Categorie

I principi del sapere. La visione trascendentale di Fichte

Marco Ivaldo

Editore: Bibliopolis
Collana: Serie studi
Anno edizione: 1987
Pagine: 408 p.
  • EAN: 9788870881400

€ 22,10

€ 26,00

Risparmi € 3,90 (15%)

Venduto e spedito da IBS

22 punti Premium

Disponibile in 2 gg lavorativi

Quantità:
Aggiungi al carrello


scheda di Rostagno, M., L'Indice 1987, n.10

Contrapporsi filosoficamente a Hegel è impresa ardua. Ancor più lo è, in particolare, sulla concezione del "sistema": eppure proprio questo aspetto del pensiero di Fichte sembra rappresentare uno dei motivi di maggiore interesse per l'autore di questo ponderoso studio sull'opera fichtiana. Attraverso quattro lunghi e articolatissimi capitoli, l'autore sviluppa una delle sue idee interpretative di fondo: la sostanziale continuità tra il pensiero di Kant e quello di Fichte. È proprio nella fedeltà al carattere trascendentale della gnoseologia kantiana che Fichte riesce ad evitare una idea di sistema chiusa e definitivamente costituita da tutti i necessari elementi empirici. Il sistema della conoscenza è infatti per Fichte soltanto la totalità delle condizioni che rendono possibile l'esperienza conoscitiva, la quale, d'altra parte, non può essere dedotta aprioristicamente, ma deve concretamente darsi di volta in volta. Nasce così il carattere aperto del sistema fichtiano che - a differenza di quello hegeliano - rimanda costantemente al dato empirico dal quale soltanto trae vita e sostanza.