Categorie

Gianluca Varraso

Editore: Giuffrè
Anno edizione: 2006
Tipo: Libro tecnico professionale
Pagine: XII-390 p. , Rilegato
  • EAN: 9788814127007

L'opera analizza in modo sistematico e approfondito la disciplina relativa al procedimento penale davanti al giudice di pace. Il legislatore, nel conferirgli con il D. Lgs. n. 274 del 2000 una competenza penale autonoma, non solo ha inteso introdurre un ""congegno"" formale di deflazione del carico giudiziario, ma ha anche segnato una sorta di svolta nell'affrontare la tematica delle sanzioni criminali alternative a quelle tradizionali, nonché ha cercato, sia pure in via sperimentale, di dar corso a talune istanze provenienti soprattutto dalla criminologia in tema di mediazione tra vittima e imputato.
Esclusione di meccanismi funzionalmente non semplificabili, esaltazione dei poteri di indagine della polizia giudiziaria, iniziative officiose della persona offesa dal reato nell'attivare il dibattimento, scelta di un cospicuo numero di giudici in aggiunta a quelli togati, accelerazione dei tempi del processo rappresentano la sintesi di uno sforzo per venire incontro all'impossibilità di delegiferare in materia penale cercando soluzioni appaganti e pragmaticamente accettabili, pur nel rispetto inderogabile dei principi di legalità sostanziale e processuale.
L'opera si articola in tre parti. La prima è dedicata ai principi di riferimento, agli sviluppi normativi e al sistema; la seconda ai profili statici del procedimento; la terza ai profili dinamici dalle indagini preliminari all'esecuzione delle sentenze.