A Private War (DVD) di Matthew Heineman - DVD

A Private War (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Regno Unito
Anno: 2018
Supporto: DVD
Salvato in 12 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 9,99 €)

Il coraggio di Marie Colvin in un biopic che si interroga sul mestiere del reporter, sul senso ultimo di documentare la sofferenza

Marie Colvin è stata reporter di guerra per il Sunday Times dal 1985 fino alla sua morte, a Homs, nel 2012. Bella e talentuosa, ha vinto numerosi premi, convinto Arafat a raccontarle la sua vita e Gheddafi a farsi intervistare ben due volte. In Sri Lanka aveva perso un occhio e guadagnato un coraggio da pirata. Era stata a Timor Est, in Cecenia, in Iraq, Afghanistan, Libia. Con il fotografo freelance Paul Conroy aveva stretto un sodalizio professionale che durò fino alla fine.
5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Giada

    23/09/2019 19:06:00

    Un biopic imperdibile su una figura poco conosciuta. Marie Colvin viene ritratta con i suoi pregi -abnegazione, amore per la propria professione di reporter di guerra- e difetti -un carattere difficile, problemi di alcolismo-. Un film su un personaggio poco conosciuto, sull'importanza dell'informazione giornalistica, con un'ottima interpretazione di Rosamund Pike.

  • User Icon

    Giada

    23/09/2019 18:23:52

    La reporter di guerra Marie Colvin viene qui ritratta con i suoi pregi -soprattutto dal punto di vista lavorativo, una grande abnegazione, competenza, amore per il lavoro di reporter- e i suoi difetti -un carattere non facile, i problemi di alcolismo-. Un film intenso e onesto su un personaggio poco conosciuto e sull'importanza dell'informazione giornalistica, con una Rosamund Pike molto somigliante e davvero convincente.

Il coraggio di Marie Colvin in un biopic che si interroga sul mestiere del reporter, sul senso ultimo di documentare la sofferenza

Trama

Marie Colvin è stata reporter di guerra per il Sunday Times dal 1985 fino alla sua morte, a Homs, nel 2012. Bella e talentuosa, ha vinto numerosi premi, convinto Arafat a raccontarle la sua vita e Gheddafi a farsi intervistare ben due volte. In Sri Lanka aveva perso un occhio e guadagnato un coraggio da pirata. Era stata a Timor Est, in Cecenia, in Iraq, Afghanistan, Libia. Con il fotografo freelance Paul Conroy aveva stretto un sodalizio professionale che durò fino alla fine.

  • Produzione: Notorious, 2019
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 110 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Stanley Tucci Cover

    "Attore e regista statunitense. Interprete vivace e poliedrico, abile nell'alternare film di generi diversi, ha una piccola parte in L'onore dei Prizzi (1985) di J. Huston. Brillante caratterista, trova due ottimi ruoli secondari in Occhio indiscreto (1992) di H. Franklin e Coppia d'azione (1993) di H.D. Ross. Altre piccole parti prima di esordire nella regia con Big Night (1996), amara commedia gastronomica su due fratelli italiani emigrati nel New Jersey e sul loro ristorante. Nel 1998 dirige e interpreta Gli imbroglioni, bizzarro omaggio alla storia del cinema comico, e nel 2000 realizza l'interessante Il segreto di Joe Gould. Nel 2001 è tra i protagonisti di I marciapiedi di New York di E. Burns, mentre nel 2004 interpreta S.?Kubrick nel biopic Tu chiamami Peter di S.?Hopkins ed è nel... Approfondisci
Note legali