Editore: TEA
Collana: Best TEA
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 luglio 2014
Pagine: 337 p., Brossura
  • EAN: 9788850236039
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 3,72

€ 5,86

€ 6,90

Risparmi € 1,04 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Seby Flavio Gulisano

    19/06/2018 20:13:21

    Piacevolmente sorpreso da questo classico giallo americano. Mi piace molto l'idea del club delle donne omicidi. Bravissimo lo scrittore che riesce sempre a tenere alta la tensione con capitoli brevi che si leggono facilmente e che invogliano continuamente a proseguire. Bravo!

  • User Icon

    Emanuela

    30/10/2014 18:51:59

    Mi piace molto lo stile dell'autore, ma ho trovato la trama traballante. Non è credibile che ci sia una prova come quella in questo libro che viene ignorata totalmente e solo dopo 250 pagine almeno ce se ne ricorda, e guarda caso ti rivela proprio che... di più non posso dire. Leggerò anche il successivo sperando in meglio!

  • User Icon

    archipic

    10/11/2011 13:04:05

    Primo libro di Patterson.... impressione molto buona. Non un capolavoro di letteratura, ovviamente, ma un buon libro che scorre via veloce ed appassiona. Storia e personaggi si fanno apprezzare per il ritmo e le loro interrelazioni. Buona la prima.. vediamo il resto.

  • User Icon

    paolo

    12/09/2010 20:23:28

    Il miglior romanzo da me letto di James Patterson.Un libro che per il continuo ribaltamento delle situazioni e lo sconcertante colpo di scena finale merita di essere considerato un gioiello della narrativa poliziesca.Trama magistrale,personaggi ben delineati,non un cedimento in tutto lo svolgimento narrativo.Da tempo non leggevo un romanzo poliziesco cosi' ben congegnato.Tanti complimenti Patterson!

  • User Icon

    resny

    22/01/2008 19:03:27

    Devo dire che fra la saga di Alex Cross e quella del women’s murder club preferisco la seconda, anche se in totale ho al mio attivo solo 4 libri di Patterson . Ritengo che questo libro sia molto bello e nettamente superiore a Jack and Jill o al gatto e topo. Classico thriller, chiaro, veloce e sostenuto, con doppio colpo di scena finale. Davvero nulla da invidiare a tanti romanzi, del genere, considerati “capolavori” .

  • User Icon

    Stefano

    16/07/2007 16:53:32

    Molto carino e scorrevole. Un libro che ti tiene sulla corda fino all'ultima pagina con una serie di colpi di scena e capovolgimenti veramente ben congegnati. Bravo Patterson!!! Da leggere.

  • User Icon

    Filippo N. - W2M.it

    25/07/2005 15:54:24

    Il serial killer è una figura ormai istituzionalizzata della letteratura e del cinema moderni, è ormai una sorta di anti-eroe che recita il ruolo di protagonista, spesso mettendo in ombra il buono che gli dà la caccia. Gli autori si trovano sempre più spesso a doversi inventare nuove sfaccettature della psicologia di questi characters, nuove efferatezze da fargli compiere. Patterson - rinomato ed apprezzato autore giallo d'oltreoceano - sceglie di far misurare la detective del dipartimento di polizia di San Francisco Lindsay Boxer con un assassino che colpisce giovani coppie alla prima notte di luna di miele: un modus operandi infame, l'omicidio che spezza oltre a due vite anche la speranza, la felicità, il sogno ed i progetti per il futuro... il futuro stesso. L'indagine appare subito complicata, il mistero avvolto in una sorta di nebbia simile a quella che avvolge l'isolotto di Alcatraz quando il sole sorge su Frisco. Chi potrà aiutare Lindsay a fermare questa mattanza? Le sue amiche, naturalmente: la simpatica patologa Claire, la testarda cronista Cindy e il procuratore dall'integrità di un'educanda (una rarità per gli americani, che vedono negli avvocati una sorta di setta satanica) Jill. Le quattro, durante una cena messicana nel dopo lavoro, decidono di unire le forze nelle indagini fondando il simpatico Women's Murder Club. Inutile dire che riusciranno a venire a capo del mistero e mettere alle corde il colpevole... L'idea di fondo della storia è intrigante, ma oltre ad essere mal sviluppata - in modo scontato, artificioso, banale - è scritta proprio male! Come Patterson abbia avuto così grande successo in patria non si capisce, soprattutto pensando ai mostri sacri con cui ha dovuto fare i conti sugli scaffali delle librerie d'oltreoceano!!! L'unico dubbio che mi rimane è sulle capacità di chi s'è occupato della traduzione, che se maldestra potrebbe svilire il libro, sebbene non tanto da affossarlo completamente. Promessa non mantenuta!

  • User Icon

    Antonio Ciccarelli

    22/11/2004 11:03:16

    Veramente un libro da leggere!!!Non conoscevo ancore Patterson, ma devo dire che mi ha fatto un'ottima impressione.. Bella la trovata del Women Murder's club, ed il colpo di scena finale...leggerò altri libri dell'autore.

  • User Icon

    tsuby 84'

    14/10/2004 17:14:27

    Patterson è una garanzia e l'idea di un gruppo di donne è insolita e bella.Spero che il club abbia modo di indagare ancora!Ciaux!

  • User Icon

    ettore

    14/12/2003 22:56:28

    patterson senza alex cross... interessante il gruppo di donne... bizzarro e intrigante... alex cross tornerà presto... voto: 7

  • User Icon

    Caregnato Davide

    15/10/2003 21:32:30

    Ha scritto di molto meglio. L´idea del club di donne é troppo strampalata.

  • User Icon

    Nazario

    22/05/2003 11:30:48

    Nell’immaginario collettivo i serial killer sono la personificazione del male, il peggio che la nostra società delinquenziale possa produrre. Dietro agli infami gesti criminali, la letteratura gialla ne ha tratto opere romanzesche di successo. Di conseguenza, anche il modo di scrivere il thriller è cambiato. L’enigma del morto ammazzato dei gialli d’una volta, era quasi sempre compiuto ad imitazione del delitto perfetto, con l’assassino proteso a nascondere gli indizi, ad incolpare qualcun altro. I serial killer, lasciano invece tracce si sé. Firmano i delitti, ma soprattutto non hanno un movente diretto con le vittime. Uccidono perché amano vedere soffrire la preda predestinata, amano realizzare così, i loro incubi più perversi e repressi. L’omicidio inteso come gesto di purificazione. Il serial killer, lancia una sfida alla polizia: vi lascio le mie prove, venite a prendermi, venite a redimermi. Il thriller moderno vive dunque sulle storie raccapriccianti di questi mostri, e più è grande l’azione ignobile commessa, maggiore è il consenso di pubblico. Da queste premesse, James Patterson imbastisce un bel racconto di suspense, mescolando il passato e il presente della narrazione gialla. L’assassino è un tipo raffinato capace di manipolare persone e cose accanto a lui, pronto ad imputare ad altri i propri crimini. Un serial killer inconsueto dietro le quinte, suggeritore e regista delle atrocità commesse per mano d’altri, che adora elogiarsi per i delitti perfetti. PRIMO A MORIRE si distingue per l’originalità delle vittime prescelte: giovani coppie dopo le nozze. È il gesto più infame che si possa commettere al mondo, perché uccide la felicità, la speranza, il lieto fine, dei giovani alla loro festa di nozze. Un distruttore di sogni.

  • User Icon

    petrulcia

    22/04/2003 21:03:41

    Bella la trama; il linguaggio è molto scorrevole; finalmente un libro nel quale sono protagoniste le donne. Lo scrittore è stato veramente fantastico!

  • User Icon

    konni

    02/04/2003 17:51:14

    Bella l'idea di un club di donne per risolvere un omicidio, spero che compariranno in altri libri di Patterson. Complimenti.

  • User Icon

    angela

    24/02/2003 11:07:02

    Patterson non si è smentito, veramente un buon thriller; inoltre sono contenta che abbia "momentaneamente" abbandonato Alex Cross per farci conoscere queste quatto donne apparentemente comuni. Ciao a tutti Angela

  • User Icon

    marco

    31/01/2003 10:06:47

    Molto scorrevole, ben scritto, libri sempre più cari, ma in questo caso euro spesi bene.

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione