossura
  • EAN: 9788813354510
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione

Negli ultimi anni si usa sempre di più negli studi criminologici e giuridici internazionali l’espressione populismo penale, indicando con questa formula una serie di distorsioni del funzionamento delle istituzioni giuridiche a causa di dinamiche politiche basate sulla logica del consenso. Dal punto di vista scientifico-analitico il populismo penale implica una duplice prospettiva di approfondimento. Da un lato ripropone la classica questione della limitazione del potere politico a tutela dei diritti della persona, caratterizzata dalla prevenzione dei soprusi a discapito del cittadino nel suo rapporto con lo Stato; dall’altra parte solleva il tema di come le logiche di consenso politico alterino il normale funzionamento del sistema giustizia, secondo un vero e proprio meccanismo di distorsione non-democratica, dovuto al perseguimento di finalità di consenso da parte di un singolo o di un gruppo dominante. In questo libro gli autori propongono una prima riflessione calandola nel contesto italiano.

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità: