Psicoanalisi e filosofia della scienza. Critiche epistemologiche alla psicoanalisi

Marco Innamorati

Editore: Franco Angeli
Anno edizione: 2000
In commercio dal: 1 gennaio 2000
Pagine: 160 p.
  • EAN: 9788846418265
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
A quindici anni di distanza dalla pubblicazione dei "Fondamenti della psicoanalisi" di Adolf Grunbaum, il primo filosofo della scienza che abbia basato le proprie critiche su una profonda conoscenza di Freud e in parte anche sullo studio della letteratura post-freudiana, quaesto libro prende nuovamente in esame il problema della scientificità della psicoanalisi. Il volume esamina le alternative offerte dall'ermeneutica filosofica, inserendo la critica di Grunbaum in una prospettiva storica e tentando di rendere conto anche degli sviluppi più recenti del dibattito epistemologico.

€ 26,50

Venduto e spedito da IBS

27 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    vitaliano bacchi

    16/10/2009 18:26:17

    una epistemologia della psicoanalisi è sempre una prova del fuoco per i giovani filosofi della scienza quantomeno per il solo fatto che il grande Popper ne escluse radicalmente la dignità scientifica relegandola con il marxismo fra le chimere tribali della vecchia europa. Dopo che in filosofia aveva scritto Hegel, teorizzava Popper, si poteva leggere di tutto. Compresa la sua opera, diciamo noi, che con la sua "falsificabilità" in tema di patacche non scherza. Innamorati resta un po' avvinto nel fascino razionalistico della censura popperiana e riserva sostanzialmente alla teoria di Freud una scepsi che in tanto si spiega in quanto se ne intuiscono le radici analitiche e positivistiche, non certo pragmatistiche ed è questo criterio che manca nella sua opera. Anzichè bocciare o approvare una teoria scientifica e riconoscerne il carattere di scientificità, anzichè esaminarne lo statuto logico-empirico è sempre opportuno chiedersi se la teoria funziona. Domanda preliminare e imbattitbile quanto a metodo del pragmatismo: funziona? Una teoria è scientifica se determina risultati pratici. Non lo è se resta nell'ambito della previsione, come ad esempio l'economia matematica, ormai universalmente giudicata una chimera. La psicoanalisi secondo Godel è il sistema intelligente più potente di tutti in quanto consente di individuare la struttura algebrica della psicosi, Lo sapeva Popper? Certamente no. Lo sa Innamorati? Lo ha intuito, perchè a pagina 67, enuncia il sistema intelligente della psicoanalisi (wo es war...) e con questo quantomeno si emancipa dai critici invidiosetti di Freud (Nagel, Grunbaum, Scriven)che nell'opera commenta ma non approva. Un libro utile anche come sola prolegomeni alla dibattutissima quaestio scientiae et rationis che la psicoanalisi pone da tempo e che, almeno dal nostro punto di vista pragmatico, si iscrive nella vasta problematica di settore: l'agopuntura è una scienza? I soli a poterlo dire sono i pazienti che l'hanno sperimentata, non i filosofi che ne hanno discettato.

Scrivi una recensione