Il profumo delle foglie di tè - Dinah Jefferies - copertina

Il profumo delle foglie di tè

Dinah Jefferies

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 2 gennaio 2017
Pagine: 413 p., Rilegato
  • EAN: 9788822700193
Salvato in 62 liste dei desideri

€ 4,90

Venduto e spedito da LIBRERIA ZANETTI

Solo 2 copie disponibili

+ 6,99 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Londra anni Venti. Gwendolyn Hooper, giovane donna inglese appena sposata per procura, si trasferisce nella lontana isola di Ceylon per raggiungere il marito. Ma l'uomo che le viene incontro nella piantagione di tè non è lo stesso di cui si era innamorata in Inghilterra tempo addietro. Distante e indaffarato, Laurence trascorre le giornate nella piantagione, lasciando la sua sposa da sola a occuparsi della casa, della servitù e delle nuove incombenze. La grande casa coloniale, agli occhi di Gwendolyn, appare un luogo misterioso, con porte chiuse a chiave e indizi di un torbido passato: in un baule polveroso è nascosto un vecchio abito da sposa ingiallito e le ombre del giardino celano una piccola tomba... Poco tempo dopo, Gwen rimane incinta, suo marito è finalmente felice e tutto sembra andare per il verso giusto, ma c'è poco tempo per festeggiare. In sala parto la neomamma dovrà prendere una decisione terribile, di cui non potrà fare parola con nessuno, neanche con Laurence. Quando, infine, arriverà il momento della verità, Gwen sarà in grado di spiegare che cosa ha fatto e perché?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,08
di 5
Totale 38
5
12
4
19
3
5
2
2
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    simocec

    15/05/2020 20:11:14

    Una storia che trascina in un soffio fino alle ultime parole,una scrittura un po' grossolana. Insomma un libro piacevole senza particolari pregi.

  • User Icon

    czucco

    14/05/2020 21:03:42

    Romanzo scritto veramente bene. L' autrice arricchisce il suo racconto con bellissime descrizioni sia degli stati d'animo dei protagonisti, sia dei paesaggi stupendi che mi è sembrato di vedere davvero. La trama è romantica con descrizioni interessanti sulla vita e sulle condizioni di lavoro delle popolazioni indigene discriminate anche per il colore della pelle.La storia d'amore è ricca di incomprensioni, sospetti, gelosie e sofferenze che mi hanno fatto pensare ai romanzetti rosa che leggeva la mia nonna! Il finale mi ha lasciata un po' dubbiosa.

  • User Icon

    kri

    14/05/2020 21:01:55

    Non sono d'accordo con chi dice che questo romanzo è scontato , banale e irrealistico . È scritto bene , ha uno stile leggero e fresco. L'angoscia della protagonista sembra genuina e porta ad essere empatici nei suoi confronti. La trama non mi pare nemmeno cosi assurda, parliamo infondo di una donna degli anni 20 . Io l'ho apprezzato molto , seppur non rivestissi in questo libro particolari aspettative. Dalla metà in poi ho abbandonato le pagine con fatica. L'Unica cosa che mi ha lasciato con l'amaro in bocca è stato il finale , per nulla scontato, ma triste . Sarà per la mia indole romantica o dal fatto che sono mamma bis da poco , ma le ultime pagine sono state davvero infelici.

  • User Icon

    cris

    14/05/2020 20:59:58

    Un romanzo storico incentrato sui rapporti tra i coloni e i loro padroni, su quanto significativo fosse il colore della pelle e su quanto i segreti possono rovinare le vite delle persone. Un brano storicamente ben curato, che svela i retroscena della vita dell’epoca attraverso un’intensa storia d’amore su cui gravano fantasmi dilaniati dal dolore, dalla depressione, da una vita che non è stata clemente con loro. Con classe e soavità, la scrittrice ci mostra un mondo antico e diverso, ci racconta una storia attraverso cui ci fa pensare. Un romanzo delicato e amarognolo come un tè verde.

  • User Icon

    kia

    14/05/2020 20:58:03

    Bello davvero, si legge tutto d'un fiato. L'autrice pone un accento particolare nella descrizione dei luoghi e leggendo mi è sembrato di vivere in un sogno. Unico motivo per cui non do 5 stelle è la presenza di più di un refuso. La trama è complessa, si snoda in un periodo di circa dieci anni, in cui alla fine vengono svelati tutti i misteri. La fine, pur dolce, ha un retrogusto amar esattamente come il tè. Non svelo nulla, perché non voglio fare spoiler ma il mio consiglio è quello di leggerlo

  • User Icon

    cri

    14/05/2020 20:56:11

    Un romanzo così avvincente che mi ha tenuto col fiato sospeso dall'inizio alla fine. Protagonista una piccola donna che, per non mettere a rischio il proprio matrimonio, vive nell'angoscia e nella paura che il marito scopra un'inesistente tradimento durante una festa di ballo, di cui non rammenta niente a causa della sua ubriachezza. Il marito, tipo misterioso e tormentato dal suo precedente matrimonio, cela molti segreti alla nuova mogliettina. Gwen, attraverso scelte difficili a livello famigliare e di gestione della piantagione, forgia un carattere sempre più determinato e maturo. Gli scheletri negli armadi possono rovinare la felicità? Il romanzo sembra dare una lezione a proposito. Buona lettura!!!

  • User Icon

    candida

    14/05/2020 20:52:55

    Non c’è la ricercatezza della trama, né la volontà di approfondire i personaggi secondari, ma tutto ruota attorno agli effetti che gli avvenimenti determinano su Gwen. E in questo senso è un perfetto romanzo psicologico. Riguardo poi alla ridondanza delle descrizioni naturalistiche che viene mossa ancora come critica negativa da qualcuno dei commentatori, io trovo che proprio la natura, il lago e l’acqua siano uno dei “personaggi” principali, insieme a Gwen, di tutta la narrazione.

  • User Icon

    bruna

    14/05/2020 20:50:44

    L’autrice immerge il lettore nella magica pace di una campagna lontana dal mondo, tra i riflessi del sole di fine giornata, in cui il ritmo incalzante della scrittura, non viene mai abbandonato, stimolando l’attenzione di chi legge con situazioni in continua evoluzione. La storia è appassionante, scritta con dialoghi ben curati e descrizioni di personaggi ben tratteggiati, tanto da rendere reali le diverse sfumature di ognuno di loro. Il finale, particolarmente coinvolgente, rimette in ordine tutti i tasselli seminati lungo il percorso narrativo, creandone una struttura solida ed efficace.

  • User Icon

    sandra

    14/05/2020 20:48:25

    La storia è semplice ed è comunque una bella storia d'amore e di fedeltà; la protagonista vive nel sogno dell'amore e della maternità, accetta e sopporta la cognata. ama la vecchia servitrice cingalese che ne diventa confidente e complice, soffre nel proprio interno, ma ama e continua ad amare. Il protagonista maschile è molto ben descritto in tutte le sue attività ed è percepito come capace ma succube della sorella e dell'amica americana, ma è un po' la sorpresa nella parte finale tanto è vero che il lettore si aspetta un diverso epilogo, ma alla fine ne accetta quello descritto quasi con un respiro di sollievo. Leggetelo, ne vale davvero la pena

  • User Icon

    vince

    14/05/2020 20:46:14

    E' sicuramente un libro che colpisce il lettore: mi è piaciuta molto la descrizione del paesaggio: l'isola di Cylon, sperduta nellì'immensità dell'Oceano Pacifico, sembra quasi di vederla, di sentirne i profumi, di apprezzarne i colori, di percepire anche quando il monsone arriva con tutta la sua energia vitale. E' bella la descrizione della piantagione, delle donne che si chinano a sistemare le foglie di tè appena raccolte (mi vengono in mente le mondine delle risaie vercellesi, tanta fatica per pochi soldi); viene descritta bene la percezione delle differenze di classe, non solo dai padroni ai lavoranti, ma tra questi anche quella tra i cingalesi e gli immigrati (tema molto attuale).

  • User Icon

    tosatto

    14/05/2020 20:43:54

    Ho amato l'ambientazione di questo libro: Ceylon. I paesaggi sono descritti benissimo, c'è molta attenzione ai colori, ai profumi, alle tradizioni. Sebbene sia un romanzo "rosa" si è dato grande rilievo alle problematiche dei lavoratori di tè, e ho apprezzato molto l'uso in alcune parti del libro del lessico tamil. L'amore tra Gwen e Laurence è un amore vero, travolgente, passionale e dolce al tempo stesso, ma anche tormentato, losco. Entrambi nascondono dei segreti molto importanti e con questi dovranno convivere. Ho amato il personaggio di Gwen, una donna intelligente, bella, dolce, decisa e indipendente che lotta per le sue idee e che difende il prossimo a prescindere dal colore della pelle. Ho apprezzato molto la figura di Naveena, che sa aiutare Gwen con saggezza e sa esserle fedele, mentre ho odiato Verity, per cui non ho provato nessuna compassione. Il tè, altro grande protagonista del libro, sa essere prelibatezza per il tempo libero ma anche cura, non solo dei malanni d'amore.

  • User Icon

    diglo

    14/05/2020 20:41:24

    Scorre velocemente in molti punti, in altri abbastanza lento con dettagli o situazioni che non sono importanti ai fini della storia. Nonostante ciò, molto bello, incuriosisce molto ed è per questo che l'ho letto in pochissimo tempo. Inoltre, è stato bello conoscere quest'aspetto dell'epoca in cui inizia l'emancipazione verso il mondo moderno e il percorso della protagonista nella sua crescita interiore, da ragazza ingenua a donna adulta costretta a prendere decisioni più grandi di lei, ma che riesce ad affrontare da sola senza l'aiuto di nessuno.

  • User Icon

    amarocco

    14/05/2020 20:39:23

    Scorre velocemente in molti punti, in altri abbastanza lento con dettagli o situazioni che non sono importanti ai fini della storia. Nonostante ciò, molto bello, incuriosisce molto ed è per questo che l'ho letto in pochissimo tempo. Inoltre, è stato bello conoscere quest'aspetto dell'epoca in cui inizia l'emancipazione verso il mondo moderno e il percorso della protagonista nella sua crescita interiore, da ragazza ingenua a donna adulta costretta a prendere decisioni più grandi di lei, ma che riesce ad affrontare da sola senza l'aiuto di nessuno.

  • User Icon

    alessio

    14/05/2020 20:37:05

    Ho letto la prima parte del libro in modo che ho trovato molto avvincente.. a circa un quarto del libro ho pensato: "cavolo ci risiamo, la solita storia di tradimenti bla e bla.." quindi da quel momento ho cominciato a leggere sperando che la fine arrivasse al più presto. Niente di più sbagliato! Nonostante la trama possa essere a volte scontata (e neanche poi tanto se devo essere soggettivo) mi ha fatto innamorare dei protagonisti e vivere in un epoca ed un paese molto distante dalla nostra realtà. Molto avvincente ed introspettivo!

  • User Icon

    lembo

    14/05/2020 19:47:51

    Un libro emozionante che prende vita pagina dopo pagina, descrivendo una vita passata socialmente. Attuale emotivamente. Le persone amano e soffrono dall'inizio del mondo ma andando avanti hanno creato segreti e bugie. Ombre che offuscano la felicità. Lo stile descrittivo ed evocativo dell'autrice trasporta il lettore in scenari fiabeschi ed in fase di cambiamento. La colonizzazione si è conclusa, il crack economico del 1929,la mancata integrazione tra bianchi e neri. Due gemelli uguali ma diversi, divisi alla nascita. Pochi ne conoscono l'esistenza. Un grande fardello che creerà un finale inatteso ed emozionante. Genitori si nasce e si diventa.

  • User Icon

    ardu

    14/05/2020 19:45:57

    L'aspetto positivo del libro è l'ambientazione e la descrizione dell'isola di Ceylon com'era all'inizio del 1900; del resto, viene raccontata la storia di una giovanissima ragazza inglese - molto ingenua e poco preparata ad un forte impatto culturale; tutto sommato lo regge abbastanza bene. S'innamora della bellezza del posto, che diventa a tutti gli effetti la sua nuova patria. Sorvolo invece sulla descrizione del suo matrimonio, per me decisamente melense e poco credibile, perfino per l'epoca citata. Mi sembra un libro un po' ingenuo - come la stessa protagonista Gwen - che non lascia segni profondi; ha un fondo storico e per queste alla fine non dispiace leggerlo.

  • User Icon

    agos

    14/05/2020 19:43:35

    Un romanzo che ti avvince dalla prima pagina all'ultima. Affronta vari temi dal razzismo all'amore, alla gelosia,invidia, fedeltà, etc. Ambientato negli anni '20 a Ceylon descritta con dovizia di particolari. Ben delineati i personaggi soprattutto Guendolyn alla quale ti affezioni così come Lawrence e tanti altri. Bello, bellissimo. Il più bel libro che ho letto quest'estate. Da tempo non mi succedeva di leggere nei momenti più impensati tanto non riuscivo a staccarmene

  • User Icon

    sandro

    14/05/2020 19:40:25

    Se il Sunday Express ha definito questo romanzo il miglior romanzo dell’anno non oso immaginare come fossero gli altri! Francamente non riesco a capire come si possa definire questo libro un BESTSELLER. L'ho trascinato con molta fatica sino alla fine, ho anche pensato di abbandonarlo, per non parlare del finale inverosimile.Le descrizioni paesaggistiche sono ben fatte ma nulla di piu'.Auguro all'autrice di scrivere qualcosa di piu' avvincente in futuro.Consigliato se avete bisogno di un sonnifero naturale quando siete a letto.

  • User Icon

    salvo

    14/05/2020 19:38:03

    Sono molto sincera quando devo dare pareri sui libri che leggo, quindi dico che questo libro mi è piaciuto,ma mi ha lasciato l'amaro in bocca. Ho fatto fatica a terminarlo, perché non si capiva mai quando sarebbe arrivata la conclusione. Gnew non riusciva mai a dirla questa verità eppure essa era già nell'aria e si avvertiva, io l'ho avvertita , ad un certo punto quasi ho voluto dirle : Aprì gli occhi, svegliati, io ho già capito, tu no... ma come fai? Comunque, ho appreso molto da questa lettura, ho capito quanto noi donne spesso siamo così fragili, ma anche tremendamente forti da poterci rialzare in un battito di ciglia. Ho capito anche una cosa importante : bisogna sempre riuscire a parlare, perché solo condividendo e dimezzando ciò che ci portiamo dentro, potremmo sentirci più leggeri.

  • User Icon

    Simo

    12/05/2020 20:46:19

    Romanzo carino, scorrevole, originale anche la trama

Vedi tutte le 38 recensioni cliente
  • Dinah Jefferies Cover

    Nata a Malacca (Malesia), si è trasferita in Inghilterra da bambina. Ha insegnato Studi teatrali e Inglese. Ha esordito con il romanzo La separazione, pubblicato in Italia dalla Newton Compton nel 2016; nel 2016 è uscito anche Il profumo delle foglie di tè, sempre per la Newton Compton. Approfondisci
Note legali