Il problema della manipolazione. Peccato originale dei media?

Guido Gili

Editore: Franco Angeli
Anno edizione: 2016
In commercio dal: 15 ottobre 2010
Pagine: 304 p.
  • EAN: 9788846432278
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 28,50

Venduto e spedito da IBS

29 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 
Indice:


Introduzione. Perché studiare ancora la manipolazione nei mass media?
Parte I. Manipolazione: destino della modernità o feticcio teorico?
Tra due guerre mondiali: dal concetto di propaganda al concetto di manipolazione
(La logica degli "pseudoambienti"; Il potere dei simboli: la guerra su due fronti; Il potere dei simboli: la mobilitazione permanente delle masse; Il potere dei simboli: vendere idee per il mercato; Manipolazione delle influenze psicologiche e "pianificazione democratica"; Tra democrazia e manipolazione: le due facce della modernità)
Il paradigma dominante: influenza o manipolazione?
(La "retorica scientifica": le strategie della persuasione; Il paradigma dei "fattori intermediari": influenza personale e influenza dei media; Sistemi pluralistici e totalitarismo: la manipolazione confinata; Le condizioni della credibilità nelle relazioni comunicative distanziate)
Il paradigma critico: la tematizzazione del concetto
(Tre forme di potere: autorità, coercizione, manipolazione; La manipolazione come forma culturale della modernità; Creare i bisogni nelle società industriali avanzate; Manipolazione o eterodirezione?)
L'eredità della teoria della manipolazione
(La dimensione analitica: la black box e la cassetta degli attrezzi; La dimensione etico-politica e il suo paradosso)
Parte II. Ripensare la teoria della manipolazione
La costruzione della credibilità
(La credibilità come relazione; Le strategie della credibilità dei media; Le strategie della credibilità nei media; Le strategie del discredito; La credibilità come effetto di sistema)
Il messaggio ingannevole ovvero la manipolazione del contenuto (e della sua forma)
(Una tipologia della distorsione dell'informazione; La menzogna: l'inganno consapevole; La codifica selettiva: mentire senza mentire; La forma del contenuto; Le opinioni come notizie: parlare le parole dell'altro; La manipolazione delle "cornici" comunicative; La pubblicità: il capro espiatorio?; Manipolazione o distorsione involontaria? L'incerto confine; Dalla manipolazione al newsmaking (e ritorno))
Manipolare la situazione di ricezione: le strategie di coinvolgimento del pubblico
(Le teorie della ricezione attiva; La manipolazione attraverso il coinvolgimento attivo; Costruire strutture di plausibilità)
La realtà plasmata (manipolata) dai media: eventi mediali, pseudo-eventi e fattoidi
(Gli eventi mediali: narrare (manipolare?) la storia in diretta; Media interventisti e interferenze istituzionali; Creare pseudo-eventi: strategie di sovraesposizione; I fattoidi: le allucinazioni mediali)
Conclusioni. Per una competenza comunicativa nella società dei media.