Categorie

Prometto di sbagliare

Pedro Chagas Freitas

Traduttore: P. D'Agostino
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2015
Pagine: 399 p., Rilegato
  • EAN: 9788811670674
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 14,36

€ 16,90

Risparmi € 2,54 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 9,12

€ 16,90

Usato di Libraccio.it venduto da IBS


Il caso editoriale che ha scalato le classifiche urlando al mondo che «l’amore è fatto di mille sfumature e sono i nostri sbagli a creare i colori più belli».

«Le persone che amo hanno rughe sul volto anche se sono bambini, una pelle che gli insegna tutti i giorni ad andare avanti per non restare indietro, e una voglia incrollabile di cambiare il mondo in ogni gesto che fanno»

Gli ingredienti sono semplici: un foglio bianco, un cuore aperto. Nella mano destra la vita, quella che scorre e palpita, lungo la strada, giù in metropolitana, negli uffici affollati o negli autobus lenti; nella mano sinistra tante storie legate dall’amore, un padre e suo figlio, due amanti segreti, una bugia di troppo, una promessa eterna. Pedro Chagas Freitas prende questi pochi elementi e vi costruisce un mondo fatto delle storie di tante persone, fatto di vita che pulsa. Sta a noi ritrovare la storia che più ci appartiene.
Di amore e di vita ci parla l’autore portoghese, insegnante di scrittura creativa al suo primo romanzo. Vite e storie che s’incrociano e si susseguono in una raccolta fatta di emozioni e di parole. Non una sola trama da seguire, ma tanti racconti unici che affollano le pagine, storie evocate, urlate, disegnate. Uno solo il filo che le cuce tutte insieme, in un perfetto origami: il tema dell’amore.
Si può parlare per così tante pagine d’amore? La risposta di Freitas è proprio questo libro, e lo fa trovando mille modi per nobilitarlo: l’amore perso, quello malandato, quello sfuggito e rinato, l’amore negli occhi di un padre, quello nella voce del proprio figlio, l’amore carnale e quello solo evocato, l’amore nella malattia e nella morte, nel gioco di un bambino, nel ricordo di un anziano, nella fatica dell’arte o nel sangue della scrittura. L’amore, quello che ci rende vivi e ci fa vivere, quello che ci rende liberi. Una scrittura sorprendente e originale, il susseguirsi di diversi generi narrativi: la poesia, la lettera, un modulo di reclamo, l’ode, la preghiera... Tutto insieme in una freschezza di parole che pungono gli animi. A voi la scelta: custodirlo come un aforismario o creare la vostra storia unendo tutte quelle vite fatte di sbagli che ci rendono proprio quello che siamo.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Anna Rita

    17/06/2017 06.12.09

    Non ho ben capito di cosa parla, all'inizio ho pensato si trattasse di scarsa concentrazione da parte mia, poi confrontandomi con altri lettori ho capito che la scarsa concentrazione è dello scrittore. Lo definisco un ammasso di pensieri sparsi, a volte molto ripetitivi. Lui stesso non si definisce scrittore e come dargli torto... Lui promette di sbagliare, io prometto di non leggere più nulla di questo autore. È stato difficile arrivare all'ultima pagina e non nascondo che ad un certo punto ho cominciato a leggerlo pure al contrario per capirne il senso. Ovviamente questo atto di disperazione non ha comunque portato a nulla. Di positivo ho frasi particolari da proporre...ma solo questo...

  • User Icon

    Raffaella

    22/12/2016 14.45.25

    Una grande delusione. Solitamente terminato un libro lo regalo alla biblioteca cittadina ma mi rifiuto di fare del male ad altri lettori

  • User Icon

    Marina

    08/04/2016 11.35.09

    Letto con grandissima fatica fino in fondo, perché non è mio costume abbandonare alcuna lettura (e perché mi era stato regalato). A parte alcune frasi condivisibili questo libro non mi ha lasciato nulla se non un vago senso di irritazione. La formula del romanzo senza trama poteva anche risultare intrigante, ma secondo me l'autore ci si è crogiolato un po'troppo. Il fatto che sia diventato un caso editoriale la dice lunga sulla qualità media dei libri pubblicati, purtroppo.

  • User Icon

    Ratin72

    01/04/2016 14.09.22

    a vederlo esposto in vendita, sembrava dovesse essere un libro che ha colpito mezzo mondo. In realtà, è stato semplicemente illeggibile. Anche a sforzarsi di andare avanti con le pagine, cambiava poco; ragion per cui non ho sprecato tempo a finirne la lettura

  • User Icon

    Gherardo GHERARDI

    28/03/2016 18.35.51

    Veramente una delusione.Prima e ultima volta che leggo questo autore.Con tutta la buona volontà ho cercato di andare avanti nella lettura...di niente;noioso, nessuna storia, solo frasi e pensieri accatastati uno dopo l'altro,manca un filo conduttore del libro. Purtroppo ho buttato via 15 euro.

  • User Icon

    Alessandra

    28/03/2016 16.52.13

    Non ce l'ho fatta. Nonostante l'impegno e la speranza che andando avanti diventasse più coinvolgente. Niente. Credo sia il primo libro che abbandono in vita mia. Forse troppo, o forse troppo poco per me.

  • User Icon

    Sabina

    22/03/2016 09.34.02

    abbandonato...troppo noioso

  • User Icon

    Laura

    11/03/2016 20.14.29

    Nemmeno io sono andata oltre la pagina 30. Mai letto un libro così insulso, senza filo logico, praticamente pensieri buttati li. Nessun dialogo, nulla. Sto ancora cercando di capire come è diventato best seller. Per fortuna preso in prestito in biblioteca.

  • User Icon

    Antonella

    08/03/2016 18.30.06

    Non leggete questo libro. Non c'è una trama. Sono solo insulsi e melensi vaneggiamenti sull'amore. Noiosi, ripetitivi e a volte senza senso. Non abbandono mai la lettura di un libro, anche se non mi piace. E con questo sto cercando di fare lo stesso. Ma è veramente troppo pesante.

  • User Icon

    emy

    02/03/2016 10.37.30

    il peggior libro che abbia mai letto..anzi, letto solo 30 pagine ma con gran fatica....decisamente noioso e senza un filo logico!!!!

  • User Icon

    Rory

    01/03/2016 16.31.38

    Che dire? Semplicemente illeggibile.

  • User Icon

    Marco

    26/02/2016 23.16.28

    Capisco chi ha abbandonato la lettura. Libro difficile se non impossibile da leggere se cerchi una trama; Arrivi in fondo solo al ritmo di poche pagine alla volta, senza cercare un filo, ma gustando l'originalità e singolarità di ogni racconto. Incontri allora così, pagine di una forza e intensità rara che raccontano l'amore in tutte le sue forme come pochi sanno fare.

  • User Icon

    RICCARDO

    15/02/2016 11.59.43

    Romanzo? Racconti? Poesie? Pensieri? Nessuna di queste cose? Tutto insieme? Sconsigliato a chi cerca il solito romanzo d'amore. Questo e' un libro diverso, molto profondo. Consigliato solo a chi ha provato l'Amore, quello vero, intenso, infinito.("Non dar retta a quelli che quando vedono parole vedono solo un testo")

  • User Icon

    ary

    11/02/2016 15.56.36

    Vorrei dare zero....un libro senza capo ne coda fatto di banalità assoluta e farcito solo di frasi da zucchero dipendenti ....neppure da consigliare alle casalinghe disperate....

  • User Icon

    Elena

    28/01/2016 12.01.19

    Solitamente non commento, mi piace lasciare che siano i libri stessi a parlare di sé, ma questa volta mi è sembrato un dovere morale farlo: questo libro è una presa in giro nei confronti di qualsiasi tipo di lettore, vi sconsiglio di comprarlo. Io l'ho fatto e dire che mi sono sentita truffata dal mondo editoriale e dalle sue dinamiche ormai fondate solo sul guadagno è dire poco.

  • User Icon

    Pina 52

    27/01/2016 16.32.46

    Pochissime volte ho lasciato un libro a metà; diciamo che questo l'ho lasciato a un quarto. Trama senza senso, un insieme di parole in libertà del tipo "vi stupirò con effetti speciali" ma con scarsissimi risultati. Sconsigliato

  • User Icon

    patrizia b.

    25/01/2016 12.18.02

    Mi associo a tutti gli "uno". Non oltre pagina 29.

  • User Icon

    Sebastiana

    22/01/2016 12.09.11

    Poche parole per non essere ripetitiva, libro insulso, inconcludente, non sono arrivata ancora neanche a metà e già lo vorrei buttare, ripetitivo, a tratti ossessivo, certe frasi sembrano allucinazioni di uno stolker. Sconsigliato, rispiarmerete 16,90 euro, io purtroppo l'ho comprato!

  • User Icon

    Chiara

    16/01/2016 13.49.33

    Ragà, una delusione. L'ho appena iniziato e non ce la faccio più a leggerlo. Ripetitivo, non ha un filo logico e in pratica non si riesce a capire niente. Lo sconsiglio. Molto noioso. Evitate di comprarlo.

  • User Icon

    EVA

    12/01/2016 19.02.13

    Beh,per essere un caso editoriale....non sono riuscita a terminarlo! Davvero non vale la pena:noioso,inconcludente e pretenzioso.

Vedi tutte le 50 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione