A portrait of the artist as a young man

A portrait of the artist as a young man

James Joyce

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Formato: EPUB
Testo in en
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 278,81 KB
  • EAN: 9788832525908
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 1,49

Punti Premium: 1

Venduto e spedito da IBS

EBOOK INGLESE
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

A Portrait of the Artist as a Young Man traces the religious and intellectual awakening of young Stephen Dedalus, a fictional alter ego of Joyce and an allusion to Daedalus, the consummate craftsman of Greek mythology. Stephen questions and rebels against the Catholic and Irish conventions under which he has grown, culminating in his self-exile from Ireland to Europe. His struggle to find identity parallels the Irish struggle for independence during the early twentieth century. Although he rejects any outright nationalism, he is also heavily concerned with his country's future and understands himself as an Irishman. This leads clearly to a contradiction.
The novel mixes third-person narrative with free indirect speech, which allows both identification with and distance from Stephen, and is written primarily as a third-person narrative with minimal dialogue until the final chapter. Joyce fully employs the free indirect style to demonstrate Stephen's intellectual development from his childhood, through his education, to his increasing independence and ultimate exile from Ireland as a young man.
  • James Joyce Cover

    James era il primogenito di una numerosa famiglia della buona società irlandese, di forte tradizione cattolica e nazionalista che lo iscrisse nei migliori collegi cattolici della città. Poi le condizioni della famiglia andarono peggiorando, fino ad arrivare a uno stato di assoluta povertà dopo la morte della madre (1903). L’educazione gesuitica influenzò la sua formazione, tanto da provocare in lui una temporanea vocazione sacerdotale, presto abbandonata. Dopo la pubblicazione dei primi lavori letterari, ancora all’università, conobbe Yeats ed ebbe uno scambio epistolare con Ibsen. Dopo la laurea, spinto dal vago proposito di studiare medicina alla Sorbona, trascorse un breve periodo a Parigi, dove approfondì anche le sue nozioni di scienze... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali