Il pranzo di Babette (Blu-ray)

Babettes gæstebud

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Babettes gæstebud
Regia: Gabriel Axel
Paese: Danimarca
Anno: 1987
Supporto: Blu-ray
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 9,19 €)

Due anziane sorelle accolgono come domestica Babette Hersand, fuggita dalla Francia con l'accusa di essere una communnard. La comunità religiosa locale, rigida e bigotta, la ospita, finché dalla Francia arriva una grossa somma in denaro, frutto di una vincita alla Lotteria. Tutti pensano che Babette torni in patria, ma lei ha in mente una gustosa sorpresa...
  • Produzione: Cecchi Gori, 2018
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 102 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS HD 2.0);Originale (DTS HD 2.0);Italiano (Dolby Digital 2.0);Originale (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • AreaB
  • Stéphane Audran Cover

    Nome d'arte di Colette Suzanne Dacheville, attrice francese. Il suo nome è strettamente legato a quello del regista C. Chabrol, suo ex marito, per il quale interpreta quindici film tra i quali spiccano Landru (1963), Les Biches - Le cerbiatte (1968), Il tagliagole (1969), in cui è una maestra di scuola che si innamora di un macellaio killer, e Violette Nozière (1978) a fianco di I. Huppert. Dotata di una bellezza sottile e solare e di un timbro interpretativo molto elastico, la A. lavora anche con L. Buñuel (Il fascino discreto della borghesia, 1972), B. Tavernier (Colpo di spugna, 1981) ed è la protagonista del Pranzo di Babette (1987, Oscar come miglior film straniero) di G.?Axel. Approfondisci
  • Jarl Kulle Cover

    Attore e regista svedese. Attore molto popolare nel suo paese ma poco conosciuto al di fuori della Scandinavia, riesce a entrare all'Accademia reale d'arte drammatica al terzo tentativo. Dopo diversi successi da attore, negli anni '60 si dedica alla regia lavorando a soli tre film di cui è anche sceneggiatore. Torna alla recitazione per I. Bergman in alcuni film per i quali viene principalmente ricordato: Donne in attesa (1952), Sorrisi di una notte d'estate (1955) e Fanny e Alexander (1982). Approfondisci
Note legali