Categorie

Bernard Brusset

Traduttore: C. Menghi
Editore: Borla
Anno edizione: 1990
Pagine: 272 p.
  • EAN: 9788826307527

scheda di Roccato, P., L'Indice 1991, n. 2

Nel panorama della psicoanalisi contemporanea è sempre più sentito il bisogno di precisare termini e concetti. È in questo filone che si inserisce il presente lavoro, particolarmente interessante perché tratta un punto centrale nel vivace dibattito che mira a superare la centralità delle pulsioni nella teoria psicoanalitica. E mentre nell'introduzione André Green cerca di mostrare come la nozione di relazione oggettuale, anziché contrapporvisi, "conduce sempre alla pulsione", l'autore, riconosciuta la centralità del legame interumano nella nostra esistenza, cerca di collocare nelle teorie psicoanalitiche la nozione di "relazione d'oggetto". Passa così in rassegna ciò che già in Freud era presente, per discutere poi le teorie innovative di Ferenczi, Fairbairn, Melanie Klein, Masud Kahan, Winnicott e Lacan (per non citare che gli autori più rilevanti), confrontandole, nei sei capitoli, con le teorie della sessualità e dello sviluppo libidico, coi vari modelli psicopatologici, col narcisismo, con le teorie della genesi della relazione d'oggetto. È l'ampliarsi della patologia trattata con l'analisi, oltre al prolungarsi dei trattamenti, quello che ha mostrato la ristrettezza delle concezioni psicopatologiche centrate sulla fissazione e sulla regressione a stadi di sviluppo pulsionale.