Traduttore: M. Bocchiola
Editore: TEA
Collana: Teadue
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 6 febbraio 2014
Pagine: 399 p., Brossura
  • EAN: 9788850234165
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Che fine hanno fatto i ragazzi di "Trainspotting", romanzo cult di un'intera generazione? Sono passati dieci anni e alcuni vizi sono rimasti, altri sono cambiati. Sick Boy è uscito indenne dal fallimento a Londra come truffatore, marito e padre. Spud, ancora perso nella droga, comincia a scrivere una storia della sua città. Begbie è in prigione per omicidio e scalpita dalla voglia di uscire per vendicarsi. Tornato a Edimburgo con innumerevoli "ideone" per arricchirsi, Sick Boy decide di girare un film porno e ricorre a degli allegri erotomani capeggiati dalla macchina del sesso Terry. Il progetto fa un salto di qualità quando nella compagnia entra Nikki, splendida studentessa priva di inibizioni. E Renton? Si nasconde ancora ad Amsterdam, ma presto verrà scovato da Sick Boy, e allora le cose ricominceranno a correre a un ritmo indiavolato...

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Stefano

    27/02/2017 20:49:13

    Ho letto "Porno" a più riprese purtroppo, in parte per mancanza di tempo e in parte perché, almeno all'inizio, la trama non mi aveva entusiasmato troppo. Tuttavia, in parte anche perché attendevo l'uscita al cinema del film T2: Trainspotting, mi sono impegnato a finire di leggere questo romanzo. E l'ho apprezzato; lo stile aggressivo e diretto di Welsh si fa portavoce di una narrazione affidata a diversi personaggi che raccontano le loro vite nella Edimburgo dei primi anni 2000 e come queste siano, in maniera più o meno profonda, tutte accumunate dall'essere vissute al limite dell'eccesso. E' la storia di Trainspotting che ci viene riproposta, con gli stessi personaggi invecchiati ma non davvero maturati, che ancora una volta desiderano evadere dal degrado quotidianità per rifugiarsi in una realtà che forse, alla fine, non è poi tanto più brillante.

  • User Icon

    marco

    26/10/2009 15:53:45

    ho letto trainspotting colla ed infine porno.i primi due li ho amati ma quest'ultimo è stato una gran delusione.a tratti estremamente noioso (ad es i capitoli su spud in cui narra la storia di leith)e allo stesso tempo irreale.la storia ha una durata di pochissimi mesi nei quali succede di tutto di più pur di trattenere il lettore attaccato alle pagine.per questo si ha l'effetto di leggere una storia forzata ed irreale in cui dei ragazzi in un insieme di eventi confusi non si sa bene come ma si ritrovano al fetsival di cannes per adulti.compiono truffe di ogni tipo e si ammazzano senza che nessuno li arresti (se non nel fin...vabbè). il finale poi è stato estremamente precipitoso, anche qui un insieme di avvenimenti compattati per "accontentare" il lettore e fornire a tutti costi il colpo di scena.preferivo qualcosa tipo colla in cui il libro è terminato con un botto molto silenzioso ma allo stesso tempo estremamente profondo in cui prevaleva il senso d'amicizia...

  • User Icon

    Mattia

    18/11/2006 15:05:18

    va bene va bene...ma il protagonista doveva continuare ad essere il mio Mark..chissà il film? con la super Nikki!

  • User Icon

    Begbie

    12/09/2006 10:11:08

    Premetto che di Trainspotting ne ho visto solo il film, di "Colla" non ne sapevo niente. Welsh è un grande,l'ho capito subito. A volte manca un po' il ritmo nella narrazione ma è così abile da riproporre, nella piccola Leith, un microcosmo del genere umano: l'arrivista e spregiudicato Sick Boy, il tenero Spud, il violento Begbie, il generoso/furbo/amico/nemico a seconda dei casi Renton (la "bella copia" di Sick Boy), il piacione Gas Terry, l'indeciso Rab Birrel, la dolcissima/arrabbiatissima a seconda dei casi Dianne(la metà di Renton, logico!), la premurosa amica Lauren, il superdotato Curtis, la frustrata Alison ecc ecc ecc... e poi e poi... la mitica NIKKI... non vi sembra un po' l'incarnazione del sesso femminile??? Nella sua immensa forza d'animo sembrava indebolita (letteralmente trascinata come un cagnolino) dal solo Sick Boy. Il finale smentisce tutto: nemmeno l'italo-scozzese riesce a piegarla. Mettetevi nei panni di lui quando legge quel bigliettino d'addio nel finale: ero incredulo anch'io, l'ho riletto più volte! Si capiva che l'avrebbero smascherato ma non immaginavo come... Welsh, geniale!! Eh capo???!!!

  • User Icon

    superga

    06/01/2006 16:15:50

    assegno un due per nostalgia, ma si meriterebbe uno. ma che storia triste e irrealistica è questa. soprattutto sick boy, ma dai... la coca gli ha bucato il cervello definitivamente all'irwine. il suo peggior libro, tuttalpiùsperodinontrovarmeloalcinema.g

  • User Icon

    NeroPioggia

    05/10/2005 16:56:07

    Col tempo avevo dimenticato la grandezza di Irvine Welsh. Avevo cominciato a pensare che mi piaceva così tanto solo perché riusciva a tenermi attaccato alla pagina, e questo non sempre è simbolo di qualità. Invece, dopo questo libro, ho capito appieno che la qualità nei libri di Welsh c'è eccome, che i suoi non sono solo libri divertenti o "che acchiappano", ma fanno anche pensare parecchio. L'autore è un comunista, per chi non lo avesse capito, che ce l'ha con la borghesia e col capitalismo, che pensa che la pienezza dell'individuo si raggiunga grazie ai sentimenti, siano essi di amicizia o di amore, invece che tramite i soldi e la violenza (la violenza di Begbie non è sentimentale, e scientifica). Dal punto di vista stilistico, Welsh riprende quanto anticipato in Trainspotting, facendo parlare capitolo per capitolo i diversi personaggi, e adeguando il suo stile al narratore del momento. E il risultato è spassoso, ed è questo l’aspetto che fa assumere al libro, altrimenti tragico, una venatura comica, sebbene sotto questo aspetto vi sia un piccolo passo indietro rispetto alle innovazioni stilistiche de Il lercio (che a mio parere rimane il miglior libro dell'autore) e di Colla. A differenza di quei due libri, però, questo ha dato il successo allo scozzese, e si capisce bene perché. Perché la curiosità di vedere cosa succede ti divora, ti fa amare visceralmente questo libro, mentre i protagonisti dei libri precedenti li odiavi talmente tanto che il tuo odio diventava il motore per finire il libro. Complimenti, Welsh, hai rivoluzionato la letteratura britannica.

  • User Icon

    Ga

    28/07/2005 18:22:11

    Grandissimo libro, ben scritto, furbo e pensato appositamente per un'eventuale trasposizione cinematografica...ad oggi le voci a riguardo sono state smentite, si dice che non ci sarà un seguito, e questo mi dispiace un sacco, dicono che gli attori originari sembrano troppo giovani, nel libro sono passati 10 anni, ma gli attori si sono mantenuti giovani con botox e creme varie e sarebbero abbastanza poco credibili...

  • User Icon

    PROT

    23/05/2005 10:58:36

    troppo divertente... lo caratterizzazione dei personaggi è fantastica (l'infido, opportunista ed arrivista sick boy, quella macchietta tuonata e psico del beggar boy franco, il buono/sprecone/ingenuo spud, il furbo rent boy) il finale è comico (e mi fa pensare che ci sarà un ulteriore seguito)... che devo dire... mi dispiace di averlo terminato... mi toccherà aspettare che welsh ne scrive un altro... non sarà letteratura aulica ed impegnata come quella di celine (come ha detto un detrattore di welsh su questo sito), ma io mi sono divertito tantissimo (e non annoiato come quando ho letto il voyage...) GRANDIOSO

  • User Icon

    Angelo

    01/05/2005 12:40:33

    Bah.. forse preferivo non conoscere il seguito.. o almeno non me lo aspettav così vuoto e inconsistente.. però Welsh rimane Welsh..

  • User Icon

    michele

    25/11/2004 14:23:31

    bellissimo.........ho sentito dire che gireranno trainspotting 2.non vedo l'ora che esca.

  • User Icon

    Nio

    21/10/2004 17:49:25

    secondo me questo è un gran bel libro. punto.

  • User Icon

    stefano

    19/10/2004 16:22:31

    Welsh è un grande, l'unico scrittore che sa regalarmi delle bellissime sensazioni. Ha una grandissima capacità di coinvolgere il lettore fino a farlo diventare partecipe emozionalmente di quello che sta leggendo....senza dubbio il migliore nel suo genere!

  • User Icon

    CORRADO

    22/09/2004 16:21:36

    SEMPLICEMENTE FANTASTICO, FANTASTICA LA SUA CAPACITA' NEL DAR VOCE AD OGNI SINGOLO PERSONAGGIO. LA TENEREZZA DI SPUD, LA CRUDELTA' DI BEGBIE, LEGATO AL SUO PERSONALE CODICE DI VITA, IL CINISMO, A VOLTE PERSINO COMICO DI SICK BOY... L'HO LETTO 2 VOLTE

  • User Icon

    Franco

    17/09/2004 16:59:23

    Senza ombra di dubbio il miglior romanzo che abbia mai letto. Travolgente, trasgressivo, malato e cattivissimo. Welsh ha un modo di scrivere particolare, che a mio parere nessuno potrebbe nemmeno imitare alla lontana. Una piccola nota personale: adoro Franco e Spud, perchè sono troppo due grandi!Mi auguro che qualcuno (magari Danny Boyle) ne faccia un film, perchè il successo sarebbe garantito.

  • User Icon

    Chiara

    03/09/2004 10:43:52

    .... stra bello!!!! Quest'uomo è sempre il migliore!!!

  • User Icon

    fraska

    25/05/2004 16:22:19

    Indiscutibile. Garantito al limone.

  • User Icon

    david

    23/05/2004 19:06:08

    me l aspettavo piu vero..passionale e travolgente..la passione pura e ben altra cosa

  • User Icon

    Stefano

    24/03/2004 13:47:46

    Bel libro, forse il finale sa un po'di deja-vu come ha gia'scritto un altro, ma comunque il livello di Welsh non cala. Sempre ottimamente caratterizzati i personaggi con la bellissima aggiunta di Nikki. Ben riuscita la fusione tra i personaggi di "Colla" e quelli di "Trainspotting".

  • User Icon

    Evadark

    24/02/2004 16:50:45

    E' stata una sorpresa, mi aspettavo una continuazione con un calo di qualità, come spesso succede...invece no: divertente, scorrevole (nonostante le 500 e passa), e i mitici personaggi 10 anni dopo, splendida l'entrata in scena di Nikki, e bello pure il finale anke se Deja-vu. Spero ke pensino di farci un film: sarebbe uno spasso

  • User Icon

    damiano

    04/02/2004 14:13:29

    speriamo che welsh ora non se ne vada a vivere su un'isoletta a spendere la fortuna accumulata a forza di sfornare capolavori e ci privi del piacere di leggere la realtà come forse non riusciremmo a vederla da soli...Se uscirà il film, chi non ha letto il libro si troverà di fronte un Rents in gran forma, come del resto Franco (anche se questo non per molto...), un Sick Boy più magnaccia che mai, uno Spud "intellettuale" e incompreso, un Gas-Terry pienamente realizzato nelle proprie aspettative di vita (scopare, sniffare, alcolizzarsi), e una studentessa che ci farà cadere dalle comode poltroncine del cinema dove (spero) lo vederemo...

Vedi tutte le 36 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione