Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Preludi libri I e II - CD Audio di Claude Debussy,Roger Woodward

Preludi libri I e II

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Compositore: Claude Debussy
Supporto: CD Audio
Numero supporti: 1
Etichetta: Celestial Harmonies
Data di pubblicazione: 14 gennaio 2009
  • EAN: 0013711327922
Claude Debussy (1862-1918) è stato definito un musicista impressionista: nella sua opera non solo la luce gioca un ruolo fondamentale, ma anche l’ombra che permette all’autore di dipingere paesaggi melodici ipnotici, ammalianti ed irresistibilmente affascinanti. Compositore anticonformista, Debussy è l’autore di 24 preludi contenuti in due libri scritti tra il 1909 ed il 1912: 24 paesaggi brevi, molto diversi l’uno dall’altro, caratterizzati da una frequente opposizione di effetti pianistici dove il silenzio non è una mera assenza di suono, o di frasi ritmiche e melodiche, ma un elemento attivo che unisce tanto quanto una nota. Secondo Debussy questa opera dovrebbe essere suonata in un clima di intimità e privacy: l’interpretazione di Roger Woodward ha il grande pregio di saper trasmettere proprio questo calore intrinseco all’opera del grande genio. In “Claude Debussy Preludes – Books 1 & 2”, realizzato utilizzando uno meraviglioso pianoforte Bösendorfer, ogni tono, ogni suono ed ogni pedalizzazione ha uno scopo preciso: quello di dare forma al pensiero musicale di Debussy. E’ difficile trovare un’interpretazione più sincera, accattivante e brillante di quella offerta dall’australiano Roger Woodward che, con “Claude Debussy Preludes – Books 1 & 2” ha raggiunto uno dei momenti più alti della propria carriera artistica iniziata oltre 50 anni fa.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Claude Debussy Cover

    Propr. Achille-Claude Debussy. Compositore francese.L'itinerario artistico e le opere principali. Figlio di piccoli commercianti di porcellane, entrò al conservatorio di Parigi nel 1872, studiando il pianoforte con A.-F. Marmontel e la composizione con E. Giraud. Nel 1884 ottenne il Prix de Rome con la scena lirica L'enfant prodigue (Il figliuol prodigo). A Roma, dove soggiornò dal 1885 all'87, scrisse La demoiselle élue (La fanciulla eletta), su testo di D.G. Rossetti. Rientrato a Parigi, prese a frequentare il salotto di Mallarmé e altri ambienti artistici legati al simbolismo e all'impressionismo. S'interessò, nel frattempo, all'o­pera di Wagner (viaggi a Bayreuth nel 1888 e nel 1889), al Boris di Musorgskij, alle musiche giavanesi ascoltate all'Esposizione di Parigi nel 1889. La maturazione... Approfondisci
  • Roger Woodward Cover

    Pianista australiano. Vincitore di numerosi premi internazionali, si è volto prevalentemente alla musica contemporanea. Gli hanno dedicato composizioni L. Brouwer, Bussotti, Penderecki, Takemitsu, Xenakis e altri. Approfondisci
Note legali