Salvato in 6 liste dei desideri
attualmente non disponibile attualmente non disponibile
Info
Poveri ma ricchi (Blu-ray)
12,99 €
Blu-ray
Dettagli Mostra info
Poveri ma ricchi (Blu-ray) 130 punti Effe Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
12,99 €
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Poveri ma ricchi (Blu-ray) di Fausto Brizzi - Blu-ray
Poveri ma ricchi (Blu-ray) di Fausto Brizzi - Blu-ray - 2
Poveri ma ricchi (Blu-ray) di Fausto Brizzi - Blu-ray - 3
Poveri ma ricchi (Blu-ray) di Fausto Brizzi - Blu-ray - 4
Poveri ma ricchi (Blu-ray) di Fausto Brizzi - Blu-ray - 5
Poveri ma ricchi (Blu-ray) di Fausto Brizzi - Blu-ray - 6
Poveri ma ricchi (Blu-ray) di Fausto Brizzi - Blu-ray - 7
Chiudi

Descrizione

Una brillante e spensierata commedia all'italiana

I Tucci sono una famiglia povera di un piccolo paese del Lazio. Padre, madre, una figlia vanitosa e un figlio genio, costretto a fingersi idiota per stare al passo con la famiglia. Con loro vivono anche il cognato, botanico ma nullafacente, e la nonna, patita di serie TV. Un giorno accade qualcosa di completamente inaspettato: i Tucci vincono cento milioni di euro. Nel bel mezzo della notte fanno le valigie e partono per Milano. Una volta arrivati e preso possesso della loro nuova vita da miliardari, i Tucci si rendono conto che i tempi sono cambiati; i ricchi di oggi sono tutti low profile, mangiano poco o niente, sono ecologisti, fanno beneficenza, si tengono in forma e vanno in giro con biciclette o macchinette elettriche. Insomma, essere ricchi è una gran scocciatura!
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2016
Blu-ray
5051891148543

Informazioni aggiuntive

Warner Home Video, 2017
Warner Home Video
90 min
Italiano (DTS-HD Master Audio 5.1)
Italiano per non udenti; Inglese
16:9 2,35:1 Wide Screen
PAL AreaB
Backstage - Trailer

Valutazioni e recensioni

2,75/5
Recensioni: 3/5
(4)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(3)
2
(1)
1
(0)
fesar
Recensioni: 3/5

Non avrei mai immaginato di dare un voto così alto ad un film del genere ma questo "poveri ma ricchi" mi ha davvero sorpreso. Cinepanettone diverso dal solito, trama originale ed é molto molto divertente. Bravissimi De Sica e Brignano!

Leggi di più Leggi di meno
dark
Recensioni: 3/5

Bene il cast che si dimostra sempre affidabile per simpatia e tempi comici, bene il ritmo e sufficiente nel complesso la storia tutta che assicura un'ora e mezza di tranquillo e spensierato intrattenimento.

Leggi di più Leggi di meno
Alessandro
Recensioni: 3/5

Cala un po' in termini di battute ficcanti nella parte conclusiva ma tutte le risate fatte prima pagano bene. Sequel divertente soprattutto perchè personalmente l'intercalare romanesco mi fa ridere, pregno di battute e scenette leggere che intrattengono con brio e spensieratezza.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

2,75/5
Recensioni: 3/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(0)
3
(3)
2
(1)
1
(0)

Voce della critica

Un film in cui si ride tanto, a pioggia, ritrovando l'umorismo "etnico" della commedia all'italiana e trapiantandolo nella contemporaneità

Trama
La famiglia Tucci vive a Torresecca, paesino vicino a Zagarolo, e non ha mai conosciuto il benessere. Danilo, il padre, intreccia mozzarelle e sogna la Formula Uno; Loredana, la madre, è casalinga con l'ossessione della pulizia (perché "i germi s'ingrifano al tramonto") e un talento speciale per i supplì; la figlia Tamara fa la cassiera al super e precede ogni sua opinione con "hashtag"; Marcello, lo zio, è un disoccupato cronico col diploma di perito agrario; Nicoletta, la nonna, passa le giornate davanti alla tv e ha una cotta per Gabriel Garko. Parrebbe la famiglia del Professore Matto se non ci fosse il piccolo Kevi (senza "n"), saggio ben oltre i suoi anni e incomprensibilmente acculturato, a salvare la reputazione del gruppo. Ma i Tucci si vogliono bene e nonostante i piccoli screzi quotidiani sono una famiglia unita, perciò quando vincono 100 milioni di euro alla lotteria la loro vita viene rivoluzionata. Rimanere a Torresecca è impossibile e si trasferiscono in blocco a Milano, prendendo alloggio in un hotel 5 stelle in zona piazza Gae Aulenti. È in quell'albergo che Marcello incontrerà Valentina, la donna che gli cambierà ulteriormente la vita.

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Fausto Brizzi

1968, Roma

Regista, scrittore, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano. Romano di nascita, Fausto Brizzi si diploma nel 1994 al Centro Sperimentale di Cinematografia. Inizia a lavorare giovanissimo a diversi cortometraggi, e in breve diviene un regista di successo. Numerosi i suoi film: citiamo almeno Notte prima degli esami, Maschi contro femmine e Indovina chi viene a Natale?. Come produttore, ha finanziato La solitudine dei numeri primi e La mafia uccide solo d'estate, tra gli altri. Fausto Brizzi è anche scrittore: tra i suoi libri ricordiamo Manuale degli ex (Mondadori, 2009), Maschi contro femmine. L'eterna lotta del pene contro il male (Mondadori, 2010, scritto con Pulsatilla), Cento giorni di felicità (Einaudi, 2013), Se mi vuoi bene (Einaudi, 2015), Ho sposato...

Christian De Sica

1951, Roma

Christan De Sica nasce a Roma il 5 gennaio 1951, figlio di Vittorio e Maria Mercader. E’ sposato con Silvia Verdone, sorella del noto Carlo e figlia dello storico del cinema Mario, dalla quale ha avuto due figli: Brando e Maria Rosa. Dopo la maturità classica si iscrive alla facoltà di lettere dell’università La Sapienza dove sostiene sette esami prima di scegliere la carriera artistica. Il suo esordio nel cinema è nel 1968; una partecipazione nella produzione francese “Pauline 1880” di Jean Louis Bertuccelli. Prima di seguire le orme paterne non rinuncia alla sua prima grande passione: la musica, e nel 1973 partecipa al Festival di Sanremo. Nei primi anni 70 Christian inizia a recitare per registi importanti come Roberto Rossellini in "Vita...

Enrico Brignano

1960, Roma

Enrico Brignano nasce a Roma e cresce artisticamente attraverso l'Accademia per giovani comici creata da Gigi Proietti. Partecipa come comico e barzellettiere alla prima edizione del programma La sai l'ultima?, in onda su Canale 5.Nel 1998 e nel 2000 è Giacinto in Un medico in famiglia.Nel 2000 gira il suo primo film da regista e protagonista Si fa presto a dire amore al fianco di Vittoria Belvedere. Inizia l'ascesa nel mondo dello spettacolo grazie alle tournée estive di teatro e cabaret e nel 2001 Carlo Vanzina lo sceglie per il ruolo di Francesco nel fim South Kensington. Interrompe la carriera cinematografica per dedicarsi maggiormente alla sua vera passione, il teatro, e così scrive e interpreta diversi spettacoli tra i quali: Io per voi un libro aperto, Mai dire...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore