Categorie

Giovanni Guerra

Editore: Carocci
Collana: Università
Anno edizione: 2004
Tipo: Libro universitario
Pagine: 176 p.
  • EAN: 9788843031238

Il sistema sanitario e l'ospedale in particolare sono investiti da un processo di cambiamento determinato da una pressione sociale e politica molto forte. Da una parte le preoccupazioni di ordine economico, che richiamano a una razionalizzazione del sistema, dall'altra un diffuso allarme intorno alle capacità di risposta ai bisogni di salute rendono il cambiamento inevitabile. Tuttavia, se le finalità sembrano chiare e sufficientemente condivise, meno chiari sono i processi di sviluppo e soprattutto appare difficile affrontare le resistenze che sorgono di fronte alle prospettive di cambiamento. Appare pertanto necessario approfondire la riflessione proprio sulle ragioni di queste resistenze, cercando di comprenderne il senso, nell'ipotesi che i tentativi di razionalizzazione e di ottimizzazione dei diversi parametri dell'ospedale debbano confrontarsi con la specificità della medicina che, come sapere e come pratica, non è assimilabile ad alcun'altra realtà produttiva di beni e di servizi. Il libro si propone di esplorare tale specificità attraverso un percorso fondato su un modello di analisi psicosociologica che utilizza come strumento di comprensione il concetto di 'istituzione'. L'ipotesi di lavoro è che al centro della dimensione istituzionale fondante le realtà organizzativa si collochi il sapere medico, le cui caratteristiche determinano le posizioni degli attori sociali all'interno dell'ospedale e vincolano le possibilità di sviluppo. A partire dall'analisi del sapere medico, il libro rivista i tipici problemi organizzativi e di gestione del personale, cercando di leggere la direzione e il senso delle resistenze ai cambiamenti.