Il potere del cane

Don Winslow

Traduttore: G. Costigliola
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Edizione: 1
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 febbraio 2014
Pagine: 719 p.
  • EAN: 9788806219703

59° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Gialli - Narrativa gialla

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,18
Descrizione
Art Keller è un poliziotto ambizioso, con una mentalità da crociato, deciso a combattere in prima fila la guerra che gli Stati Uniti hanno lanciato contro il traffico internazionale di droga. Miguel Angel Barrera è il boss della Federación, il cartello che riunisce tutti i narcos messicani, e i suoi nipoti, Adàn e Raùl, smaniano all'idea di ereditarne l'impero. Nora Hayden, dopo un'adolescenza complicata, è diventata una prostituta d'alto bordo, sempre in bilico tra il cinismo più spinto e un insolito senso morale. Padre Parada è un sacerdote nato e cresciuto in mezzo al popolo, potente quanto incorruttibile. Sean Callan è un ragazzo irlandese di Hell's Kitchen che si è trasformato quasi per caso in un killer spietato, al soldo della mafia. Sono tutti, in modo diverso, coinvolti nel mondo feroce del narcotraffico messicano: una guerra senza esclusione di colpi, che coinvolge sicari senza scrupoli e politicanti corrotti, i servizi segreti americani e la mafia, tra inganni, tradimenti, vendette spietate. Una guerra dove non esiste innocenza possibile, e dove è sempre in agguato, pronto a esplodere, il male assoluto: quella demoniaca crudeltà di uomini e cose cui una millenaria tradizione ha saputo dare un solo nome, evocativo quanto misterioso. Il potere del cane.

€ 14,45

€ 17,00

Risparmi € 2,55 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Silvia

    24/11/2018 21:19:36

    Non riuscirai a staccarti fino alla fine del libro. Ben scritto, avvincente e coinvolgente

  • User Icon

    serafini lino pasqualino

    17/11/2018 16:33:17

    libro con i contorni segreti che la società americana non vuol far vedere al mondo.

  • User Icon

    marcostraz

    20/09/2018 16:42:50

    Libro che parte bene, con uno spunto interessante ed avvincente, ma che poi si sviluppa in maniera noiosa, eccessivamente lungo, con eccessive sparatorie, ed un finale assurdo in cui tutti i buoni vincono e tutti i cattivi vengono sconfitti...

  • User Icon

    Floriano

    24/07/2018 06:20:51

    Capolavoro. Equiparabile per grandezza a It di Stephen King. C'è da capire inizialmente la struttura, i rimandi cronologici e classificare per bene i personaggi (che sono tanti), attività che occupa il primo centinaio di pagine. Ma poi la storia si dipana senza interruzioni, con ritmo incalzante, dura violenza e pietas per i soggetti innocenti. Fantastico

  • User Icon

    ChiaraElisa

    23/10/2017 14:00:01

    Dalle strade di New York a Città del Messico, sino al Brasile ed alla giungla amazzonica una storia di violenza, di malvagità, di corruzione, di avidità e di potere, il potere del cane appunto. Non è facile districarsi tra la miriade di personaggi che vengono presentati e tra le vicende storico-politiche, le rivoluzioni e le guerriglie civili che fanno da sfondo alla lotta senza tregua e senza scrupoli di un poliziotto americano, Art Keller, contro il traffico internazionale di droga ed in particolar modo contro il suo principale rappresentante Adan Barrera, prossimo erede al trono dei narcos messicani.  Ma lo stile di Winslow è talmente coinvolgente ed immediato che le pagine di questo libro (e non sono poche) scorrono nella mente con la stessa velocità dei fotogrammi di una pellicola, leggendo il libro si ha come la sensazione di guardare un film adrenalico, violento, indimenticabile.

  • User Icon

    ChiaraElisa

    23/10/2017 13:59:05

    Dalle strade di New York a Città del Messico, sino al Brasile ed alla giungla amazzonica una storia di violenza, di malvagità, di corruzione, di avidità e di potere, il potere del cane appunto. Non è facile districarsi tra la miriade di personaggi che vengono presentati e tra le vicende storico-politiche, le rivoluzioni e le guerriglie civili che fanno da sfondo alla lotta senza tregua e senza scrupoli di un poliziotto americano, Art Keller, contro il traffico internazionale di droga ed in particolar modo contro il suo principale rappresentante Adan Barrera, prossimo erede al trono dei narcos messicani.  Ma lo stile di Winslow è talmente coinvolgente ed immediato che le pagine di questo libro (e non sono poche) scorrono nella mente con la stessa velocità dei fotogrammi di una pellicola, leggendo il libro si ha come la sensazione di guardare un film adrenalico, violento, indimenticabile.

  • User Icon

    Elisa

    29/09/2017 06:54:27

    Sono arrivata a questo libro dopo aver letto (quasi) tutti gli altri pubblicati da Wislow, e devo ammettere che forse è uno dei più belli. Trama davvero coinvolgente (anche se non da subito), dura e cruda nel modo giusto per rendere l'idea di come (purtroppo) funziona questo Potere del Cane, personaggi delineati splendidamente (ma come ci riesce Wislow a cambiare registro quando descrive i pensieri di ognuno? Eccezionale!), suspense dalla prima all'ultima riga. Un capolavoro che mi ha rubato ore di sonno e di veglia e che avrei voluto continuasse per altre 100 pagine. Super consigliato!!

  • User Icon

    Journey

    09/05/2017 13:59:40

    Il miglior libro in assoluto sul tema della droga. Epico, c'è poco da recensire, solo da leggere e collezionare.

  • User Icon

    Alexandra

    19/04/2017 21:09:22

    Romanzo noir che mi ha tenuta sveglia per diverse notti. Tra i migliori letti ultimamente... All'inizio ero spaventata per la lunghezza ma poi speravo non finisse mai!

  • User Icon

    Giacomo

    15/04/2017 07:15:08

    Che dire, è un libro stupendo, uno dei più belli che abbia mai letto. E' un libro lungo di tantissime pagine, ma mai come questa volta ne avesse avute 50 in più non mi sarei lamentato affatto. L'autore riesce a a farti vivere e capire i sentimenti dei protagonisti e le dure leggi dei cartelli. Riesci ad affezionarti ai protagonisti grazie a Wislow e questo è uno dei maggiori pregi per un autore. Inutile dire che lo consiglio a tutti gli amanti del genere e non.

  • User Icon

    byAx

    26/03/2017 12:40:19

    l Potere — di qualunque tipo e con le dovute eccezioni — irretisce, ubriaca, trasforma. Se lo lasciate entrare nella vostra vita senza averne consapevolezza ci mette poco a portarvela via, cominciando così il suo lavorìo per farvi sentire invincibili. Così come invincibili si sentono quasi tutti i protagonisti de Il Potere del cane: narcotrafficanti, cartelli, Chiesa, agenti della DEA, poliziotti, politici, tutti irrimediabilmente legati per il *bene* dell'economia di un paese, Il Messico. Una battaglia governarlo. Nonostante il romanzo riesca a mantenere la presa durante tutta la lettura, la cui azione si riversa prepotentemente tra le fila dei giochi di Potere, che poi giochi non sono, ma vere e proprie guerre sanguinose cariche di violenza, ha nelle trame e sottotrame che lo compongono quel piglio da bestseller cattura lettore che io mal digerisco. Se a questo aspetto aggiungo anche i personaggi, che da un lato risultano ben delineati ma dall'altro così carichi di cliché, tutti, rendendoli solo figure in mano ad uno scrittore, ecco spiegato il mio voto. Sono certo piacerà a molti, comunque, perché intrattiene bene con i suoi saliscendi emotivi. Voto: 3 ½

  • User Icon

    Gaetano

    16/02/2017 15:20:45

    Don Winslow è diventato nell'ultimo anno il mio autore preferito grazie a questo libro, dopo questo li ho letti praticamente quasi tutti. Il libro è bellissimo, è un affresco spettacolare sul narcotraffico, con un ritmo sempre incalzante e scorrevole. E' sicuramente il miglior libro di Winslow, subito dopo questo ho letto Il Cartello che è una sorta di sequel temporale delle vicissitudini dei narcotrafficanti. Avendo fatto delle ricerche sull'argomento, mi sono reso conto che Winslow ha romanzato in maniera perfetta quelli che sono stati i reali accadimenti storici del narcotraffico tra Messico e Stati Uniti. Veramente bellissimo.....consigliatissimo.....

  • User Icon

    ANNA

    20/06/2016 17:04:21

    hai presente quando cominci un libro e ti dispiace già arrivare alla fine? questo libro è uno di quelli! accattivante

  • User Icon

    cesare

    19/02/2016 16:37:16

    Il potere del cane *** Don Winslow Art Keller è il protagonista di una guerra tra lui e i cartelli dei narcos , vari capi sanguinari, gli USA forniscono armi con la scusa di combattere il comunismo insorgente in Columbia , un libro tra lo storico ed il romanzo, troppo lungo e ripetitivo che non sfiora mai il capolavoro. . pagg. 714 febbr.2016

  • User Icon

    Marcello

    16/02/2016 18:45:52

    Lunghissimo ma bellissimo, intricatissimo, per molti versi sconcertante ed ora.....Il Cartello !!

  • User Icon

    luciano

    03/01/2016 22:19:07

    Questo avvincente romanzo fiume è, anche, per la sua verosimiglianza, un atto di denuncia che mi ricorda " Gomorra" di Saviano. Nel romanzo da una parte c'è il mondo dei narcotrafficanti che hanno nel loro libro paga gran parte della polizia e del governo messicani ( è di oggi la notizia dell'assassinio di Gisela Mota, 33 anni, sindaca anti narcos): "l'intero governo di un paese si è venduto a un cartello di mercanti della droga"; dall'altra c'è il mondo dei senzaterra, degli affamati, degli ultimi, dei campesinos, che vivono in baracche di " cartone, lamiera, compensato...con fogne a cielo aperto e bimbi denutriti con il ventre gonfio e gli occhi grandi", il cui diritto alla vita, in Colombia, viene rivendicato dai ribelli. E allora nasce la paura che il comunismo, o più semplicemente la giustizia sociale, possa mettere piede nell'America Centrale, ciò crea un intreccio micidiale tra narcotrafficanti, che si sentono minacciati, servizi segreti, pezzi dell'esercito statunitense e la Chiesa cattolica più reazionaria che ha fatto di tutto per estirpare la teologia della liberazione. E così gli abitanti dei villaggi-baracca, che appoggiano i rivoluzionari, vengono razziati " dagli squadroni della morte fascisti... che fanno strage di contadini, gettandone i cadaveri agli incroci e nelle piazze dei villaggi, violentando e uccidendo le donne, e giustiziando i bambini sotto gli occhi dei genitori". L'eroe del romanzo è Art Keller un poliziotto degli Stati Uniti appartenente alla DEA (Drug Enforcement Administration - Ufficio del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti) il cui compito è stroncare il traffico di droga dall'America Latina agli Stati Uniti, passando per il Messico. Il mondo descritto dall'autore è un mondo torbido, in cui governa il male e in cui nulla è come appare.

  • User Icon

    Franklin

    29/12/2015 16:57:40

    Stupendo. Scorre come un fiume in piena. Vero, crudele, cinico. Dato che leggo prevalentemente Palahniuk, Welsh, Bukowski, Niven, pensavo non fosse il mio genere, ed invece è stato stupendo leggerlo. L'ho divorato.

  • User Icon

    Zuckerman

    07/11/2015 12:27:34

    Impossibile leggerlo, non si capisce nulla, senza senso; mai più!!!

  • User Icon

    Luca

    07/03/2015 01:24:01

    Ci sono libri che meriterebbero una scala di merito con segno meno davanti. Per quest'opera, al contrario, 5/5 è decisamente poco. É un romanzo stupendo. Duro e crudo, coinvolgente, appassionante, non si riesce a staccarsene. Don Winslow riesce a tirare fuori il meglio e il peggio da ogni personaggio, in un continuo avvicendarsi di avvenimenti e situazioni magistralmente intersecati fra loro, senza mai perdere il filo logico. La narrazione efficace e scorrevole, il ritmo brillante di ogni capitolo non lo rende mai noioso. Si arriva alla fine e si crede di aver appena iniziato. É la prima opera che leggo di questo autore, una bellissima scoperta. Capolavoro!

  • User Icon

    stefano

    24/02/2015 17:40:36

    L'autore, grazie alla sua scrittura rapida, efficace, potente, "americana", ha potuto costruire e realizzare un affresco calzante e contemporaneo della realtà sociale deviante e violenta che si vive oggi tra gli Stati Uniti ed il Messico. Il mondo ruota intorno al traffico della droga; che lo si voglia o no, la droga è il punto cardinale, il fulcro, la meridiana, il Polo Sud, il Polo Nord, di tutta la società umana, sembra volerci dire l'autore. Molte scene sono dei cazzotti nello stomaco, il sangue scorre fin troppo, ma tutto serve per descrivere e rendere bene l'idea di quale sia l'atmosfera claustrofobica, nauseante, impossibile, che regna in certi luoghi ai confini del mondo civile. Nell'autore traspare un certo pessimismo sulla natura umana e sulla possibilità che il Bene possa guadagnare qualche punto sul Male, vero e proprio catalizzatore delle azioni umane.

Vedi tutte le 103 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione