Categorie

Roberto Napoletano

Collana: Saggi
Anno edizione: 2012
Formato: Tascabile
Pagine: 158 p. , Brossura
  • EAN: 9788817062572

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo Cornaglia Ferraris

    07/09/2016 11.39.57

    La raccolta di appunti ed articoli non segue criteri rigidi, né temporali nè d'impatto. L'autore sembra piuttosto affascinato dal grido "Onestà! Onestà!" troppe volte urlato da chi trova facile invocare quella altrui. Salvo poi venir coinvolto nella vita reale, dove la disonestà non si taglia col bisturi, separandola dal resto, ma si fa crescere perché prevalga nel sentire comune. Non è disonesto chi non rilascia le ricevute, se lo Stato gli porta via il 60% del frutto del suo lavoro, attraverso un'Agenzia delle Entrate che trova ogni scusa pur di affibbiargli una multa, la più salata possibile. Facile protestare, difficile governare. Etica, responsabilità, onestà, belle parole e begli esempi, ma poi, nella pratica di tutti i giorni, un promemoria non può che riguardare fatti di vita vera. Bello sarebbe smettere di gridare "Onestà!" e cominciare ad insegnarla a scuola, premiandola sempre e comunque: al lavoro e soprattutto dentro il pubblico impiego. Se i salari differenziati pagassero di più gli onesti, e se gli onesti vincessero i concorsi universitari, allora cambierebbe l'italietta descritta da Roberto Napoletano.

Scrivi una recensione